XIX Regata Isola del Tino 2023 organizzata dal Circolo Nautico Rapallo

Condividi

L’8 luglio 2023 si è disputata la XIX edizione della Regata Isola del Tino, da qualche anno con assegnazione del Trofeo Patrizia e Bruno, in ricordo dei due soci, coniugi affiatatissimi, sempre in prima fila nelle attività del Circolo Nautico Rapallo, che hanno ideato e realizzato insieme ad altri dirigenti del Circolo le prime edizioni. Una regata d’altura che si svolge in quel tratto di Liguria, pieno di fascino, di circa trenta miglia, che va dal Golfo del Tigullio al Golfo dei poeti. Nelle tante edizioni che si sono succedute si sono trovate condizioni di tutti i tipi da vento forte per equipaggi esperti, a deboli brezze termiche che hanno costretto il Comitato a riduzioni del percorso, a quel vento giusto che ha accontentato tutti e a tante condizioni intermedie. E’ questo che ci dobbiamo aspettare dal mare, che sia sempre diverso e che ci si debba adattare alle sue leggi. Quest’anno le previsioni meteo indicavano poco vento e per molti è già stato un buon motivo per non iscriversi alla regata. Le previsioni sono state confermate e i partecipanti si sono trovati a gareggiare nello scenario peggiore: brezze termiche alternate qualche volta da terra e qualche volta dal mare di debole intensità, inframezzate da tediose bonacce che, sotto il sole di luglio, hanno portato diverse imbarcazioni alla decisione di ritirarsi. Il Comitato di regata, condotto con la consueta professionalità da Giorgio Bardi, con Lilia Cuneo e Ettore Armaleo “Cucciolo” coadiuvati da Roberto Vezzoli, ha fatto le cose bene. La linea di partenza è stata individuata tra Portofino e Santa Margherita Ligure, dove una brezza da sud lasciava ben sperare, quindi la partenza è stata buona e le barche in regata hanno avuto un buon avvio. In seguito però la regata è stata caratterizzata da un ritmo assai lento.

I percorsi previsti erano tre e quello più importante che porta a doppiare l’isola del Tino e che dà il nome alla manifestazione è stato subito ridotto dal Comitato di Regata a Punta Mesco proprio per le previsioni che non davano alcuna possibilità di poter portare a termine il percorso stesso in un tempo ragionevole. Il primo classificato nel percorso Rapallo-Sestri Levante-Rapallo ha impiegato 5 ore e 14 minuti a terminare la regata di circa 12 miglia con una media di poco più di due nodi mentre nel percorso Rapallo-Punta Mesco-Rapallo il vincitore ha impiegato 12 ore e 22 minuti aiutato da una tramontana anticipata al ritorno. Ma come si sa il grande velista si vede anche con poco vento e i migliori hanno terminato il percorso e si sono classificati nelle prime posizioni. Il primo posto nel percorso ridotto a Punta Mesco è stato conquistato da Aia de Ma di Luca Olivari dello YC Chiavari che si è così aggiudicato anche il Trofeo Challenge e il Trofeo Patrizia e Bruno. Seconda nel percorso lungo, Blu Lunetta di Paolo Pasquini del CV Santa Margherita Ligure.

Nel percorso più breve, che ha visto i regatanti lasciare a sinistra le quattro mede che delimitano le vasche degli allevamenti di pesci a Sestri Levante, ha vinto Ginger Tripp di Diego Zamorani. Il grande velista che ha vinto tante regate, qualche volta anche da solo, in quest’occasione aveva in equipaggio il campione Luigi De Mari e Simone Vezzoli. Secondo classificato Pappi di Michele Chiappe con i figli Andrea e Filippo ed alcuni amici, che hanno condotto un’ottima gara a poco più di 5 minuti dal primo. Terzo classificato JBLU di Luca Bruno Dotto dell’ASD Il Pontile di Genova e a seguire 4^ Romola di Manlio e Stefano Meriggi, con la figlia Veronica e 5^ Celestina di Francesco Campodonico. Tra le barche che si sono ritirate nel finale per l’assenza di vento anche i due meteor del Circolo Nautico Rapallo, una condotta da Maurizio Manzoli e l’altra da Matteo Olderico, con i ragazzi della Scuola Vela in equipaggio. Peccato perchè sono stati bravi a superare tutte le mede che delimitavano il giro di boa a Sestri e avrebbero meritato di terminare il percorso e magari vincere anche un premio speciale considerato che erano le più piccole in gara. La manifestazione è terminata con la premiazione di domenica pomeriggio durante la quale oltre ai trofei e alle coppe ai vincitori sono stati distribuiti numerosi premi a sorteggio e a tutti i membri degli equipaggi partecipanti un gadget ricordo del Circolo Nautico Rapallo.

Condividi

Articoli correlati

Melania Carta firma CerialeVela

Melania Carta si è aggiudicata una spettacolare edizione della...

Grande successo per gli Europei CAPE 31 a Sanremo

Tre giorni, sette prove e il mare di Sanremo...

Domenica prossima la cinquantesima Gironda Albenganese

In occasione dei 50 anni della Gironda albenganese è...

Yacht Club Italiano

Lo Yacht Club Italiano è il più antico club...

Club Nautico S. Bartolomeo al Mare (Sanbàrt)

Il Club Nautico San Bartolomeo al Mare (amichevolmente “Sanbàrt”)...