CUS Genova al comando della serie C. Schembri: “Gruppo eterogeneo”

Condividi

Quello della prima squadra maschile del CUS Genova Volley in Serie C fin qui è un percorso netto. Otto partite e otto vittorie tra Coppa Liguria e campionato, nelle quali è stato concesso solamente un set complessivamente a tutte le avversarie. Analizziamo il momento della squadra attraverso le parole di Fabrizio “Billy” Schembri, allenatore degli Universitari.

Una squadra, il CUS Genova, retrocessa dalla Serie B nella passata stagione ma con grandi ambizioni nella stagione corrente. L’ultima sfida ha visto i Biancorossi superare in trasferta il Volleyball Savona, sempre per 0-3. «Mi aspettavo un buon avvio di stagione», afferma il tecnico, «avrei potuto aspettarmi di arrivare a Savona a punteggio pieno ma contro di loro sapevamo che potesse essere una sfida insidiosa». Quale il responso? «Siamo stati quasi perfetti al punto che loro non hanno praticamente avuto modo di avvicinarci».

Un gruppo nuovo quello dei Cussini, composto da giocatori rimasti dalla Serie B, da rinforzi firmati in estate e da ottimi giovani aggregati. «Il gruppo è eterogeneo», afferma Schembri, «ci sono tanti giovani all’interno che stanno lavorando molto bene e che si stanno impegnando». Ma, allo stesso tempo, «è importante anche l’apporto dei senior che stanno dando l’esempio e mi aiutano tantissimo». «La mia è una squadra che è abbastanza facile da allenare», aggiunge umilmente, «sono ragazzi tutti disponibili e non abbiamo situazioni complicate come mi è capitato a volte in passato da giocatore».

 

Quale il momento in cui si è realizzato che questa squadra può veramente arrivare in fondo al primo posto? «Direi proprio la partita contro Savona», confida il tecnico, «in quanto la prima partita in cui ci aspettavamo di affrontare una squadra di un certo livello». «In spogliatoio avevamo definito la partita come un bivio», racconta, «la classica partita che ti può dire che tipo di campionato affronterai». E quale strada ha preso la squadra a questo bivio? «La strada giusta», afferma, «posto il fatto che sarà difficile replicare una prestazione del genere», aggiunge, «se giochiamo così dal punto di vista tattico, tecnico e mentale la vedo dura per chiunque».

La classifica attualmente vede in testa il CUS Genova a quota 15 punti, seguito da Volley Finale, Albisola Pallavolo, ADMO Lavagna e Volleyball Savona. È la classifica che Schembri si aspettava alla vigilia? «Direi di sì», afferma, «era prevedibile che ci fossero almeno tre squadre a contendersi il primo posto», gruppo di compagini alle quali si è aggiunto il Finale, «che forse un po’ a sorpresa sta facendo ottimi risultati». «Per il resto i risultati sono in linea con quello che ci si aspettava», aggiunge il tecnico.

Posto questo avvio di campionato brillante, quanto è realistico l’obiettivo promozione? «Alla luce di domenica devo dire che», afferma il tecnico, «se prima ero convinto che questa squadra potesse puntare alla promozione ora lo sono ancora di più». Un risultato, oltretutto, ottenuto anche in un momento di cambiamenti al PalaCUS con i lavori di ristrutturazione del parquet, che hanno modificato il programma di allenamenti settimanale. «Anche a fronte di situazioni difficili», afferma in chiusura, «abbiamo fatto la partita più bella fino ad ora e questo non può far altro che farci ben sperare».

Condividi

Articoli correlati

Una settimana di successi per Audax Quinto Volley

La U18 grazie alle due vittorie, quella casalinga di...

Rimont Progetti Genova si arrende a BSC Materials Sassuolo dopo una gara combattuta

Sabato 17 febbraio al Pala Maragliano la Rimont Progetti...

Rimont Progetti Genova, il cuore non basta: sconfitta sul campo della Giusto Spirito Rubiera

L’inizio del girone di ritorno del campionato di serie...

Domenica 18 febbraio a Carasco il raduno femminile FIPAV Liguria 

Domenica 18 febbraio, a partire dalle 14, si terrà...