Ecco l’Iren Genova Quinto, al via anche la raccolta firme per la nuova piscina

Condividi

Tutto pronto per la sesta stagione consecutiva in serie A1, il massimo campionato nazionale di pallanuoto, per l’Iren Genova Quinto, che ancora una volta sarà l’unica formazione a rappresentare il Comune capoluogo ai vertici di questo sport.

La squadra biancorossa è stata presentata ufficialmente questa mattina, alla presenza delle Istituzioni, dei rappresentanti della Federazione Italiana Nuoto e del CONI, nel contesto della sede sociale di via Quinto. Rispetto allo scorso campionato, l’ossatura della formazione che sarà guidata per il secondo anno dal tecnico Luca Bittarello non è cambiata troppo: gli innesti sono l’americano Jake Cavano e il mancino Federico Panerai, cavallo di ritorno dopo l’esperienza a Savona, mentre hanno lasciato il club Matteo Gitto e Petar Mijuskovic. L’obiettivo di base rimane quello di sempre, ovvero migliorare i risultati del recente passato, due settimi posti consecutivi, lo scorso anno conditi dal record di punti. Ma oltre all’aspetto prettamente sportivo, lo Sporting Club Quinto è al lavoro sul fronte infrastrutturale: proprio oggi è partita una raccolta firme per sostenere il progetto, portato avanti dal Comune e dalla Federazione Italiana Nuoto, di realizzare una piscina per la popolazione del Levante genovese oltre che per l’agonismo in un territorio che è privo di una struttura di questo genere dal 2012, quando chiuse i battenti la “Massa” di Nervi. In occasione della presentazione, se ne è parlato alla presenza di Mario Mascia, assessore comunale all’Urbanistica, primo sottoscrittore dell’iniziativa insieme al Consigliere comunale del PD Alberto Pandolfo.

Per noi si tratta di un elemento chiave, l’impiantistica è imprescindibile per continuare a fare in modo che il nostro vivaio cresca e si possa competere ad alti livelli ed è inoltre un elemento di socialità e salute per la popolazione che non può essere trascurato. Proprio la recente pandemia ha dimostrato ancora una volta quanto la pratica sportiva di comunità sia una delle basi della convivenza sociale – spiega il presidente Giorgio Giorgi – Da troppo tempo il levante di Genova è privo di una piscina pubblica per i cittadini e che sia adeguata alla pallanuoto, e sosteniamo gli sforzi del Comune e della FIN per realizzare questa struttura a Quinto in un’area, quella del Tiro al Volo, che è idonea e già urbanizzata. La raccolta firme va proprio in questo senso e serve per condividere l’esigenza con la popolazione, che sarebbe la prima a godere della sua presenza, perché sarà un impianto con la gestione la più pubblica possibile”.

Per quanto riguarda il profilo sportivo, il tecnico Luca Bittarello conferma la volontà “di alzare l’asticella rispetto alla scorsa stagione, consapevoli delle difficoltà e di un’agguerrita concorrenza. Sarà anche, come sempre, un campionato in cui metteremo in mostra tanti giovani di valore cresciuti nel nostro vivaio. Mi piace ricordare che l’anno scorso, dalla prima squadra sino agli Under 14, tutte le nostre formazioni si sono classificate fra le prime otto in Italia, e questa è una soddisfazione enorme e una cartina al tornasole del lavoro fatto in questi anni da tutta la società. Dobbiamo proseguire su questa strada”.

Condividi

Articoli correlati

Serie A2 maschile: vincono Arenzano, Bogliasco e Chiavari

Quinta giornata del campionato di serie A2 maschile di...

Rapallo Nuoto, l’8 e il 9 dicembre ecco il secondo Trofeo mp fun&sport Under 12

La pallanuoto del futuro si dà appuntamento alla piscina...

Champions League: mercoledì la Pro Recco in vasca ad Atene

La Pro Recco chiuderà mercoledì ad Atene, nella vasca...

Derby al Rapallo, blindato il secondo posto

Il derby ligure è ancora giallo blu. Le ragazze di...

Serie A2: Netafim Bogliasco piega anche Lavagna

L’8-5 imposto ai tigullini consente alla formazione di Gimmi...

BPER RN Savona espugna Bologna

La BPER R.N. Savona ha vinto con la De...