Lavagnese, tre punti d’oro contro la capolista Alcione Milano

Condividi

Altri tre punti fondamentali per raggiungere la salvezza! Ieri al Riboli la Lavagnese di mister Ruvo è stata capace di battere la capolista Alcione Milano che fino ad ora era stata superata solo da Varese, Vogherese all’andata e dal Ligorna nel girone di ritorno. Come la domenica prima contro la Vogherese, la gara inizia nel migliore dei modi, dalla destra calcio d’angolo di Lombardi e Lionetti svetta più in alto di tutti e nella mischia segna il gol del vantaggio al 4′.

L’Alcione è frastornato e cerca di raccogliere le idee per recuperare, il tempo c’è tutto, dopo alcuni minuti è Morselli a trovarsi sui piedi la sfera respinta dalla difesa, la sua conclusione termina però a lato.

Al 15′ Cericola ha un buon spunto, scappa sulla sinistra ma non riesce a servire nessuno in mezzo all’area, l’uscita di Agazzi è provvidenziale e la sfera viene arpionata dall’estremo difensore ospite.

Al 21′ buona occasione per l’Alcione, Caremoli serve Manuzzi in area, la conclusione dell’attaccante orange finisce però a lato. La prima frazione scivola via velocemente, viene spesso interrotta da falli o cambi di direzione ma alla fine l’ultima occasione arriva al 45′ sui piedi di Pio Loco che riceve palla da Palma che dalla destra lo pesca solo in area, fortunatamente la conclusione dell’attaccante lombardo è imprecisa e termina sul fondo.

La ripresa è nel complesso più arrembante a favore degli ospiti che cercano in tutti i modi di invertire il risultato anche se le prime occasioni portano la firma di Lombardi e Lionetti per i bianconeri senza però impensierire Agazzi.

Al 9′ primo cambio orange, mister Cusatis inserisce Barbuti al posto di Morselli, due minuti più tardi cross dalla sinistra di Palma e tempestiva uscita di Donini che disinnesca respingendo fuori area.

Al 14′ doppio cambio ospite, dentro Invernizzi e Battistini al posto di Pio Loco e Manuzzi, al 22′ Donini anticipa tutti uscendo sicuro in presa alta, al 28′ primo cambio tra i bianconeri, dentro Villa al posto di Cericola.

Al 29′ contrasto dubbio tra Romanengo e Palma, ne fa le spese il centrocampista lavagnese che si becca l’ammonizione, ammonizione che raggiunge anche Piccinocchi al 34′ per proteste, poi al 35′ ultimo doppio cambio in casa Alcione, dentro Bonaiti e Lanzi al posto di capitan Piccinocchi e Foglio, quattro minuti dopo anche Ruvo manda in campo Sanguineti al posto di Ghigliotti.

La situazione è convulsa, l’Alcione cerca in tutti i modi di superare la difesa bianconera che invece, accorta e determinata, chiude ogni minimo pertugio tranne al 39′ quando uno spiovente in area arriva sulla testa di Barbuti che lo devia sul braccio di Giammarresi, per Selvatici di Rovigo è rigore, dal dischetto Palma non sbaglia e spiazza Donini, è pareggio! Adesso l’Alcione si riversa nella metacampo bianconera tentando il tutto per tutto, al 42′ cross di lungo Palma in mischia, Donini para ma non trattiene e grande salvataggio di Berardi sul secondo palo che con il corpo ostruisce lo specchio della porta alla conclusione di Miculi.

E’ bagarre! Al 44′ calcio d’angolo orange, dal limite Caremoli prova a piazzarla ma Donini interviene in tuffo e sventa il pericolo, sul capovolgimento di fronte al 46′ corner di Lombardi sul dischetto, saltano Villa, Giammarresi e Masini, proprio quest’ultimo anticipa il proprio marcatore e serve Lionetti che di prima intenzione scaraventa in rete la sfera del raddoppio e della vittoria!

Mister Ruvo manda ora in campo Soplantai al posto di Lombardi e dopo altri quattro lunghissimi minuti il direttore fischia la fine dell’incontro, tre punti insperati che valgono sicuramente un bel passo avanti verso la salvezza.

Prima della sosta pasquale, ultimo impegno giovedì prossimo al Bravi contro un Bra lanciatissimo verso i play-off.

LAVAGNESE: Donini, Ghigliotti (84′ Sanguineti), Vannucci, Romanengo, Giammarresi, Berardi, Lupinacci, Lionetti, Cericola (75′ Villa), Lombardi (92′ Soplantai), Masini.

A disposizione: Ragher, Bassini, Marcellusi, Suarato, Mulattieri, Ferraro. All: Alberto Ruvo.

ALCIONE MILANO: Agazzi, Chierichetti, Venturini, Miculi, Manuzzi (60′ Battistini), Palma, Morselli (55′ Barbuti), Foglio (82′ Lanzi), Pio Loco (59′ Invernizzi), Caremoli, Piccinocchi (81′ Bonaiti).

A disposizione: Gueye, Petito, Lombardo, Rebaudo. All: Giovanni Cusatis.

Condividi

Articoli correlati

Coppa Italia Under 19: Audax Verona la spunta all’extra time

Super De Cao all'extra time e l'Audace Verona conquista la...

Samp stanca e fortunata a uscire con un punto dal confronto con lo Spezia

Comprensibile il sorriso di Andrea Pirlo al termine del...

Il Bitonto si conferma campione: 7-3 al TikiTaka, la Coppa Italia resta in Puglia!

Ancora Bitonto, ancora Lucilèia. Le campionesse in carica si confermano...

Coppa Italia Futsal: le Under 19 di Audace Verona e Kick Off grandi protagoniste

Audace Verona e Kick Off di nuovo opposte nella finale di Coppa...

Sconfitta non preoccupante per il Genoa contro la Lazio, ma sono emersi vecchi problemi

La sconfitta di fronte alla Lazio non scalfisce minimamente...

Sampdoria e Spezia si dividono la posta

La Samp ottiene il primo zero a zero stagionale...