Spezia Tarros in B dopo 41 anni. Caluri: “Un sogno diventato realtà, una festa bellissima”

Condividi

“Dopo così tanti anni e dopo averlo sognato tanto e lavorato duramente perchè il sogno si realizzasse, ora non mi sembra vero, mi serve un po’ per metabolizzare – afferma commosso il Presidente dello Spezia Basket Danilo Caluri, alla guida del club praticamente ininterrottamente dal 1995 – E’ una grande soddisfazione, aver riconquistato la B dopo 41 anni. E’ stato un campionato di altissimo livello. Voglio ringraziare tutti i nostri sponsor, perchè senza di loro questo non sarebbe stato possibile, ed i tantissimi tifosi che hanno gremito il PalaSprint, in primis il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini. Un grazie anche ai tantissimi che mi hanno inondato di messaggi di complimenti, carichi di affetto e di stima. Mi hanno fatto davvero molto piacere. E’ stata una festa bellissima, un traguardo tanto atteso e voluto”.

Non può che essere commosso il Presidentissimo del club al termine della gara contro la SIBE Pallacanestro Prato Dragons che è valsa la conquista della promozione nella nuova serie B.

Una partita, tra l’altro, molto bella, con una grande Tarros che però, nella terza frazione, ha rimesso tutto in gioco, dopo che aveva accumulato un notevole vantaggio.

Parte in quinta, infatti, la Tarros che a 4 minuti dal via ha già doppiato gli avversari e a metà della prima frazione ha già raggiunto un vantaggio in doppia cifra. Bene in difesa e strepitosa al tiro, la formazione di casa chiude il tempino con un buonissimo +14, sul 33-19. La macchina spezzina corre veloce anche nella seconda frazione sino ad arrivare ad un vantaggio di 23 punti che però, vista la posta in palio, sarebbe sbagliato credere significhi partita chiusa. Detto, fatto: Prato non si dà certo per vinto e prima della pausa lunga riesce a riportare il proprio svantaggio a 14 punti. Si rientra negli spogliatoi sul 56-42.

Quando la partita riprende, la sensazione è che ora la Tarros viaggi con il freno a mano tirato: la difesa è meno agguerrita, Prato trova spazi e trova anche canestri mentre, di contro, i padroni di casa sembrano aver perso brillantezza e sbagliano anche al tiro, compresi quelli dalla lunetta. I toscani si riavvicinano pericolosamente, la partita è completamente riaperta visto che il terzo quarto termina 72-67.

I punti di vantaggio dei bianconeri si riducono ad appena 2 all’inizio dell’ultimo tempino, quando Prato insacca la tripla del 72-70. Il tesoretto della Tarros è stato annullato. Tutto da rifare per i padroni di casa, con, ora, l’inerzia della gara e il morale che sono dalla parte degli ospiti. Brividi per i tifosi che, però, non mollano un attimo e continuano ad incitare i bianconeri. Anche questo dà la giusta scossa alla Tarros che riesce a non farsi sopraffare dal rientro degli avversari ed in pochi giri di lancette torna sul +7, 82-72. Ci sono da giocare ancora poco più di 6 minuti. Il Prato accorcia nuovamente, riportandosi a -6, ma la risposta della Tarros arriva puntuale con un provvidenziale 5-0, che significa 89-78. Il tempo, ora, gioca a favore dei padroni di casa. PalaSprint tutto in piedi. 95-83. Sirena. Scoppia la festa: tutti in campo. L’impresa sportiva è compiuta: dopo 41 anni il sogno è realtà, la promozione è conquistata. E’ di nuovo serie B, 41 anni dopo l’ultima volta.

“Siamo al settimo cielo, è stata una partita perfetta, volevamo vincere e abbiamo vinto, con una difesa di intensità altissima e tirando con percentuali ottime”, commenta il Direttore Sportivo bianconero Maurizio Caluri.

Domenica ad Arezzo l’ultima gara della stagione, da affrontare, finalmente, a cuor leggero.

Spezia Basket Club Tarros – SIBE Pallacanestro Prato Dragons: 95-83 (33-19; 56-42; 72-67)

Spezia Basket Club Tarros: Bolis, Ramirez 18, Marrucci 3, Gaspani n.e., Steffanini n.e., Vignali 18, Fazio 2, Pietrini n.e., Morillo n.e., Seskus 18, Balciunas 32, Tedeschi 4. Coach Scocchera

SIBE Pallacanestro Prato Dragons: Manfredini 3, Forte n.e., Sangermano n.e., Danesi 17, Magni 10, Staino 2, Navicelli 2, Ndoye n.e., Pinelli n.e., Smecca 9, Salvadori 17, Mascagni 23. Coach Pinelli

 

 

Condividi

Articoli correlati

Tortona 3×3 Evolution e The Goat vincono il Torneo 3×3 Porto Antico di Genova

Tortona 3×3 Evolution (Torneo Maschile) e The Goat (Femminile)...

Davide Diacci nuovo allenatore dello Spezia Tarros

”Siamo certi che sia il profilo giusto, che porterà...

Sabato e domenica al Porto Antico l’Estathé 3X2 Italia Street Basket Circuit 2024

Si è svolta oggi, presso il Salone di Rappresentanza...

ABC Ponente Under 15 Eccellenza conquista la Coppa Piemonte

Il coronamento di una stagione in crescendo per un...

Che festa a Pegli per la Coppa del Porto 2024!

PalaCialli riempito in ogni ordine di posto per l'annuale...

Giovedi la cerimonia conclusiva della 13a Coppa del Porto del Basket Pegli

Baaket Pegli taglia il traguardo del ventunesimo anno del ...