Tricolori a squadre: storica affermazione per il Karate Club Savona

Condividi

Per la prima volta nella storia del karate ligure una squadra di kumite vince gli italiani grazie al Karate Club Savona. Nel Campionato Italiano a squadre sociali tenutosi ieri al Palapellicone di Ostia Lido, la rappresentativa femminile della compagine savonese ha infatti sbaragliato le avversarie nelle fasi eliminatorie ed è approdata alla finale in piena forma fisica e mentale, cosa che ha permesso loro di guadagnare il gradino più alto del podio superando la Nakayama Brescia.

La squadra era composta da Genta Micol -48 kg (capitano), Brignone Giorgia -48 kg, Giraldi Francesca -54 kg (prestito Millennium Karate Pisa), Capitanio Matilde -59 kg (prestito Karate Trento), Fiume Matilde -59 kg, Giordani Paola -66 kg, Manca Perotti Beatrice +66 kg, accompagnate dai tecnici Carlini Raffaella, Buscaglia Corrado e Vitelli Greta e dai tecnici dei prestiti Capitanio Stefano (Karate Trento) e Rovini Sonia (Millennium Karate Pisa).
Le ragazze hanno brillato sul tatami, dimostrando una sinergia di squadra unica: “amiche e splendide atlete, hanno fatto di questo la loro forza, credendoci dall’inizio ed andando, un passo alla volta, a prendersi un risultato fortemente voluto e meritato”.
Alla manifestazione era presente anche la rappresentativa maschile composta da Domi Saimon, Genta Jacopo, Magnani Riccardo, Odello Andrea e Pica Gian Lorenzo con i prestiti Ferrarini Francesco (Judo Karate Club del Maestro Ferrarini Massimiliano, Milano) e Liberti Santino (Accademia Karate Union Team del Maestro Enzo Morgillo, Caserta), che si è classificata settima, ponendo i presupposti per uno splendido gruppo che sarà la base di partenza per i Campionati del prossimo anno.
“Questi risultati, arrivati pochi giorni dopo la notizia che vede il Karate Club Savona ottavo su oltre quattocento Società nel Ranking Nazionale FIJLKAM Karate, rappresentano la conferma dell’ottimo lavoro svolto da tecnici e atleti nonché motivo di vanto e orgoglio cittadino”. Questo il commento della società.

Condividi

Articoli correlati