Entella A.C.

    Entella A.C.

    Via Aldo Gastaldi, 22 Chiavari (GE)

    16043 Chiavari

    Contatti: 0185599247, 3664357055 (WhatsApp )

    Fax: 0185 214093

    Mail: segreteria@entella.it

    Sito: www.entella.it

    Presidente: Antonio Gozzi

     

    È stato un anno molto difficile in casa Virtus Entella. Le difficoltà per l’emergenza Covid, il distacco dai propri tifosi a causa dello svolgimento delle partite a porte chiuse, e sopratutto la delusione per la retrocessione in serie C, arrivata al termine di una stagione estremamente complicata. Un anno che avrebbe potuto far venir meno le certezze del Club, ma è nei momenti più bui che si costruiscono le nuove vittorie e l’Entella, nonostante tutto, è ripartita immediatamente. Sei campionati di serie B negli ultimi otto anni rappresentano un orgoglio, ma anche un punto di partenza. La società biancoceleste, nonostante l’ultimo posto in classifica, ha saputo portare a vanti i propri ideali valorizzando tanti giovani del vivavio. Ormai sono note le diverse storie dei calciatori affermati passati per il Comunale. La lista, da Zaniolo a Keita passando per Zampano e Mota Carvalho è lunga, e anche in quest’ultimo campionato, è proprio dai giovani biancocelesti che sono arrivate le soddisfazioni più grandi. In prima squadra, infatti, è esploso il talento di Ilias Koutsoupias. Il centrocampista greco classe 2001, al suo primo anno in cadetteria, è stato semplicemente fantastico. Tre gol, personalità e tante giocate che in poco tempo lo hanno già reso un vero e proprio uomo mercato. La pagina più bella di questa ultima stagione, tuttavia, l’ha scritta la Primavera. La squadra, allenata da Gennaro Volpe prima e da Massimo Melucci poi, ha disputato un campionato meraviglioso giocando a testa alta contro tutti gli avversari e chiudendo il proprio girone al terzo posto a pari merito con il Napoli. Questo incredibile risultato, unito alla crescita esponenziale dei tanti giovani biancocelesti, ha fatto si che nell’ultimo mese di campionato, tanti ragazzi della Primavera potessero esordire in serie B. Meazzi, Reali, Bruno, Villa e Müller, oltre a Simone Andreis, che già aveva debuttato lo scorso anno, sono entrati nel giro della prima squadra togliendosi non solo la soddisfazione dell’esordio, ma dimostrando grande voglia e qualità, componenti indispensabili per il futuro.


    Calcio e non solo
    Nell’anno del COVID, l’Entella nel Cuore, l’associazione solidale legata alla Virtus Entella, presieduta da Sabina Croce, è stata in grado di raccogliere oltre 100000€ per sostenere attivamente il territorio. Questo incredibile risultato è stato possibile grazie al contributo di sponsor, tifosi, associazioni e cittadini che con i fatti hanno dimostrato di credere fortemente nel binomio sport solidarietà. L’attività dell’associazione si è sviluppata su più fronti con una grande attenzione rivolta alla lotta al Virus, ma non solo. È stato, infatti, confermato il contributo all’Istituto Gaslini di Genova e più precisamente al reparto di Neurochirurgia, adottato simbolicamente dalla famiglia Entella. Nei difficili mesi del Lockdown, inoltre, è nata una splendida collaborazione con il Comitato Assistenza Malati del Tigullio che ha visto l’Entella nel Cuore grande protagonista nell’ambito del progetto “Compriamo ciò che serve”. Non sono mancati, infine, contributi al Comune di Chiavari, all’Anffas Tigullio Est e sopratutto al Fondo di Prossimità della Caritas Diocesana, una realtà che sostiene famiglie e piccole imprese che attraversano una difficoltà economica transitoria a causa dell’emergenza sanitaria. L’Entella, adesso, vuole ripartire, tornando alle origini e coltivando sempre più il rapporto con il proprio territorio. In quest’ottica la prima squadra di Gennaro Volpe svolgerà il ritiro nel centro sportivo di Tavarone, a pochi kilometri da Chiavari. Il Presidente Gozzi ha confermato tutto il blocco dirigenziale, un gruppo di lavoro che ha saputo portare l’Entella dai campi polverosi dell’Eccellenza all’elite del calcio nazionale. La sofferenza per la retrocessione è ancora ben presente, ma la voglia di ripartire e di scrivere nuove pagine di questa storia è più forte che mai.

    Condividi