PalaSprint fortino, Spezia Tarros supera Arezzo

Condividi

Lo Spezia Tarros chiude il girone di andata del campionato di serie C Gold Toscana con una vittoria che gli permette di salire a quota 22 punti ed anche di preservare, orgogliosamente, l’imbattibilità del PalaSprint.

Davanti ad un numeroso e caldo pubblico, i bianconeri riscattano subito la sconfitta della scorsa settimana a Prato e restano attaccati ai vagoni di testa del campionato, anche perchè proprio Prato fa un passo falso contro l’Olimpia Legnaia e torna così a pari punti con gli spezzini.

“Abbiamo disputato una bella partita, contro una buona squadra, che non ha mollato sino alla fine – commenta il Direttore Sportivo bianconero Maurizio Caluri – Ho visto un bel gioco e posso dire che, come avevamo pronosticato, l’innesto di Seskus si fa sentire. Penso che ci sono ancora degli ulteriori margini di crescita. Siamo contenti del risultato raggiunto e di aver mantenuto l’imbattibilità del PalSprint. Domenica ci aspetta, sempre qui, un partita fondamentale”.

Inizio gara piuttosto equilibrato, con gli ospiti che, nella prima frazione, riescono a portarsi anche sul +7, ma i padroni di casa ricuciono subito e chiudono in vantaggio (26-25). All’insegna dell’equilibrio è anche l’avvio del secondo tempino, poi arriva l’allungo della Tarros, che porta il proprio vantaggio in doppia cifra, un vantaggio solo leggermente ridimensionato alla pausa lunga, quando il risultato è 51-44.

Il gap, però, viene annullato dagli aretini al ritorno sul parquet: gli amaranto riescono a riagguantare i bianconeri e persino a superarli, anche se di un solo punto (55-56). La Tarros non si scompone e chiude il tempino con un bel break che le permette di tornare sul +9 (67-58).

Negli ultimi 10 minuti è tutta un’altra musica rispetto alla mezz’ora precedente: una gara senza storia con i padroni di casa che dettano il ritmo e non lasciano praticamente spazio agli avversari.

Si chiude sul 91-73.

Arrivano così due punti importanti, ancor più alla luce della contemporanea sconfitta del Prato, e il PalaSprint conserva la sua imbattibilità.

L’obiettivo, ora, è di mantenerla anche domenica quando sul parquet spezzino arriverà la capolista Castelfiorentino.

Spezia Basket Club Tarros – Amen Scuola Basket Arezzo: 91-73

(26-25; 51-44; 67-58)

Spezia Basket Club Tarros: Bolis 6, Ramirez 13, Menicocci 0, Marrucci 13, Gaspani n.e., Seskus 18, Vignali 12, Fazio 1, Pietrini n.e., Balciunas 26, Tedeschi 2. Coach Scocchera 

Amen Scuola Basket Arezzo: Luci 2, Veselinovic 21, Fornara 19, Filippeschi n.e., Cavina n.e., Rossi 8, Furini n.e., Terrosi 2, Castelli 5, Giommetti 4, Pelucchini 12, Provenzal 0. Coach Evangelisti

spot_img

Articoli correlati

Gamma Innovation Sarzana a Trissino, la “Storia senza Fine”

Champions League: Gamma Innovation a Trissino. Dopo la sconfitta di misura...

Euro 2032: Assessore Bianchi a Coverciano, Genova tra le 11 città candidate

Dopo l’incontro dello scorso dicembre allo stadio Olimpico di...

Cosa resta alla Samp dopo l’ennesima beffa nel finale

È un'annata maledetta, e quasi ogni partita rafforza questa...

Festival di Sanremo: Canottieri Sanremo quartier generale del “Lido Mengoni”

Canottieri Sanremo protagonista durante il Festival della Canzone Italiana, in programma...
- Advertisement -spot_img