Genova Premier Padel P2 nel segno dei BIG

Genova 04/07/2024 Premier Padel P2 Agustin Tapia e Arturo Coello Foto Giampiero Sposito

Condividi

I big ci sono, lo spettacolo pure, mentre le emozioni arriveranno presto. Perché sin qui il cammino nel Genova Premier Padel P2 delle prime due coppie del mondo è stato decisamente liscio, in particolare per i numeri uno Coello/Tapia rimasti in campo meno di un’ora e un quarto in due giorni. Mercoledì ai due erano bastati 14 minuti, grazie al ritiro di Gil/Moyano, mentre all’indomani se la sono cavata in 58 minuti contro Jairo Bautista e Gonza Alfonso, superati per 6-3 6-2 in un duello mai in discussione. In condizioni rapide come quelle di Valletta Cambiaso, dove il caldo valorizza i picchiatori, il loro padel diventa davvero complicato da contrastare, e la conseguenza sono match dominati senza particolari grattacapi. Andrà meglio – per chi guarda e cerca pathos – da venerdì, con i primi scontri fra le teste di serie.

È scivolato via velocemente, sempre sul Centrale, anche l’ottavo di finale che ha visto impegnati i campioni del BNL Italy Major Ale Galan e Federico Chingotto, ma il loro match è stato più serio di quanto suggeriscano i 75 minuti di durata. Fa più fede il punteggio: 6-4 7-6 contro Tino Libaak e Leo Augsburger, con un solo break nell’ultimo game del primo set. Per il resto è stato equilibrio vero a ritmi altissimi, con i due giovani argentini – partiti dalle qualificazioni – capaci di proporre un padel efficace di fronte a due avversari in formissima. La differenza? I pochissimi momenti chiave, ossia un paio di distrazioni sul 4-5 del primo set e un altro paio di errori nel tie-break, quando Galan e Chingotto non hanno più sbagliato. Ma Libaak e Augsburger continuano a piacere parecchio: se migliorano la solidità – specie il secondo – e riducono gli alti e bassi (succederà) hanno già tutto ciò che serve per stare in mezzo ai big.

Nella prima metà del programma di giovedì il P2 di Genova ha smarrito due teste di serie, la numero 7 e la numero 8. Sorprende l’eliminazione di Coki Nieto e Jon Sanz, che dopo il titolo del mese scorso a Bordeaux (il primo in carriera per entrambi) hanno raccolto due sconfitte evitabili. Subito fuori a Roma, anche in Liguria hanno mancato l’appuntamento coi quarti di finale arrendendosi a Bergamini/Ruiz. Eliminati anche Sanyo Gutierrez e Alex Arroyo, coppia nuova battuta in rimonta dalla versione 4.0 del duo Sanchez/Capra.

RISULTATI – Ottavi di finale maschili
Coello/Tapia (Esp/Arg) b. Alfonso/Bautista (Arg/Esp) 6-3 6-2
Ruiz/Cardona (Esp/Esp) b. Belasteguin/Tello (Arg/Arg) 1-6 6-4 6-1
Yanguas/Garrido (Esp/Esp) b. Jimenez/Fernandez (Esp/Esp) 6-4 6-4
Stupaczuk/Di Nenno (Arg/Arg) b. Sager/Oria (Esp/Esp) 7-5 7-5
Navarro/Lebron (Esp/Esp) b. Zapata/Barahona (Esp/Esp) 6-3 6-1
Capra/Sanchez (Arg/Arg) b. Arroyo/Gutierrez (Esp/Arg) 4-6 6-3 6-4
Bergamini/Ruiz (Bra/Esp) b. Nieto/Sanz (Esp/Esp) 6-4 6-3
Chingotto/Galan (Arg/Esp) b. Libaak/Augsburger (Arg/Arg) 6-4 7-6

QUARTI DI FINALE

Le migliori otto coppie del mondo nel femminile, le migliori quattro nel maschile. È il biglietto da visita col quale la prima edizione del Genova Premier Padel P2 presenta il suo venerdì dei quarti di finale: una giornata che prevede otto incontri fra Centrale e Campo 1, e promette spettacolo a tutte le ore. Perché, come è normale che sia, in corsa sono rimasti solamente i più forti, pronti a sfidarsi fra loro per arrivare fino in fondo sui campi di Valletta Cambiaso.

L’onore di inaugurare il programma di giornata – alle 11, sul Centrale – toccherà di nuovo a Delfi Brea e Bea Gonzalez, favoritissime contro Virginia Riera e Carmen Goenaga, coppia nuova subito capace di raggiungere i quarti. Poi, spazio ai campioni di Roma Chingotto e Galan, che giovedì si sono fatti trovare pronti per rispondere al padel prepotente di Libaak-Augsburger e andranno a caccia della semifinale nel duello contro Ruiz/Bergamini. Nel terzo match tornano le donne, con la sfida fra Castello/Jensen e Triay/Fernandez: due giovanissime nel “drive”, due più esperte a provare a far male da sinistra.

Dalle 17 la seconda sessione di gioco sul Centrale: prima le numero uno Sanchez/Josemaria contro le veterane Sainz/Llaguno, nella riedizione della finale del BNL Italy Major. Poi i numeri uno Arturo Coello e Agustin Tapia, che si sono presi i quarti di finale passeggiando ma dovranno certamente impegnarsi di più per battere anche Cardona/Ruiz, protagonisti della sorpresa degli ottavi di finale con l’eliminazione di Belasteguin/Tello. In chiusura di programma la sfida maschile potenzialmente più esplosiva di giornata: da una parte della rete Di Nenno e Stupaczuk, dall’altra Garrido e Yanguas.

Dalle 12, invece, le due sfide del Campo 1. La prima sarà femminile e si annuncia molto aperta in quanto è difficile individuare la coppia favorita fra le numero 4 Ortega/Araujo e le numero 7 Salazar/Virseda, anche perché ambedue sono al primo torneo insieme (anche se per le prime si tratta di un ritorno). A seguire, Paquito Navarro e Juan Lebron sfidano Capra/Sanchez: in palio una semifinale che per il “Lobo” varrebbe tantissimo, vista la (molto probabile) possibilità di trovarsi di fronte Ale Galan, il compagno col quale ha vinto tantissimo per anni e anni, prima della turbolenta separazione di qualche mese fa.

GENOVA PREMIER PADEL P2 – Il programma completo di venerdì

Condividi

Articoli correlati

A Nicolò De Martino e Emma Peretti il Memorial Foglia

E’ andata agli archivi con le vittorie di Nicolò...

Loano e l’Europa Summer Cup: un legame forte

Da qualche giorno è calato il sipario sull’edizione 2024...

Olimpiadi di Parigi: soddisfazione molteplice per Arnaldi e i circoli liguri

Jannik Sinner, Lorenzo Musetti, Matteo Arnaldi, Luciano Darderi in...

A Valletta Cambiaso Chingotto e Galan detronizzano Tapia e Coello

È la Genova delle sorprese, con la caduta dei...

Capolavoro Araujo/Ortega al Genova Premier Padel P2

Alla fine è scesa qualche lacrima persino a coach...