Andrea Doria Sg Asd

0

GINNASTICA
Un 2021/2022 da incorniciare per la sezione ginnastica dell’Andrea Doria. I risultati belli, importanti e prestigioso sono arrivati sia in campo maschile che in quello femminile.
C’è stata anche la ripresa dei corsi base di ginnastica che si sono svolti sia nella storica sede di Viale Aspromonte 2 che nella Palestra dello Champagnat. Sempre più bambine e bambini si stanno appassionando alla ginnastica ed il punto di riferimento a Genova rimane Andrea Doria.
In campo maschile c’è stata la storica promozione della squadra maschile dalla serie C alla serie B. A fine maggio 2021 Matteo Montani, Davide Simeone e Giacomo Ovi, in prestito dalla Pro Chiavari, hanno vinto la terza prova del Campionato di Serie C a Civitavecchia e con questo risultato hanno consegnato la promozione a Andrea Doria . La squadra è stata guidata dai tecnici Enrico Prandi, Davide Cavalera e Fulvio Traverso.

Poi nel corso della stagione 2022 il sogno pareva svanire. Si è dovuti ricorrere ai play off per mantenete la serie B. Ma Davide Simeone, Matteo Montani, Lorenzo Bagnasco, Gianluca Giugno e il prestito Luca Manzaneda hanno conquistato a Napoli la matematica certezza. Andrea Doria sarà ai nastri di partenza della serie B maschile anche nel 2023.
Grandi soddisfazioni arrivano anche dal settore giovanile. Francesco Calanni si è infatti laureato vicecampione d’Italia nella categoria Allievi Primo Livello.

 

In campo femminile questi sono stati i migliori risultati ottenuti dalle ragazze guidate da Silvia Pezzati:

– Squadra Allieve Gold1 Campione Regionale (Giorgia Fazzari, Sofia Pedevilla, Giulia Ventura, Giulia Valenza, Matilde Somaglia e Caterina Calanni Fraccono).
– Campionato Serie C 2022 squadra 3a cl. (Letizia Patrone, Maddalena Rodolfo Metalpa, Sofia Pedevilla, Alice Lanero, Giorgia Fazzari, Valentina Bottan e il prestito Iside Cirronis).
Migliori risultati individuali:
– Letizia Patrone finalista nazionale al volteggio Senior1 2021.
– Gioia Lanero 3a Campionato Regionale Gold Allieve A1 e finalista Nazionale (11a).
– Sofia Pedevilla 3a Campionato Regionale Gold Allieve A4 e finalista Nazionale (26a).
Da segnalare anche il ritorno della Accademia della Ginnastica. Dopo due anni di stop per la pandemia si è finalmente tornati a festeggiare tutti insieme i ragazzi e le ragazze che hanno preso parte nel corso dell’anno all’attività Andrea Doria. Una giornata indimenticabile nello spazio aperto dell’Istituto Champagnat con esibizioni di tutti. Dai giovanissimi dei settori maschili e femminili, ai campioni, alle allieve dei tessuti aerei. Il tutto applaudito dalle nostre prime tifose Asia e Alice D’Amato.

BOCCE
Non c’era angolo di terra da noi in Liguria dove non ci fosse il rettangolo delle quattro tavole di legno che tracciano un gioco da bocce, anche nelle zone più impervie, sacrificando magari l’unico pianoro.
Nel 1843 Dickens scriveva, raccontando della mattinata festiva ad Albaro:” Subito fuori dalla chiesa, gli uomini col berretto rosso in testa e la giacca sulle spalle (non se la mettono mai), giocavano alle bocce e compravano gli zuccherini…Sono abilissimi in questo passatempo e sono usi giocare sulle vie e sulle straducole sassose e sul terreno più ineguale e meno adatto allo scopo, con la stessa precisione che se si trovassero davanti ad una tavola da biliardo.”
Oggi, in città, gli spazi sono scomparsi, rubati dalle auto e dai mattoni e le bocce le hanno salvate le vecchie società, con un primato per l’Andrea Doria, e le nuove, che si sono sostituite ai sagrati ed alle osterie con giardino.
Un altro primato dell’Andrea Doria è la presenza, divenuta una costante anche in competizioni nazionali ed internazionali, delle signore.
Questa è la storia delle bocce in Andrea Doria. Una storia che ci ha visto primi in molti, moltissimi tornei. Primi nell’inserire giocatrici donne in campo, quando ancora l’idea sembrava utopica.
Poi anche il gioco delle bocce ha avuto il suo declino. Lo chiamavano gioco per “anziani”. Anche in Andrea Doria è andata scemando la passione per questo sport che in Liguria ha le sue origini. Ma come si dice i grandi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano. Dal 2021 Andrea Doria Bocce non è più solo un gioco per alcuni soci. Le bocce sono una sezione attiva del sodalizio. E’ di quest’anno la nuova affiliazione alla Federazione Italiana Bocce. L’interesse verso questo sport sta crescendo anche in Andrea Doria. Accanto agli habitue che ogni mattina passano le loro due ore a bocciare si sono uniti nuovi adepti. Il nuovo presidente di sezione Enrico Addezio sta facendo salire la febbre da bocce in Viale Aspromonte e fra i progetti c’è la realizzazione e il rifacimento di tre nuovi campi.

