Funakoshi La Spezia superstar a Jesolo

Condividi

A Jesolo (VE) si sono disputati i Campionati Italiani di Kickboxing per le classi Junior e Senior (cinture blu/marr/Nere) del settore Kick Boxing della Federkombat (Federazione Sportiva Nazionale riconosciuta dal CONI quindi l’unica che consente la titolarità di fregiarsi del titolo di Campione Italiano). L’Associazione Sportiva Dilettantistica Funakoshi La Spezia, ha piazzato per la finale nazionale due atleti che al “filtro” del Criterium erano riusciti a piazzarsi tra i primi quattro nella loro categoria. Nella grande cornice del PalaInvent di Jesolo, i finalisti come prevede il regolamento, si sono affrontati in un “girone all’italiana”.

Del Funakoshi, il primo a combattere è stato Giovanni Grasso nella categoria Juniores al limite dei 74 kg. Giovanni, ha disputato 3 combattimenti (ciascuno di 2 round da 2 minuti) contro Edoardo Maloco (H.M.D. Lazio), Diego Cioce (A.S.D. NEW FIGHT & FITNESS Puglia) risultato poi il neo Campione Italiano e Alex Masi Mazzurco (A.S.D. BLACK PANTER Sicilia). Con un combattimento vinto e due persi il diciasettenne Giovanni s’è piazzato al 3° posto. Nel pomeriggio è stata la volta di Patryk Tomasik nella specialità Kick Light Seniores Kick Light al limite dei 94 kg. Per lui erano previsti due combattimenti.

Il primo l’ha visto opposto a Davide Mancuso il forte atleta palermitano (A.S.D. KICK AND FITNESS Sicilia) già Campione Italiano, nazionale di Light Contact e Campione del Mondo di Point Fight nel 2023 in Portogallo e successivamente a Francesco Bertoli dell’A.S.D. CLASSIC GYM Lombardia). Nel primo round, Patrik in svantaggio nell’incontro con Mancuso è riuscito nel secondo a ribaltare il punteggio chiedendo il combattimento prima della durata prevista. Del secondo combattimento Patryk, ha vinto entrambi i round e anche in questo ha chiuso il combattimento prima dello scadere essendo in vantaggio di 15 punti.

Alla soddisfazione, già dimostrata dal Maestro Sauro Baldiotti (tecnico del settore Kick, che ha seguito i due atleti dall’angolo) per il bronzo conquistato da Giovanni negli Juniores, s’è aggiunta quella per la prestazione agonistica nei Seniores di Patrik, dove la sua maturità agonistica, ha fatto la differenza. Congratulazioni sono giunte dal direttivo sodalizio sportivo Funakoshi presieduto dal Maestro di Judo Franco Galleni. Nel kick boxing, al Funakoshi, l’attività prosegue con la formazione di nuovi tecnici. Infatti i primi di Giugno, si terranno gli esami che vedranno impegnati: nel corso allenatori Luca Iorio, Francesca Leotta e Patryk Tomasik e in quello Istruttori Michele Antonelli, Michelangelo Tiberi, Walter Fedullo e Stefano Specchia.

Per la cronaca, nel settore kick boxing del Funakoshi, il titolo italiano di Patryk si unisce a quelli già raccolti in passato con le vittorie di Lara Bertolini (Full Contact 2a e 1a serie – contatto pieno) e Mirco Daveti (Low kick 3a serie – contatto pieno).

Condividi

Articoli correlati

A Varazze il saggio della Primavera

Sabato 8 giugno 2024, presso il Palazzetto dello Sport...

Martedì 14 maggio su il sipario sui Giochi Internazionali della Gioventù Salesiana

Genova, nell'anno in cui è Capitale Europea dello Sport,...

Dal 25 al 29 maggio i Giochi Internazionali della Gioventù Salesiana a Genova

Genova, nell'anno in cui è Capitale Europea dello Sport,...