Al via i lavori per la costruzione della nuova piscina al Palamariotti della Spezia

Condividi

Sono iniziati i lavori per la realizzazione del nuovo impianto natatorio al Palamariotti della Spezia. Ieri il Sindaco accompagnato dall’ assessore allo sport e impiantistica sportiva si è recato presso il Palasport per dare l’avvio ai lavori della nuova piscina che sorgerà nell’area oggi destinata al tiro con l’arco.

“Diamo il via ai lavori di nuova e importante infrastruttura sportiva a servizio della città – dichiara il Sindaco – che verrà costruita con i più moderni criteri tecnologici e ecologici per la pratica agonistica, e non solo, di nuoto e pallanuoto. L’area del Palamariotti, dove sorgerà anche una nuova palestra finanziata sempre con fondi PNRR, andrà a connotarsi come una vera e propria cittadella dello sport dove si potranno trovare strutture d’eccellenza per praticare svariate discipline sportive”.

“Ancora un intervento concreto che dimostra quanto questa amministrazione sia attenta e sensibile alle reali necessità del nostro territorio e degli utenti della pratica sportiva. Sottolinea l’assessore allo sport e impiantistica sportiva –  Dopo decenni sarà realizzato un impianto natatorio che darà soddisfazione all’utenza locale e non solo consegnando una struttura che a suo compimento andrà sempre più a completare la proposta degli impianti sportivi della nostra Città consegnando un territorio capace di promuovere lo sport a 360 gradi. Lo Sport, e ne siamo fortemente convinti,  con le suoi virtù  e principi rappresenta a tutti gli effetti un valore fondante di una comunità sia socialmente che culturalmente oltre che consentire e dare tutela alla qualità della vita di tutti quale strumento di prevenzione della salute fisica e mentale”. “Con la realizzazione di questo nuovo impianto natatorio e la prossima costruzione della palestra dedicata alla ginnastica artistica –  ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici –  si creerà un polo di eccellenza per lo sport intorno  al PalaMariotti. Un insieme di strutture capaci di accogliere manifestazioni sportive di caratura regionale e nazionale. Le nuove costruzioni saranno moderne, efficienti, sicure e rispettose dell’ambiente poiché edificate secondo i più rigorosi standard europei in tema di  ecocompatibilità e risparmio energetico”.

La Spezia avrà, dunque, una nuova piscina al Palamariotti che diventerà a tutti gli effetti un ulteriore polo dello sport sia a livello provinciale sia regionale e nazionale Il nuovo impianto natatorio sorgerà su area interamente di proprietà comunale adiacente al Palamoriotti e  avrà un  costo complessivo pari ad € 2.794.388,92 di cui di cui €2.432.000,00 di contributo PNRR. Sarà realizzata  una piscina con omologazione  CONI-FIN per lo svolgimento di attività sportive natatorie e per la pratica della pallanuoto anche di dimensioni 34,83 x 21,00 ml, con profondità pari a 1,90 ml. La vasca sarà allestita con tutte le attrezzature, apparecchiature e gli accessori necessari a renderla idonea alla pratica sportiva di livello agonistico per le specialità previste, ossia: nuoto, salvamento e pallanuoto; l’allestimento e la previsione delle necessarie dotazioni, saranno realizzate nel rispetto di quanto richiesto dalle normative CONI e FIN e che consente l’ accesso in vasca anche alle persone disabili.

A servizio della piscina sorgerà un edificio destinato ad accogliere spogliatoi, bagni e locali tecnici dedicati agli impianti che sarà collocato tra l’attuale palasport e la vasca natatoria, Lo stesso sarà completo di tutti i sistemi impiantistici interni necessari allo svolgimento delle sue funzioni, in conformità a tutte le normative specialistiche vigenti in materia. Saranno inoltre realizzati impianti per il trattamento ed il ricircolo dell’acqua, per la produzione di energia elettrica con pannelli fotovoltaici e di acqua calda sanitaria con pannelli solari. Infine si provvederà alla sistemazione delle aree esterne con realizzazione di recinzioni, illuminazione, parcheggi e verde di arredo. Tutti i nuovi manufatti previsti in progetto avranno caratteristiche antisismiche e il nuovo impianto  rispetterà  tutti i requisiti costruttivi e dimensionali stabiliti dalla specifica normativa vigente per impianti natatori, con specifico riferimento alle vigenti Norme CONI per l’Impiantistica Sportiva. L’uso dei materiali, compatibilmente al tipo di costruzione, avverrà utilizzando il più possibile materiali riferibili all’edilizia ecologica, ovvero, quelli che riescono a svolgere la loro funzione minimizzando l’impatto sull’ambiente, che necessitano di un basso consumo di energia e che hanno una bassa produzione di rifiuti in tutte le fasi della loro vita. I lavori termineranno entro la fine del 2025.

Condividi

Articoli correlati

Sincro: Rapallo Nuoto alla gara Stelline di Savona

Non si ferma l’attività agonistica della sezione Sincro della...

Netafim Bogliasco 1951, la carica di capitan Boero: “Siamo pronti per i Play Off”

Fuori i secondi. Archiviata la regular season con un'ottima...

Ch. League: Pro Recco batte Novi Beograd 15-7

Nel remake delle ultime due finali di Champions League,...

Sincro, squadra azzurra verso Belgrado 2024: Nazionale in collegiale a Savona

Prosegue la preparazione della squadra azzurra di nuoto artistico...