Portofino Run: vincono Lhoussine e El Kannoussi

Condividi

Si parte alle 15 in punto, sulle note dell’hit immortale dei Queen “We’ll rock you”.

E’ il via di Portofino Run , con i 400 partecipanti che sfilano verso località magnifiche rese ancora più belle dal pomeriggio solare, con sullo sfondo Zoagli, Punta del Mesco, insomma il Mar Ligure che si illumina di immenso.

La partenza, complice la temperatura ideale di 13°C, è sparata, e al giro di boa, nella mitica ciassetta di Portofino, sono il marocchino Oukrid Lhoussine , di stanza a Varese, e il campione mondiale di skyrunning, lo svizzero Roberto De Lorenzi, a passare per primi in 15’15”, facendo sperare nel record della corsa. Da lì in poi il confronto è un testa a testa marocchino-elvetico, con Lhoussine che cerca la progressione vincente circa all’altezza del Covo di Nord Est, e vince in 30’54”.

“Bel percorso-dice all’arrivo- ho cercato di aumentare nel finale e sono molto contento”. 35 anni, Oukrid era alla prima esperienza nella gara. Secondo De Lorenzi in 31’02”:”Ho accusato la fatica  in occasione delle salite, il ritmo era forte fin dall’inizio”. Quarto il primo ligure, lo junior di belle speranze Pietro Calcagno, cussino allenato da Francesco Giacobbe, che chiude in 32’15”. Ottavo il triathleta del Team 42.195 Luca Schiasselloni, che giocava quasi in casa(è di Rapallo): “Gara impegnativa, ma mi ritengo soddisfatto”. Prima della gara avevamo sentito l’opinione di Mina El Kannoussi dell’Atletica Saluzzo :”Farò domani la mezza maratona. Dite che è troppo? Oggi la giornata è magnifica”. E Mina inizia il Festival della corsa nel migliore dei modi aggiudicandosi il primo posto in 38’40”. Chi ben comincia…… Alla sue spalle un’altra piemontese, Nicole Cavallera, e la prima ligure, Sara Lagomarsino dell’Atletica Levante, 39’30”, che conferma l’ottima forma fatta vedere in occasione dei cross. Da rilevare il confronto, nella Corrisanta, fra tre amministratori locali come l’assessore di Santa Margherita Emanuele Cozzio, l’assessore regionale alla Protezione Civile  Giacomo Giampedrone  (“Sono il meno allenato”- ha dichiarato con modestia), e il sindaco di Portofino Matteo Viacava. Siccome si trattava di non competitiva , non riportiamo la classifica….

Significativo e commovente il ricordo, poco prima della partenza, di Antonella Guzzi, moglie di Nicola Fenelli e organizzatrice della gara, scomparsa prematuramente all’affetto dei suoi cari qualche anno fa. “Tanta gente, magnifica giornata, non ci poteva essere contorno migliore per Portofino Run”, ha dichiarato Nicola Fenelli, manager della corsa. Domani, domenica 5 febbraio,  l’attesa sedicesima Mezza Maratona delle due perle con oltre 1200 al via.

Condividi

Articoli correlati

Atletica Arcobaleno Savona, ottimo risultato per la Staffetta Junior a Mondovì

Un paio di trasferte su territorio nazionale (Piemonte) ed...

Il Campo Sportivo “Montagna punta le luci sui Tricolori

Completata l’installazione delle nuove torri faro al Campo Sportivo...

Europei a Roma: Ludovica Cavalli in finale nei 1500

Nella giornata inaugurale degli Europei di Roma, Ludovica Cavalli avanza...

Campionati Europei Roma 2024: convocazione per Ludovica Cavalli e Davide Re

Il direttore tecnico delle squadre nazionali Antonio La Torre...

Sabato la 51a Traversata della ValBisagno 

La 51esima Traversata della ValBisagno è una manifestazione storica della...