ARTI MARZIALI
Anche e soprattutto per la Sezione Arti Marziali è stato un biennio molto difficile da affrontare e sostenere. Nonostante il lockdown, l’emergenza pandemica che ha condizionato moltissimo gli sport con contatto fisico, l’attività è continuata, pur in maniera ridotta. Da segnalare comunque il grande senso di appartenenza alla società da parte degli atleti e dei soci.
Nessuno si è mai perso di vista e grazie al web i ragazzi hanno potuto continuare a vedersi e a svolgere un parte di attività on line.
Non sono mancati comunque dei risultati di prestigio.

KENDO
Ai Campionati Italiani Assoluti di Kendo 2021 sono arrivate per Andrea Doria tre prestigiose medaglie.
A Modena oro nella Categoria Juniores per Marco Pizzamiglio.
Bronzo nella gara a squadra per il team doriano composto da Alberto Barbieri, Francesco De Carli, Flavio Diana, Mattia Pizzamiglio, Marco Pizzamiglio e Tiziana Torturro).
Premio Speciale Fighting Spirit (Spirito Battagliero) nella gara a squadre e personale per Tiziana Torturro. Si sono svolti anche gli esami di graduazione Kendo.
Marco Pizzamiglio ha conseguito il 1 dan.

KARATE
Andrea Doria ha partecipato alle Finali Nazionali Juniores di Ostia con questi brillanti risultati:
Andrea Mazzarello 11° classificato nel Kata. Matteo Puppo 7° classificato nel Kumte 84 chilogrammi.

Francesco Petratchenko

JUDO
Medaglia di bronzo ai Campionati Regionali Esordienti B 55 chilogrammi per Francesco Petratchenko.
Hanno conseguito la qualifica ad Aspiranti Allenatori gli atleti Stefano Dapei e Daniele Lenti
Viene conferita la stella d’oro al Merito Sportivo del Coni al nostro Maestro Danilo Buzzi.

IAIDO
Enrico Maglio ottiene il 4 dan

 

