Da venerdì a domenica il 34° Torneo Internazionale di Judo “Genova Città di Colombo”

Condividi

Genova sarà capitale del Judo internazionale nel prossimo fine settimana. Lo Stadium della Fiumara è infatti pronto a ospitare il 34° torneo Internazionale di Judo “Genova Città di Colombo”, storica manifestazione a cura dal Centro Sportivo Marassi Judo e. L’evento, inserito all’interno del palinsesto “Genova 2024 Capitale Europea dello Sport”, gode del patrocinio della Regione Liguria, del Comune di Genova, del Coni nazionale e regionale, si svolge sotto l’egida della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali (FIJLKAM) oltre a esser inserito all’interno del circuito federale “Gran Prix Cadetti e Juniores”  maschile e femminile.

Sono oltre 1300 gli atleti iscritti alla competizione, accompagnati dai loro 300 allenatori tesserati per 240 società in arrivo da tutta Italia insieme alle delegazioni di Azerbaijan, Belgio, Francia, Gran Bretagna, Polonia, Romania, Principato di Monaco, San Marino, Spagna, Svizzera, Turchia e Ungheria. Un test internazionale di alto profilo, importante in vista di Europei e Mondiali di categoria. Una vetrina per tanti giovani che desiderano mettersi in evidenza in un contesto internazionale giovanile di crescente livello anno dopo anno. Per questo motivo, l’evento sarà attentamente seguito dai tecnici della Nazionale di Judo e dal presidente FIJLKAM Domenico Falcone.

Il programma prevede venerdì 17 maggio l’accreditamento di società e rappresentative e al peso degli atleti. Sabato 18 e domenica 19 maggio i confronti sui sei tatami allestiti Marassi Judo, con direzione a cura dei 40 ufficiali di gara (15 internazionali) selezionati dalla FIJLKAM, inizieranno alle 9 per poi concludersi alle 20:30.

Il Marassi Judo schiera, come sempre, una doppia squadra: una sul tatami, con i suoi atleti pronti a dare il meglio di sé per raggiungere il miglior piazzamento possibile, e una composta dai tecnici, dai dirigenti e dalle famiglie, al lavoro per l’allestimento dello Stadium, con i tatami e soprattutto la volontà di rendere indimenticabile la trasferta per i tanti giovani italiani e internazionali pronti a raggiungere Genova per la prima volta.

“Il torneo internazionale ‘Genova Città di Colombo’ è ormai entrato stabilmente nel calendario sportivo della nostra città. Un appuntamento che è cresciuto, edizione dopo edizione, grazie allo straordinario impegno organizzativo del Marassi Judo e del suo presidente Rosario Valastro – sono parole dell’assessore comunale allo sport Alessandra BianchiSi tratta di una disciplina sempre più praticata dai giovani e che si fonda su valori condivisi dalla nostra Amministrazione ed al centro anche del nostro progetto come Capitale Europea dello Sport quali educazione, rispetto delle regole e dell’avversario. Genova è pronta a dare il benvenuto in città ad atleti, staff tecnici e società unitamente a famiglie, amici ed appassionati che potranno scoprirne tutte le bellezze ed eccellenze”.

Siamo di fronte a un trofeo internazionale davvero longevo e il merito è senza dubbio della grande passione che anima organizzatori e volontari, a partire dal presidente del Centro Sportivo Marassi Judo Rosario Valastro – spiega l’assessore regionale allo sport Simona FerroUn evento estremamente rilevante per numeri e tradizione, che anche quest’anno consentirà al judo di essere assoluto protagonista a Genova. Regione Liguria ribadisce il sostegno e la vicinanza al Trofeo Internazionale ‘Genova Città di Colombo’, straordinaria vetrina per lo sport e il territorio ligure. Lo fa nel 2024 e si ripeterà ovviamente nel 2025, anno in cui saremo Regione Europea dello Sport”.

“Ogni anno è sempre più difficile organizzare ma noi teniamo molto a questa manifestazione e ci impegniamo sempre al massimo per ripagare la storica fiducia della FIJLKAM che vede nel torneo un’opportunità di crescita per tanti giovani – racconta Rosario Valastro, presidente del Marassi Judo – Siamo in particolar modo felici di poter constatare il ritorno di tante delegazioni straniere, alcune storicamente affezionate a noi, e ciò significa aver fatto breccia nel loro cuore grazie alla nostra ospitalità”. Per Genova, per gli alberghi e l’esercizi commerciali, un indotto importante in un periodo non di alta stagione.

Tra i partecipanti più attesi, nelle fila del Marassi Judo, c’è anche Rachele Paris. Prima classificata all’European Cup di Koper (Slovenia), al Campionato Italiano Cadetti 2024, al torneo internazionale Alpe Adria 2024, bronzo all’European Cup di Follonica 2024 e all’European Cup 2024 di Berlino. Attualmente atleta di interesse nazionale, Rachele è  già stata convocata con la Nazionale e, dopo il Grand Prix “Genova Città di Colombo” gareggerà ai prossimi Europei che si terranno a Sofia dal 27 al 30 giugno con la possibilità, in caso di ottima performance, si difendere i colori azzurri ai Mondiali in Perù a fine agosto.

Il Marassi Judo svolge attività nel quartiere di Marassi, attualmente collabora con l’istituto Comprensivo Marassi (Papa Giovanni) con il coinvolgimento di 120 studenti di prima seconda e terza media. In collaborazione con l’associazione Mornese che si occupa di Povertà Educativa,  la società del presidente Rosario Valastro sta svolgendo inoltre delle lezioni con appuntamenti mirati al Judo & Cyberbullismo.

Genova 2024 Capitale Europea dello Sport ha il patrocinio di Ministero per lo Sport e i Giovani, Ministero del Turismo, Enit, Sport e Salute, Coni, Cip, Ussi. Sostengono Genova 2024 il Main Sponsor Iren, i Gold Sponsor Frecciarossa (treno ufficiale), Casa della Salute, i Silver Sponsor Givona, Ranieri, Tonissi, Rina e i Bronze Sponsor Banca Passadore, Ignazio Messina & C, Sirce, Ance, Archlux, Gecar Spa concessionario Kia. Il Partner è Porto Antico di Genova SpA, l’Environmental and Sustainable Partner è Esosport mentre Acqua di Calizzano è Acqua ufficiale. Sono Friends of Genova 2024 Genovarent, NTO srl, Banca di Alba, Chesterton 1953, Villa Costruzioni, SGM Mercato, Edil 2, Amer Steel, Italmatch Chemicals, SMS group, Grondona.

IL TORNEO INTERNAZIONALE “GENOVA CITTA’ DI COLOMBO”

Nato nel 1988 grazie allo sforzo e alla passione di un gruppo di amici amanti del judo, il Torneo Internazionale Città di Colombo diretto da Rosario Valastro è una tappa importante nella vita di campioni straordinari, tra i quali spicca Pino Maddaloni, vincitore all’Olimpiade di Sidney 2000. La Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali segue da anni con interesse gli atleti che sono saliti sul podio genovese e molti dei vincitori sono stati successivamente convocati presso il Centro Olimpico di Roma dove vengono forgiati i migliori judoka che rappresentano l’Italia a livello internazionale.

Condividi

Articoli correlati