Numeri record per la 16a edizione del Trofeo Aragno di Pra’

È la Sala Trasparenza della Regione Liguria ad ospitare la presentazione del 16° Trofeo di Nuoto G.S. Aragno in programma a Pra’ dal 20 al 22 gennaio.

Un’edizione che torna ai numeri importanti: 35 società, 1.500 atleti per un totale di 4.000 presenze gara.

Ai nomi belli come, tra gli Assoluti, Filippo Megli Rari Nantes Florentia Carabinieri, protagonista agli Europei di Roma 2022; Matteo Restivo RN Florentia Carabinieri, Claudia Tarzia Genova Nuoto Esercito, Mattia Zuin Nottoli Nuoto Fiamme Oro, Matilde Biagiotti RN Florentia.

E tra i giovani: Irene Mati RN Florentia, Filippo Rinaldi e Ludovica Terlizzi Genova Nuoto, Jacopo Bugli RN Florentia e Cecilia Ghigliotti Genova Nuoto, Davide Damonte Cola RN Arenzano.

È il momento dell’adrenalina in vasca e delle riflessioni dietro le quinte: – “Siamo in un periodo complicato e la crisi energetica è il nervo scoperto” – dichiara Marco Ghiglione direttore Aquacenter I Delfini e Responsabile del Trofeo – “ma tanta è la voglia di tornare a fare sport al punto che in due settimane le società hanno polverizzato le iscrizioni. Per noi questo rappresenta un messaggio di conforto e aiuto, ma dobbiamo fare i conti con un prima, un dopo e l’incertezza del futuro. Noi però ci siamo, qui ed ora, e oltre allo sport, come ogni anno pensiamo a chi ha bisogno. Il nostro cuore è per Nora e la sua famiglia, il ricavato della vendita delle magliette, appuntamento tradizionale, da collezione, e la generosità di quanti vorranno, andranno ad aggiungersi alla raccolta per il suo viaggio in Texas”.

Ancora emozioni durante la tre giorni di Pra’ con le consegne delle targhe in memoria di Alessio Stefanelli, alla miglior prestazione nei 200 dorso assoluti maschi, e di Mattia Medici, alla miglior prestazione nei 200 stile assoluti maschi.

“Il Trofeo Aragno è ormai diventato un’istituzione sportiva della nostra regione – dichiara l’assessore regionale allo Sport Simona Ferro. La sedicesima edizione è un traguardo importante che sono lieta di condividere con il patrocinio concesso da Regione Liguria alla manifestazione. Ci aspettano tre giorni di grande nuoto con atleti giovani e più esperti da tutta l’Italia, avremo certamente spettacolo ed emozioni uniche che solo lo sport sa dare. E’ una manifestazione iconica, tanto sport di alto livello, il territorio e la ricaduta benefica a favore di Nora”.

“Il ritorno ai grandi numeri e ai grandi nomi in vasca per l’oramai storico Trofeo Aragno dimostra quanto sia forte il radicamento del movimento natatorio nella nostra città – commenta l’assessore allo Sport e al Turismo del Comune di Genova Alessandra Bianchi – ringrazio gli organizzatori per una manifestazione studiata nell’ottica anche dello sport come volano di valorizzazione del territorio, in particolare delle eccellenze del nostro food, un elemento di sicuro successo per la promozione di Genova. E’ la conferma di come gli eventi sportivi siano motore e linfa vitale anche per il turismo. Siamo vicini come amministrazione comunale ai gestori degli impianti, qualcosa abbiamo fatto ma vorremmo poter aiutare tutti. E poi Il valore aggiunto che è l’impegno per Nora, orgogliosi come città perché compatti e uniti per fare del bene”.

“E’ una manifestazione che ci piace molto perché è molto vicina al territorio, anzi, è espressione del territorio, le società radicate che diventano un presidio anche culturale” –  aggiunge Antonio Micillo presidente Coni Liguria – “Sport di base ed eccellenza”.

“Il Trofeo Aragno si inserisce molto bene nel calendario nazionale” – sottolinea Stefano Lanata vice presidente Comitato Regionale Fin e settorista Nuoto – “è una data utile per cominciare a capire cosa potranno fare gli atleti in questa parte della stagione”.

“Gli unici limiti che ha il direttore Ghiglione sono le dimensioni della piscina” – precisa Stefano Pitale presidente G.S. Aragno – “la troverete vestita a festa con due ledwall che proiettano Pra’ in una dimensione di grande bellezza ed efficienza. Lo meritano tutti i nostri atleti”.

Gli fanno eco Elena Ravaschio e Luca D’Incà, nuotatori di Aragno Rivarolesi :-“Siamo una squadra, sempre, perché ci aiutiamo in allenamento, ci tiriamo in gara, tifiamo uno per l’altro. E’ la risposta a chi dice che il nuoto è solo uno sport individuale”.

Un bel ritorno al passato ma con numeri che battono ogni edizione precedente: l’impegno di tutta la società Aragno, con i 2.000 pasti che verranno preparati dallo chef Dentone e serviti agli atleti alla Parrocchia S.M. Assunta di Pra’; il pesto della ditta Sacco e quello di Bruzzone e Ferrari. La bella sinergia con il territorio che si sviluppa anche con una collaborazione con la società Praese 1945 del presidente Claudio Sciotto.

In piscina: atleti, tecnici, pubblico, cronometristi e giudici, le voci di Renato Fusi, Valter Gerbi, Edoardo Colombo, la musica del dj Max Codecasa, le coreografie, i flashmob, le luci, le immagini, i ledwall.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.