Transat Jacques Vabre dolce e amara per lo YCI

Condividi

Transat Jacques Vabre dolce e amara: Ambrogio Beccaria + Alla Grande – Pirelli primi tra i Class40 a Lorient. Infortunio per Alberto Riva + Acrobatica, che dopo una bellissima regata, concludono in ventesima posizione ma sono costretti al ritiro.
Dopo una partenza spettacolare da Le Havre la scorsa domenica, con l’oceano bianco di schiuma, onda ripida, corrente e raffiche superiori a 30 nodi. I 44 Class40 impegnati alla @transatjacquesvabre si sono lanciati sulla linea di partenza a velocità siderali intorno ai 20 nodi verso una prima e inedita ‘mini tappa’ verso Lorient.

Decisione presa dall’organizzazione della regata per evitare che si trovassero in mare durante il passaggio di una violentissima depressione prevista tra mercoledì e giovedì, con venti superiori ai 100 nodi e mare di conseguenza.

Ottima la partenza degli italiani con Beccaria e Andrieu che, da favoriti quali erano in banchina, hanno confermato le aspettative tagliando per primi la linea e mettendosi in testa alla flotta in una posizione che non abbandoneranno fino all’arrivo. Dopo 34 ore di bolina, con una prima nottata molto impegnativa, Alla Grande Pirelli guida così il gruppo dei Class40 dando subito una prima prova di quanto sia veloce e affidabile e una misura del talento di Ambrogio Beccaria.
Peccato per l’altro navigatore dello YCI Alberto Riva che si è infortunato in seguito a un incidente avvenuto la mattina del 30 ottobre. Alle ore 5:00 circa lo skipper di Acrobatica è caduto mentre lavorava a prua – frattura composta del piatto tibiale – e, dopo aver ricevuto il parere dei medici, non potrà proseguire la corsa. Acrobatica, al suo debutto in regata, aveva fatto una buona partenza, recuperando tantissime posizioni nelle prima ore, fino a occupare in alcuni momenti anche la quinta posizione e mantenendosi nel gruppo di testa fino alle ultime ore prima del traguardo.
Ora gli equipaggi sono in attesa di un miglioramento della situazione per riprendere il mare verso la destinazione finale della TJV, La Martinica.

Condividi

Articoli correlati

Lann Ael 3 di Didier Gaudoux è il vincitore della Loro Piana Giraglia

Un prototipo pensato per le navigazioni oceaniche in equipaggio...

‘Regata Rosa’, a Genova vele spiegate contro il tumore al seno

Si terrà a Genova, dal 15 al 17 giugno,...

Il CV Erix alla 71a Giraglia con Melagodo e Tarantella

È terminata la 71° LORO PIANA GIRAGLIA 2024 caratterizzata...

Loro Piana Giraglia: Black Jack 100 primo a Genova

Dopo 15 ore, 11 minuti e 43 secondi di navigazione, alle...

Nuovo corso VHF SRC domenica 21 Luglio

Il Comitato I Zona FIV, nell'ambito del progetto della...