Pro Recco resta al vertice del girone di Champions League

Condividi

La Pro Recco fa festa a Punta Sant’Anna, batte lo Jadran Spalato per 18-9 e rimane al primo posto nel girone di Champions League ad una giornata dalla fine. Quattro reti per Condemi, miglior marcatore della partita, tris di Cannella e Kakaris. Esordio europeo con gol su rigore per Stefano Scarmi, classe 2008, 16 anni da compiere ad ottobre. Il 15 maggio a Recco i biancocelesti affronteranno il Novi Beograd.

Formazione d’emergenza per Sukno senza Ivovic e Hallock, indisponibili, e gli squalificati Echenique e Fondelli. I biancocelesti rimontano due volte i croati nel primo tempo con la controfuga di Zalanki e il tiro chirurgico di Di Fulvio nel 2-2 che matura nei primi otto minuti.

Nel secondo tempo inizia il Ciccio Condemi show: assist per Kakaris che al volo manda avanti la Pro Recco, doppietta nel giro di 20 secondi a indirizzare il match (5-2). Butic accorcia con l’uomo in più da posizione 5, ma i ragazzi di Sukno hanno acceso il turbo e segnano ancora con Rossi e Iocchi Gratta (7-3). I croati rimangono attaccati al match al cambio campo (8-5) perché la terza rete di Condemi è nel mezzo delle due siglate da Marinic Kragic e Kharkov.

Negri sostituisce Del Lungo in avvio di terzo tempo, la Pro Recco però gioca e si diverte in attacco: Aicardi ruba palla a metà campo al suo marcatore e non lascia scampo ad Anic, poi Cannella da posizione 3 e Kakaris al centro portano i campioni d’Europa sull’11-5. Biljaka con l’uomo in più schiaccia sul primo palo, ma a Punta Sant’Anna si illuminano le stelle di Condemi (poker personale) e Kakaris che da sott’acqua, spalle alla porta, trova l’angolino alla sinistra del neo entrato Marcelic. I biancocelesti fanno esultare la “Ferro” un’altra volta prima della sirena con Iocchi Gratta da posizione 2 per il 14-6 dopo 24 minuti di gioco.

La doppietta di Cannella apre l’ultimo tempo, ma la scena se la prende tutta il giovane Scarmi: il rigore conquistato da Condemi gli regala la prima gioia in Champions League nel tempio della pallanuoto e una giornata che ricorderà per sempre.

“Abbiamo disputato una bella partita, con intensità, con una buona transizione – le parole di mister Sukno -. L’attacco oggi era organizzato, con fiducia verso la porta. Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, continuiamo a lavorare per la finale Scudetto”.

Pro Recco: Del Lungo, Di Fulvio 1, Zalanki 1, Cannella 3, Younger, Iocchi Gratta 2, Presciutti, Rossi 1, Condemi 4, Kakaris 3, Aicardi 2, Scarmi 1, Negri. All. Sukno.

Jadran Spalato: Anic, Jankovic, Marinic Kragic 2, Biljaka 2, Butic 3, Pejkovic, Radan, Kharkov 2, Radovic, Zilic, Fatovic, Duzevic, Marcelic. All. Marelja.

Arbitri: Miskovic (Montenegro), Achladiotis (Grecia).

Parziali: 2-2, 6-3, 6-1, 4-3.

Superiorità numeriche: Pro Recco 3/9, Jadran Spalato 4/11. Rigori: Pro Recco 2/2.

Usciti per limite di falli: Presciutti (PR) nel terzo tempo, Biljaka (JS), Radan (JS) nel quarto tempo.

Negri (PR) e Marcelic (JS) in porta dal terzo tempo.

 

Condividi

Articoli correlati

Aperta a Recco la mostra “La mia Pallanuoto” di Eraldo Pizzo

Si é aperta la mostra di Eraldo Pizzo. Fino...

Serie A2M, Netafim Bogliasco apre i Play Off battendo l’Olympic Roma

Il primo round dice Bogliasco. Nelle semifinali play-off di...

Netafim Bogliasco 1951, la carica di capitan Boero: “Siamo pronti per i Play Off”

Fuori i secondi. Archiviata la regular season con un'ottima...

Ch. League: Pro Recco batte Novi Beograd 15-7

Nel remake delle ultime due finali di Champions League,...