La Sampdoria cade a Empoli tra mille polemiche, arbitro e VAR sul banco d’accusa

Condividi

Una decisione incomprensibile del quasi debuttante arbitro messinese Santoro condanna la Sampdoria ad un’immeritata sconfitta ad Empoli, che, per come è maturata, lascerà enormi strascichi di polemiche, oltre a dare una spallata alle velleità di rimonta della squadra blucerchiata, che pure ha ancora una volta mostrato in campo uno spirito battagliero e indomito, che sarebbe valso un giusto pareggio.

È giusto iniziare dal finale. Gabbiadini conquista un calcio di punizione dal lato corto dell’area di rigore corto della squadra di casa. Sabiri fa spiovere un pallone splendido nell’area avversaria, nella quale trova posto anche Audero. Colley colpisce esaltando i riflessi di Vicario, migliore in campo in senso assoluto, ma sul prosieguo dell’azione c’è un fallo su Gabbiadini in area. L’attaccante, cadendo, colpisce il pallone da terra con la mano, Audero pesca Zanoli e Colley in area, di destro, la mette nell’angolino per il meritato pareggio blucerchiato.

Serie A 2022/23 | Empoli-Sampdoria
Gol annullato Sampdoria: Manolo Gabbiadini – Fallo

L’arbitro assegna inizialmente il gol e ammonisce Vicario, che protestava per un inesistente fuorigioco di Colley o di Audero, mentre, per parte loro, prima della rete di Colley i giocatori della Sampdoria chiedevano un rigore su Gabbiadini apparso molto più netto di altre massime punizioni fischiate contro la squadra del presidente Lanna da inizio campionato, non ultimi il primo del Napoli una settimana fa. Ma è talmente tanta la gioia per la rete da far passare in secondo piano la mancata assegnazione del penalty.

Serie A 2022/23 | Empoli-Sampdoria
Gol annullato Sampdoria: Alberto Santoro (arbitro) – Ammonizione Emil Mulyadi Audero

Dopo proteste e cartellini che durano diversi minuti Santoro, già incerto di suo, e richiamato dal VAR, decide di andare a rivedere l’azione, e annulla la segnatura, assegnando incomprensibilmente una punizione alla squadra di casa, senza considerare il fallo subito dal numero 23 doriano. E finisce così, nel tripudio dei tifosi di casa e la beffa di altri due cartellini, stavolta all’indirizzo di giocatori doriani (Djuricic e Audero).

Ma andiamo con ordine.

L’Empoli, una delle rivelazioni di questa stagione, si schiera con un 4-3-1-2 con Akpa Akpro che vince il ballottaggio con Stojanovic e Bandinelli, in non perfette condizioni, quello con Pjaca.

Risponde Stankovic con un 3-4-1-2, con tre difensori di piede mancino dove Nuytinck è a destra, Amione al centro e Colley a sinistra. A centrocampo Leris, Vieira, Djuricic ed Augello e Verre a fare la spola tra centrocampo e l’attacco, dove giostrano Gabbiadini e Lammers.

Serie A 2022/23 | Empoli-Sampdoria
Ronaldo Augusto Vieira Nan-Mehdi Pascal Marcel Leris-Filippo Bandinelli

La prima fase è di studio, sebbene l’Empoli si faccia inizialmente preferire. Al 2’ Caputo va via in velocità da sinistra e colpisce da posizione angolata, con Audero che mette in corner.

In uno stadio dove la prevalenza del tifo è, ancora una volta, degli splendidi sostenitori blucerchiati, tantissimi in una trasferta scomoda e alla sera di un giorno feriale, Santoro si fa vedere subito – si fa per dire – con un giallo a Leris che cerca il tiro e trova una gamba. Fallo, sì, ma da lì al cartellino…

Al 10’ ci prova Marin da posizione centrale, ma il suo tiro è facile per Audero. In questa fase l’Empoli è più manovriero nel breve, la Sampdoria cerca maggiormente la soluzione ragionata, alzando molto il pressing.

Al 12’ Verre innesca Gabbiadini, che controlla male e facilita l’intervento di Vicario.

La Sampdoria fatica sul settore di destra, dove Leris sconta il cartellino e Vieira non ha il passo per contrastare i più guizzanti Bandinelli e Parisi. Al 15’ un cross basso dell’esterno difensivo di Zanetti è bloccato facilmente da Audero.

Due minuti più tardi e la Sampdoria ha una grande occasione per andare in rete. Vicario commette l’unico errore della sua partita e rilancia su Vieira, che ha un controllo approssimativo e, invece di tirare, sceglie un assist per le due punte, colte in contropiede. Uno spreco importante.

Al 24’ un’azione personale di Ebuhei si conclude con un tiro respinto da Audero, ma è sempre la Sampdoria la squadra più pericolosa. Al 28’ Verre fa viaggiare Augello, sul cui cross Leris di testa manda la palla a sbattere sulla traversa.

L’atteggiamento vessatorio di Santoro non accenna a diminuire. Attorno alla mezz’ora è Vieira a prendersi un giallo a dir poco eccessivo per un normale intervento su Caputo, che forse non era nemmeno fallo, e poco più tardi l’ineffabile fischietto siciliano mostra il cartellino, per proteste, anche a Gabbiadini, che subisce un evidente fallo non fischiato.

Nel finale c’è tempo per una mischia in area blucerchiata, nella quale Vieira libera centrando in pieno Bandinelli, e sul prosieguo Caputo calcia alto, e poi per una bella azione doriana, con Gabbiadini che fa viaggiare Augello, per Verre, anticipato da Parisi, migliore dei suoi a parte il portiere.

