Il Südtirol getta una doccia fredda sulla rincorsa playoff della Samp: 0-1

Serie B 2023/24 | Sampdoria-Sudtirol Daouda Peeters-Estanislau Pedrola Fortuny-Fabian Tait

Condividi

Si chiama Fabian Tait, centrocampista classe 1993 di Salorno, zona di grandi vini altoatesini, l’uomo che rovescia un secchio di acqua gelata nel caldissimo pomeriggio di Marassi sulla rincorsa blucerchiata ai play off. Il capitano del Sudtirol, uno che ha contribuito alle varie promozioni del team biancorosso, 321 presenze e da dieci stagioni alfiere del team.

Una vittoria alla fine meritata per una squadra che ottiene tre punti importanti per allontanarsi dalla zona calda e che fa rinascere speranze di reinserirsi sul treno play off, a soli due punti dai blucerchiati, con un’ammucchiata di squadre che renderanno avvincente questo finale di stagione.

È stata una delle più brutte versioni stagionali della Samp, all’ottava sconfitta di fronte alla sua gente che anche oggi ha riempito il Ferraris con oltre 24000 paganti. Troppo lenta ed involuta la manovra dell’undici di Pirlo, incapace di impegnare una sola volta l’estremo Poluzzi, con la tegola dell’infortunio a De Luca che ha privato i padroni di casa dell’unico centravanti dopo una ventina di minuti.

Pirlo conferma l’undici che ultimamente ha ottenuto quattro vittorie ed un pari nelle ultime uscite ma già dall’avvio la partita si gioca a ritmi troppo bassi, favorendo una formazione come quella ospite infarcita di tanti giocatori esperti e sopra la trentina che avrebbero potuto soffrire cadenze di gioco diverse. Ed invece la Samp si adegua a questo tran tran soporifero, complice anche il primo grande caldo stagionale e le prime sortite offensive sono ospiti, con Odogwu che al 10’ evita Ghilardi ed in torsione impegna Stankovic nella respinta di piede e due minuti dopo si vede ribattere il tocco ravvicinato sottomisura da Stojanovic nei pressi della linea. I blucerchiati appaiono incapaci di aggirare il pressing avversario ed al quarto d’ora arriva anche la tegola dell’infortunio a De Luca, costretto a lasciare dopo pochi minuti per un problema alla coscia, rilevato da Borini e privando il reparto offensivo dell’unico elemento di peso. Sul tiro cross di Verre arriva per un pelo in ritardo Ghilardi a pochi metri da Poluzzi, al 25’ un bello scambio tra Verre e Borini porta Kasami a concludere troppo debolmente dal limite ed al 37’ è ancora lo svizzero-macedone a svirgolare di sinistro dal limite il colpo di testa a liberare i sedici metri di Giorgini.

Si va al riposo con l’impressione che non sarà facile ottenere la vittoria contro un undici ben disposto sul prato da Valente, con il fischiatissimo Masiello a guidare senza particolari problemi il pacchetto difensivo, con Arrigoni e Davi sempre molto presenti nella zona nevralgica al pari di Tait e di Casiraghi, miglior uomo in campo e con Odogwu che fa a sportellate con Ghilardi e Leoni e tiene sempre in apprensione i blucerchiati.

Serie B 2023/24 | Sampdoria-Sudtirol
Fabian Tait-Pajtim Kasami

In avvio di ripresa la partita da complicata diventa difficilissima, dopo un grave errore di Verre che sbaglia la palla di ritorno nel dai e vai con Borini che avrebbe lanciato l’ex milanista verso la porta arriva dopo 4’ la rete che deciderà il match: Casiraghi è troppo libero di ricevere tra le linee, serve nello spazio Odogwu che spalle alla porta controlla vanamente contrastato da Leoni ed appoggia all’indietro per il troppo libero Tait che prende la mira ed infila in diagonale Stankovic, con un bel destro dai sedici metri.

