Al Jean Nouvel di Genova apertura con il botto per Cadetti e Giovani

Genova, 24-26 Maggio 2024 Campionati Italiani Cadetti e Giovani Foto: TRIFILETTI Andrea / Bizzi Team

Condividi

Elia Pasin e Greta Saioni nel fioretto, Ettore Leporati e Maria Roberta Casale nella spada sono i primi vincitori dei Tricolori 2024 nella categoria Under 17. Ha regalato grandi emozioni la prima giornata dei Campionati Italiani Cadetti e Giovani Genova 2024 sulle pedane del Padiglione Jean Nouvel, assegnando i primi quattro scudetti.Una giornata di venerdì aperta dai saluti del primo cittadino del capoluogo ligure Marco Bucci, che ha ricordato l’inizio del percorso della City Partner della FIS verso gli Europei Assoluti del prossimo anno, accanto al Sindaco c’era proprio il Presidente del Comitato organizzatore della kermesse continentale 2025, Beppe Costa. Ai partecipanti ha portato il proprio messaggio anche il Vicepresidente vicario del CONI, Silvia Salis.

Elia Pasin della Scherma Treviso M° Ettore Geslao è salito sul gradino più alto del podio nel fioretto maschile Under 17 battendo per 15-9 nel derby veneto di finale Djibril Mbaye della Scherma Mogliano, medaglia d’argento. Bronzo per Emanuele Iaquinta del Frascati Scherma e Jacopo Del Torto del Pisascherma, che avevano si erano battuti fino ai titoli di coda. Nelle due semifinali, infatti, Mbaye aveva superato all’ultima stoccata (15-14) Iaquinta, mentre Del Torto dopo un’ottima rimonta si era arresto 15-13 a Pasin che da lì ha spiccato il volo verso il suo terzo titolo italiano dopo i due vinti al Gran Premio Giovanissimi.

Emozioni anche nella spada maschile che ha incoronato campione italiano cadetto Ettore Leporati. Il portacolori della Pro Vercelli è riuscito, in finale, a spuntarla al fotofinish, per 15-13, su Francesco Delfino del Circolo Ravennate della Spada, al quale è andata la piazza d’onore. Due spadisti del Circolo Schermistico Forlivese sono saliti sul terzo gradino del podio: Nicolò Sonnessa e Adriano Rocco. Per Sonnessa il sogno tricolore è svanito al minuto supplementare contro Delfino (14-13), mentre Rocco si è fermato (15-5) al cospetto del neo scudettato Leporati.

È stato un derby in casa Club Scherma Roma a decidere il titolo italiano del fioretto femminile, vinto da Greta Saioni che ha superato con il punteggio di 15-13 in finale Ludovica Franzoni, medaglia d’argento. Bronzo al collo per Vittoria Riva della Scherma Mogliano e Martina Lazzeri della Scherma Treviso M° Ettore Geslao. Nelle semifinali, infatti, Franzoni aveva battuto 15-6 Lazzeri, mentre Riva era stata fermata sul 15-9 dalla neo campionessa Saioni.

È andato infine a Maria Roberta Casale del CUS Catania lo scudetto della spada femminile Under 17. La spadista catanese ha superato nell’ultimo atto la campionessa d’Italia uscente, Dorotea Tarantini della Società del Giardino Milano, vincitrice un anno fa a Padova e oggi seconda classificata. È finita 15-13 la finale che ha liberato le lacrime di gioia della catanese per il suo primo titolo tricolore. Terzo gradino del podio per Silvia Liberati del Circolo della Scherma Terni e Mariachiara Testa del Circolo Schermistico Forlivese. Liberati aveva ceduto in semifinale 15-12 a Tarantini, mentre Testa era stata superata 13-12 da Casale.

Oggi nel day 2 dei tricolori giovanili spazio ad altre quattro competizioni: il programma Under 17 si chiuderà con la sciabola maschile (dalle ore 9) e femminile (ore 12.30), mentre le prime gare Under 20 saranno quelle di fioretto maschile (ore 9) e femminile (ore 13.30). Tutte le fasi finali saranno trasmesse in diretta sul canale Youtube della Federazione Italiana Scherma.

Alle 11:30 di oggi si svolgerà il convegno “La Scherma sulla pedana dell’etica”, workshop promosso dal Comitato Etico della Federscherma. Relatori saranno il presidente federale Paolo Azzi Scherma (“L’impegno della FIS nella diffusione dei Valori”), il presidente del Comitato Etico Enrico Demarchi (“Il ruolo di un organismo che tutela l’Etica nello sport”) e l’avvocato Stella Frascà (“L’importanza del Codice Etico dal punto di vista giuridico”).

I Campionati Italiani Cadetti e Giovani, sotto l’egida della FIS, sono sostenuti da Regione Liguria e Comune di Genova, inseriti nel palinsesto “Genova 2024 Capitale Europea dello Sport”, patrocinati da Coni e Sport e Salute. Partner dei Tricolori e degli Europei 2025 sono Costa Edutainment, ERG, Saar Depositi Portuali, Toyota, Gruppo Spinelli, Iveco, Silomar, Riberti, Columbus Informatica e Convention Bureau Genova

Condividi

Articoli correlati

Conto alla rovescia per gli Europei Assoluti “Genova 2025” di Scherma

Le date fissate al congresso di Basilea. Appuntamento a...

Festival Under 14: brilla la rapallese Baroffio a Budapest

Prima giornata di gare e prima medaglia per l’Italia...

Ufficiale la data degli Europei 2025 di Scherma. Appuntamento a Genova dal 14 al 19 giugno

La Confederazione Europea di Scherma, a Basilea, ufficializza la...

Domenica 23 giugno “Scherma sotto le stelle” a Santa Margherita

Il Club Scherma Rapallo ha organizzato per la prossima...

Tre argenti per la Cesare Pompilio ai Campionati Italiani Master

Tre sono le medaglie liguri ai Campionati Italiani Master...