NUOTO
E’ stato l’anno della ripartenza per la sezione nuoto e pallanuoto dell’Andrea Doria. Dopo i tanti problemi dovuti al lockdown e alla riduzione degli spazi acqua si è potuti finalmente tornare a ragionare in termini di risultati e non più di allenamenti e presenze contingentate.
Andrea Doria nuoto, pur con esigui spazi acqua all’interno dei maggiori impianti cittadini, ha nuovamente conquistato il secondo posto regionale sia a livello assoluto che a livello Esordienti. Lo staff tecnico guidato da Patrizia Bozzano con Jacopo Pietronave e Lorenzo Musso (preparatore atletico Davide Montaldo) ha ben lavorato sia sui nuotatori esperti che su quelli emergenti.
I risultati più prestigiosi sono arrivati ai Campionati Italiani Categoria di agosto a Roma con la vittoria di Mattia Alessandro nei 200 dorso Cadetti ed i secondi posti nei 100 e 50 dorso. Il giusto coronamento ad un lavoro iniziato bambino nelle fila Andrea Doria e culminato con i podi tricolori. Ai Criteria invernali si è messo in bella evidenza il giovane Tommaso Torquati, classe 2005, che ha conquistato la medaglia di bronzo nei 100 farfalla Juniores. Si sono ottimamente comportante e sono in costante e continua crescita Margherita Spada, Asia Alessio e Sara Polverini. Fra i più giovani, quelli appena entrati fra i Categoria spiccano Camilla Simonetta, Samuele Turchino e Tommaso Porta. Tutto il gruppo della prima squadra ha ottenuto importanti miglioramenti cronometrici nelle gare disputate. Sia quelle regionali che quelle nazionali. Queste ultime torneranno a svolgersi regolarmente in estate e la speranza è di vedere tanti nuotatori Andrea Doria ai vertici delle varie categorie e specialità. Degna di menzione anche l’attività che i ragazzi stanno svolgendo nel nuoto in acque libere. Una scommessa nata quasi per gioco nei mesi di pandemia, quando per allenarsi era necessario buttarsi in mare, con le vasche chiu-se anche agli agonisti. Tanti ragazzi si sono appassionati alle lunghe distanze ed al nuoto in mare. Sono arrivate medaglie in campo femminile da Dania Neri e Erica Gaggero. In quello maschile stanno muovendo i loro primi ma decisivi passi i giovani Pietro Dorcier, Samuele Turchino, Nicolò Buzzalino e Mattia Musso.
Un modo divertente per rompere la monotonia della vasca e provare nuove emozioni soprattutto nei mesi estivi.
Il settore Esordienti è in continua crescita. Affidato ad un giovanissimo tecnico come Nora Mana, coadiuvata da Matteo Guala, Federico Oliveri e Valentina Malagugini. I ragazzi hanno imparato presto ad adeguarsi ai lavori dei nostri ex atleti e i miglioramenti sono evi-denti agli occhi di tutti. Poter contare sui consigli tecnici e tattici di nuotatori che hanno smesso la loro carriera agonistica da poco si è dimostrata una scelta vincente. Lo dice il cronometro, lo dice l’atteggiamento dei ragazzini in gara e la loro ricerca di ottenere sempre qualcosa in più. Andrea Doria si dimostra ancora una volta una grande famiglia. Gli atleti, una volta terminata la loro esperienza in vasca, possono subito mettersi in gioco come tecnici. Avere a bordo vasca una ex atleta olimpica come Nora Mana è stata la ciliegina sul-la torta. Grande incremento ha avuto anche la scuola nuoto, il settore preagonistico e quello propaganda. Nel circuito organizzato dal Comitato Regionale Ligure della FIN An-drea Doria è stata la società che ha portato il maggior numero di atleti (molti giovanissimi nati fra il 2015 e il 2017) a tutte le gare programmate.
Una bella scommessa per il futuro, nel quale si cercherà, con la collaborazione fra istruttori ed allenatori, di mantenere alto il livello dei tesserati, con un livello tecnico degno del blasone Andrea Doria.
Il settore pallanuoto ha subito la retrocessione della prima squadra dalla serie B alla C. Andrea Doria avrebbe potuto ripresentarsi ai nastri di partenza dei cadetti a causa delle molte defezioni di altre società. Si è però preferito rimanere in serie C, affidandosi ai gio-vani del vivaio e farli crescere giocando. Un vivaio, quello doriano, davvero fiorente. Tanti bambini si avvicinano quotidianamente alla pallanuoto, affascinati da uno sport che in Li-guria vanta una tradizione unica. La collaborazione fra scuola nuoto e settore tecnico pallanuoto sta dando i suoi frutti.
La dirigenza doriana anche nella pallanuoto ha voluto affidarsi ad un tecnico giovane che ha appena appeso la calottina al chiodo e che ha portato un grandissimo entusiasmo a tutto l’ambiente: Raffaelle Molinelli.

TENNIS
Pochi tornei ma tantissima attività per il tennis Andrea Doria in questa stagione. Il covid non ha permesso il regolare svolgimento di molti tornei e gare a squadre, ma la nostra scuola tennis è stata presa letteralmente d’assalto.
La popolarità dello sport della racchetta è in costante aumento in ogni parte d’Italia ed i campi di Viale Aspromonte hanno seguito il trend nazionale.
Corsi per bimbi, per adulti, lezioni private e soci sono raddoppiati. Così come la vita sociale che, facendo leva sul circolo tennis, ha avuto i suoi benefici in un periodo tanto difficile come quello attuale.
Dal punto di vista agonistico va sottolineato come, in piena pandemia, si sia comunque potuto disputare il Memorial Cassottana, open maschile e femminile, ormai diventato un appuntamento classico per giocatori e giocatrici nella prima metà di luglio.
Per i colori biancoblù da segnalare la promozione dalla serie D regionale alla serie C nazionale del team composto da Elby Mjeshtri, Antonio De Prà, Andrea De Lucchi, Nicolo Ginocchio e Andrea Siri.