Alla Marathon dell’Appennino si rivede Paez

Condividi

Dopo un inizio stagione un po’ travagliato, l’ex campione del mondo Marathon Leonardo Paez torna ad alzare le braccia al cielo e lo fa alla 27esima edizione della Marathon dell’Appennino, la corsa di Casella (GE) che, nell’ambito del palinsesto “Genova 2024 Europea dello Sport“, ha fatto da prova generale in vista dei Campionati Europei previsti sullo stesso percorso per la prossima stagione. La gara, che con i suoi 80 km per 2.500 metri di dislivello è sicuramente una delle più impegnative del panorama nazionale, ha esaltato le qualità del corridore colombiano, che ha fatto fruttare la supremazia del team Soudal Lee Cougan, manifestatasi per tutto l’arco del suo sviluppo.
Ultimo a cedere alla spinta di Paez, che ha chiuso in 3h50’03” è stato Gioele De Cosmo, reduce dalla vittoria nella Costa degli Etruschi Epic della settimana scorsa. Per il portacolori della Scott un distacco alla fine di 2’11”, terzo il compagno di colori del vincitore, Dario Cherchi a 5’43”. Più distanti Lorenzo Samparisi (KTM Alchemist by Brenta Brakes) a 7’21” e lo svizzero Andrin Beeli (Scott) a 7’55”. Torna a un successo importante in campo femminile l’ex campionessa europea Mara Fumagalli (KTM Alchemist by Brenta Brakes) che in 4h51’29” ha prevalso per 5’34” sull’attuale regina continentale, la tedesca Adelheit Morath (Soudal lee Cougan), terza Giulia Alberti (Mentecorpo Cicli Drigani) a 37’19”.

Nel percorso medio, di 39 km per 1.200 metri prima posizione per Stefano Cuneo (BCL Factory) che in 2h04’57” ha staccato di 10’08” Federico Buzzetti (Gagabike) e di 12’01” Mattia Pandolfi (Team MMS). Prima posizione fra le donne per Elisa Freti, una junior della Ciclistica Rostese in 2h52’02”, alle sue spalle Viviana Bousquet (Team Centoxcentobici) a 15’29” e la cilena Claudia Faure Araya (Team Bike O’Clock) a 23’22”.

La manifestazione, allestita con la consueta perizia dallo staff Genoa Bike di Sandro Tuvo, ha avuto il sostegno della Regione Liguria Assessorati allo Sport e Tempo Libero, del Comune di Casella e di Genova, della Città Metropolitana di Genova, della Camera di Commercio e di Parco Antola, senza dimenticare i tanti sponsor e tutti coloro che si sono prodigati per la riuscita della manifestazione che ha dimostrato di essere pronta per il massimo palcoscenico europeo. Intanto per lo staff organizzativo ora fari puntati sull’ultimo weekend di giugno, con l’allestimento dei Campionati Italiani juniores su strada.

Condividi

Articoli correlati

Il genovese Lorenzo Finn è Campione Italiano Juniores a cronometro

Venti minuti e quattro secondi, a tanto ammonta il...

85° Giro dell’Appennino: tutte le conferme e le novità della gara di domenica 14 luglio

Percorso vincente, non si cambia. E così l’85esima edizione...

Presentato il tricolore Juniores su strada del 29 e 30 giugno

A 17 anni di distanza dall’ultima volta, in occasione...

Casella attende i big del ciclismo juniores

Sarà un weekend davvero speciale quello finale di giugno...

Nuova Ciclistica Arma prima in Toscana

Altra bellissima domenica per la Nuova Ciclistica Arma: Edoardo...

Con la Milano – Rapallo torna nel Tigullio in grande ciclismo

E' stata presentata oggi, giovedì 16 maggio, a Roma...