I precedenti tra Samp e Como al Ferraris, quante salvezze strappate ai lariani!

Condividi

A Genova arriva il Como lanciatissimo verso la promozione ed anche nell’ultimo precedente in serie B i lariani giocarono a Genova a tre giornate dalla fine, in quel caso quasi promossi matematicamente. L’undici blucerchiato, guidato da Bellotto, cercava punti salvezza e dopo la vittoria sofferta di due settimane prima contro il Messina superò il Como del presidente Preziosi per 2-1, con Flachi grande protagonista ed autore della rete del vantaggio, con raddoppio grazie ad un’autorete di Bega e la rete della bandiera solo al novantesimo dell’ex genoano Marco Nappi.

Anche nel marzo 1980 l’undici allenato da Pippo Marchioro si presentò al Ferraris da capolista ma in quel pomeriggio a Marassi fece il “marziano” un certo Alviero Chiorri, siglando la rete decisiva in quella Samp guidata da Lauro Toneatto che faceva divertire dopo una partenza in salita ma a fine stagione salirono i comaschi che tra le loro fila annoveravano un giovane Pietro Vierchowod e che schieravano in attacco la temibile coppia formata da Nicoletti e Cavagnetto.

Negli anni tantissimi i giocatori arrivati nella Samp di Mantovani da una formazione come quella comasca, oltre allo “Zar” ricordiamo i vari Mannini, Fusi, Matteoli, Invernizzi… Proprio con Giovanni in campo, futuro scudettato e dirigente blucerchiato, il Como di Mondonico nel settembre 1986, grazie ad una rete dell’ex genoano Todesco, superò in avvio di stagione la Samp del neo allenatore Boskov che faticava ad ingranare mentre nelle stagioni successive in serie A ricordiamo due vittorie rotonde, la prima firmata dalle stoccate di Vierchowod, Briegel e Vialli e la seconda con i sigilli di Cerezo e Mancini.

Il Como mi evoca una trasferta del lontano 22 febbraio 1976, era la Samp pre-mantovaniana alla caccia di punti utili per la salvezza. I blucerchiati furono costretti a giocare un mese e mezzo lontano da casa, quella trasferta in riva al Lario capitò a cavallo delle partite contro Milan e Cesena, che la Samp giocò in campo neutro a Bergamo e Lucca per la squalifica del campo per tre giornate, dopo l’invasione contro l’Inter.

Clima tipicamente lacustre quel giorno, con freddo, pioggerella e la tipica nebbiolina che avvolgeva l’impianto proprio in riva al lago; Samp in maglia bianca contro un Como che era obbligato a vincere considerata la sua posizione in fondo alla classifica. Mister dei lariani era Osvaldo Bagnoli, con Giorgio “Custer” Garbarini, antico difensore di Samp e Genoa, a guidare una squadra che annoverava tra gli altri le mezzali Correnti e Pozzato, che di nome faceva Doriano ed un giovane Scanziani come centravanti arretrato in supporto allo scafato Cappellini.

Non fu una partita da ricordare per le occasioni da rete, prevalse decisamente la paura di perdere; i blucerchiati la settimana precedente a Bergamo contro il Milan avevano subito l’infortunio di Mario Maraschi, che si ruppe il tendine d’Achille e fu costretto a chiudere la sua gloriosa carriera. Massimo Cacciatori di nero vestito riuscì a mantenere la sua porta inviolata, protetto dai vari Arnuzzo, Zecchini, Rossinelli e Lelj, un ex viola schierato da Bersellini come terzino sinistro. Magistrelli e Saltutti non riuscirono a pungere e la partita terminò sul nulla di fatto.

A fine stagione la Samp raggiunse una sofferta salvezza grazie alle ultime quattro partite casalinghe tutte vinte contro Roma, Perugia, Ascoli e Napoli, con Nello Saltutti grande protagonista ed autore delle reti decisive per la permanenza nella massima serie mentre il Como retrocesse.

                                                                                       MARCO FERRERA

Condividi

Articoli correlati

A Palermo pagato l’approccio sbagliato. Per la Samp stagione comunque positiva

Col senno di poi, siamo tutti Guardiola e potremmo...

Genoa a Roma per sfatare una maledizione e per l’ennesima vittoria di prestigio

Sei punti ancora a disposizione, due da recuperare rispetto...

La Sampdoria saluta i playoff, 0-2 a Palermo

La Sampdoria esce sconfitta malamente a Palermo e dice...

Tutti I vincitori del 39° Torneo Ravano – 30a Coppa Mantovani.

Giornata conclusiva al Padiglione Jean Nouvel nel Waterfront di...

Samp, credici! Blucerchiati superiori al Palermo

“Cosa andiamo a fare in serie A? Società e...