Darboe ciabatta malamente a lato non sfruttando un errore di Poluzzi sul rilancio al 12’, Tait ribatte in corner il tentativo di Borini e Pirlo fa due cambi immettendo Alvarez per Verre ancora una volta più croce che delizia e richiamando anche l’impreciso ed impalpabile Darboe per Pedrola. Ma i padroni di casa non riescono mai a tirare in porta e sono gli ospiti, che poco prima avevano sostituito gli ottimi Kurtic e Odogwu con Peeters e Merkaj, a sfiorare il raddoppio con un destro da fuori dell’inesauribile Arrigoni rintuzzato in corner da un gran volo di Stankovic sotto la traversa. La Sud non smette di incitare ma Poluzzi trascorre un pomeriggio di assoluto riposo, al 34’ Kasami si attarda troppo nei sedici metri invece di concludere, i numerosi angoli calciati da Alvarez risultano infruttuosi, con gli altoatesini che si lasciano andare alle consuete perdite di tempo e rinserrano le fila con interventi spesso fallosi, con la direttrice di gara Ferrieri Caputi che non convince del tutto nella gestione del match, che in un paio di occasioni rischia di sfuggirle di mano. Il nervosismo aumenta, Murru si conferma uno dei pochi sufficienti salvando una situazione pericolosa davanti a Stankovic e nel recupero De Paoli, entrato male sul terreno per Leoni e pure lui nervosissimo e controproducente, si lascia cadere reclamando un rigore per la verità inesistente.

E finisce con gli ospiti che fanno festa per una vittoria a suo modo storica, firmata dal suo capitano, in un pomeriggio dove la gente lascia il catino sulle sponde del Bisagno con la delusione di non essere riusciti ad ottenere quella vittoria che avrebbe potuto blindare la posizione play off. Pochi davvero quelli da salvare nel pomeriggio, Valente ha incartato Pirlo che nella seconda parte del match ha provato a modificare il corso di una partita in cui mai la Samp ha dato l’impressione di poter mettere in difficoltà il Sudtirol che porta a casa legittimamente l’intera posta.

Sabato prossimo derby ligure ad alta tensione a La Spezia, con aquilotti sconfitti a Parma nuovamente in piena bagarre salvezza, complice anche l’inaspettata vittoria della Ternana a Cremona: ci vorrà ben altra Sampdoria per tornare dal Golfo dei Poeti con punti importanti per una zona play off ancora possibile nonostante questa inopinata sconfitta casalinga.

SAMPDORIA-SUD TIROL 0-1 Serie B 2023-24

Marcatori: s.t. 4’ Tait

SAMPDORIA (3-4-2-1): Stankovic 6,5 – Leoni 5,5 (26’ s.t. De Paoli 5) Ghilardi 5,5 Murru 6 – Stojanovic 6 Yepes 6 Darboe 5 (18’ s.t. Pedrola 5) Barreca 6 –  Kasami 5,5 Verre 5 (18’ s.t. Alvarez 6) – De Luca n.c. (23’ Borini 5) All: Pirlo 5 A disposizione: Ravaglia, Piccini, Ricci, Giordano, Girelli, Conti, Ntanda

SUDTIROL (3-4-2-1): Poluzzi 6 – Giorgini 6,5 Masiello 7 Cagnano 6,5 – Molina 6 Kurtic 6,5 (18’ s.t. Peeters 6) Arrigoni 7 Davi 6,5 – Tait 7 (32’ s.t. Rover 6) Casiraghi 7 – Odogwu 6,5 (18’ s.t. Merkaj 6,5) All: Valente 7

A disposizione: Drago, Mallamo, Pecorino, Ciervo, Broh, Rauti, Cisco, Lonardi

Arbitro: Ferrieri Caputi di Livorno 5,5

Note: Giornata molto calda, con temperatura che sfiora i 30 gradi. Terreno di gioco in buone condizioni. Calci d’angolo 7-5 per la Sampdoria. Ammoniti: Masiello, Arrigoni, Cagnano (Sud Tirol) Pedrola, De Paoli (Samp). Recupero 3 + 5 minuti. Spettatori paganti 24022 di cui 18229 abbonati, 4444 paganti e 1349 mini abbonati per un incasso di Euro 285.871.

                                                                                            MARCO FERRERA

Condividi

Articoli correlati

A Palermo pagato l’approccio sbagliato. Per la Samp stagione comunque positiva

Col senno di poi, siamo tutti Guardiola e potremmo...

Genoa a Roma per sfatare una maledizione e per l’ennesima vittoria di prestigio

Sei punti ancora a disposizione, due da recuperare rispetto...

La Sampdoria saluta i playoff, 0-2 a Palermo

La Sampdoria esce sconfitta malamente a Palermo e dice...

Tutti I vincitori del 39° Torneo Ravano – 30a Coppa Mantovani.

Giornata conclusiva al Padiglione Jean Nouvel nel Waterfront di...

Samp, credici! Blucerchiati superiori al Palermo

“Cosa andiamo a fare in serie A? Società e...