Punto pesante per l’US Lavagnese in casa del Bra

Condividi

Un’altra grande prestazione quella che ha offerto l’US Lavagnese di mister Ruvo all’Attilio Bravi di Bra contro una formazione che lotta con merito per l’alta classifica.

Parte forte la Lavagnese e già al 1′ Ghigliotti ha la palla giusta, la sua legnata sul primo palo trova però Piras attento, dopo un paio di minuti sul fronte opposto Daqoune calcia in porta ma Donini risponde presente.

Al 12′ grande occasione bianconera, Romanengo raccoglie palla fuori area e la scaglia verso l’incrocio dei pali dove Piras arriva con la punta delle dita a deviare in corner!

Un paio di azioni e di minuti più tardi la Lavagnese usufruisce di un corner, sulla deviazione di Lionetti Ghigliotti non è lesto e la palla scivola sul fondo, è il preludio al gol che arriva al 20′ quando Lombardi batte l’ennesimo calcio d’angolo e questa volta Lionetti la butta direttamente dentro, vantaggio meritato!

Il Bra non ci sta e prova a recuperare, al 25′ calcio di punizione da posizione defilata e deviazione di Pautassi su Masini, Donini come un gatto cambia direzione e sventa l’autorete. Al 36′ ancora Lombardi recupera palla al limite, l’addomestica e calcia in porta ma la sua conclusione termina di poco oltre la traversa. Al 38′ il Bra perviene al pareggio, dalla sinistra Daqoune serve Marchisone che innesca Pautassi, l’assist del numero 10 per Giallombardo solo in area vale la rete del pari.

Sul finire di frazione flebile conclusione di Romanengo che non impensierisce Piras, in pieno recupero invece il brutto infortunio a Doqoune che lascia anzitempo il campo a favore di Gerbino.

Nella ripresa subito un cambio al 9′ con Marchisone che lascia il campo per Gyimah, poi al 13′ la grande occasione, Cericola sguscia in area ma viene atterrato da Giorcelli, ammonizione per il difensore e calcio di rigore per i bianconeri, purtroppo dal dischetto capitan Lombardi spiazza Piras ma la palla colpisce il palo e viene deviata in corner da un difensore!

Al 15′ terzo cambio in casa giallorossa, Vaiarelli sostituisce Giallombardo, poi al 21′ nuovamente Lombardi calcia al volo dal limite su assist di Lionetti ma la palla si perde sul fondo. Al 22′ Tuzza ci prova dalla lunga distanza, la conclusione è precisa verso la porta ma termina di un soffio a lato nonostante la buona uscita di Donini. Al 33′ ancora un’ammonizione in casa Bra, questa volta è Pautassi a finire sul taccuino del direttore Martini per un fallo da tergo su Romanengo, sugli sviluppi della punizione Romanengo calcia da fuori area in porta ma la conclusione viene deviata sul fondo dalla schiena di Cericola.

Al 36′ il primo e unico cambio bianconero, mister Ruvo manda in campo Marcellusi al posto del caludicante Romanengo, al 40′ altra grande occasione per la Lavagnese, nell’area piccola Cericola calcia al volo a botta sicura ma Piras compie l’ennesimo miracolo di giornata! Nel finale di gara altro fallo da ammonizione per Gerbino, il calcio di punizione da fuori area di Vannucci termina però di parecchio a lato, sul capovolgimento di fronte grande occasione per Marchetti la cui conclusione termina di un soffio alta sulla traversa.

Un punto che alla fine accontenta entrambe le formazioni, il Bra sempre in corsa verso i play-off e la Lavagnese che mattone dopo mattone sta cercando di costruire la propria salvezza.

Prossimo appuntamento tra dieci giorni al Riboli dove arriverà il Vado contro cui sarà assolutamente importante fare punti e riscattare la deludente prestazione dell’andata che costò la pachina a mister Ruvo.

BRA: Piras, Tos, Tuzza, Musso, Pautassi, Marchetti, Giorcelli, Giallombardo (60′ Vaiarelli), Bosio, Marchisone (54′ Gyimah), Daqoune (48′ Gerbino). A disposizione: Tchokokam, Magnaldi, Matija, Fogliarino, Omorogbe, Saretti. All: Roberto Floris.

LAVAGNESE: Donini, Ghigliotti, Vannucci, Romanengo (82′ Marcellusi), Giammarresi, Berardi, Lupinacci, Lionetti, Cericola, Lombardi, Masini. A disposizione: Ragher, Sanguineti, Bassini, Soplantai, Suarato, Mulattieri, Righetti, Villa. All: Alberto Ruvo.
Arbitro: Francesco Martini di Valdarno.
Assistenti: Luca Caminati di Forlì e Jonas Blondon Nkenkeu Teulem di Parma.
Ammoniti: al 58′ Giorcelli, al 78′ Pautassi, all’88’ Gerbino. Fuorigioco: 2 – 1. Calci d’angolo 2 – 7. Falli commessi: 17 – 7. Tiri (in porta): Bra 5 (2) – Lavagnese 13 (5). Recupero: pt 2′ – st 4′.
Reti: 20′ Lionetti, 38′ Giallombardo.

Condividi

Articoli correlati

Col Südtirol la Samp deve continuare l’assalto al sesto posto

Con tutto il rispetto per il Brescia, per ora...

Genoa in Val di Fassa, la Pre-Season 2024

Per la seconda stagione consecutiva il Genoa inizierà la...

Genova e Campoligure cuore della Coppa Italia Futsal Femminile

Quattro coccarde tricolori femminili in palio, quattro giorni di...

A Verona un Genoa superiore agli avversari per idee e qualità

Punti nell'orgoglio dopo l'ondata di critiche susseguente alla partitaccia...

A Palermo una Samp decorosa ma non scintillante

L'abitudine a festeggiare le vittorie è tale che in...

Futsal: martedì a Tursi su il sipario sulle finali di Coppa Italia femminile

Domani, martedì 9 aprile alle ore 17.30, nel Salone di...