L’unica vera palla gol per la squadra di casa arriva nel recupero: sempre da sinistra, lato forte dei toscani e fragile dei blucerchiati, Bandinelli mette in area per Satriano che manca la porta da pochi passi.

All’intervallo la sensazione è di un pareggio corretto, con l’Empoli più rapido e la Sampdoria – nella divisa ocra da trasferta – dura nei contrasti e più lenta, ma capace di accelerazioni con Verre e Djuricic.

La ripresa si apre con un bel recupero di Lammers, molto combattivo ma poco incisivo nei sedici metri, con Verre che calcia bene ma alto di poco. Sulla ripartenza empolese Caputo cerca sul primo palo Satriano che manca nuovamente la porta da posizione favorevole.

Al 51’ Vieira ci riprova da fuori, servito da Djuricic, e Vicario è bravissimo a respingere in corner.

Ma proprio su corner, al 55’, arriva il gol che decide la gara. Palla di Marin sul primo palo, Ebuhei anticipa tutti e infila Audero, ostacolato in uscita da compagni e avversari.

Per qualche minuto il Doria accusa il colpo, ma Stankovic rimedia cambiando gli interpreti. Fuori Amione, Leris e Verre, dentro Zanoli, Sabiri e finalmente Winks, all’attesissimo esordio stagionale. I giallocerchiati passano a quattro dietro, e la scrollata si vede. Prima Djuricic tira centrale, quindi Sabiri tenta un gol dei suoi impegnando alla respinta Vicario, che poi si ripete sul nuovo tentativo di Djuricic, bloccato con più facilità.

Negli spazi offerti dal tentativo di forcing doriano l’Empoli prova a distendersi, approfittando di qualche errore di lettura dei ragazzi di Stankovic. Al 68’ Vieira innesca Caputo, che spara alto. È l’ultima palla della sua alterna prestazione: al suo posto Paoletti, che a sua volta ha un buon impatto sulla gara, capace di sventagliate da un lato all’altro del campo, dove, soprattutto sul versante sinistro, si distingue per personalità il buon Augello di queste prime gare del 2023.

Al 73’ ci prova nuovamente Djuricic, d’esterno, mancando la porta non di molto, e poi ci prova anche Zanoli, alto di poco.

Si distingue per geometrie l’inglese Winks, ottimo il suo impatto. Al minuto 83 Gabbiadini, non in grande serata, esalta ancora i riflessi di Vicario, e poco più tardi – esauriti i cambi in casa empolese, con Pjaca e Haas al posto di Baldanzi (deludente) e Bandinelli, e poi Cambiaghi e Stojanovic per Satriano ed Ebuhei, e infine Fazzini per l’esausto Akpa Akpro – Ismajli si infortuna commettendo un fallo da ammonizione, lasciando i suoi in dieci.

Al 90’ si rivede Lammers: ottima giocata, con Vicario che, con una prodezza, devia sul palo – il secondo della serata in casa doriana – il tentativo dell’ex.

E infine, nell’assalto finale, l’episodio contestato, e che varrà anche il silenzio stampa dei blucerchiati a fine gara, con il solo Presidente Lanna a parlare a nome di tutti, chiamando in causa i tanti episodi arbitrali sfavorevoli, l’ultimo dei quali, qui al Castellani, incredibile e beffardo.

Davvero riesce difficile parlare di calcio, dopo questa serata. La Sampdoria sembra proprio un’altra squadra: corre, pressa, lotta, picchia anche, e incarna in pieno lo spirito del proprio allenatore. Se proprio un difetto si deve trovare, è la mancanza di lucidità nei sedici metri avversari. Eppure questa sera le occasioni ci sono state, in misura ben superiore alla squadra di casa.

Ma anche ad Empoli, purtroppo, punti non se ne fanno. È profondamente ingiusto, anche perché il gol era arrivato, ma è così. E la classifica, adesso è davvero drammatica.

Giuseppe Viscardi

Tabellino Empoli-Sampdoria 1-0 Serie A 2022-23

Empoli (4-3-1-2): Vicario 7,5; Ebuhei 7 (77’ Stojanovic 5), Ismajli 6,5, Luperto 6, Parisi 7; Akpa Akpro 6 (85’ Fazzini n.g.), Marin 6,5, Bandinelli 6,5 (63’ Haas 5,5); Baldanzi 5,5 (63’ Pjaca 5,5); Caputo 6, Satriano 6 (77’ Cambiaghi n.g.). All. Zanetti 6,5.

Sampdoria (3-4-1-2): Audero 6,5, Nuytinck 6, Amione 6 (Winks 6,5), Colley 6,5; Leris 5,5 (62’ Zanoli 6), Vieira 5,5 (69’ Paoletti 6), Djuricic 6, Augello 6,5; Verre 5,5 (62’ Sabiri 5,5); Gabbiadini 5,5, Lammers 6. All. Stankovic 6.

Arbitro: Santoro 4 (Satragli/Trinchieri – Sozza – Marini/Guida)

Ammoniti: Leris 6’, Vieira 29’, Gabbiadini 31’, Parisi 41’, Marin 71’, Ismajli 86’, Stojanovic 90’, Sabiri 95’, Vicario 98’, Djuricic 101’ Audero 101’.

Calci d’angolo 3-3

Recupero 2’ e 12’

Note: pioggia incessante per tutta la partita, notevole rappresentanza di tifosi blucerchiati.

 

 

spot_img

Articoli correlati

L’Iren Genova Quinto non sbaglia: Anzio superato 9-5

Un primo tempo combattuto, fatto di una serie di...

Coppa del Mondo Under 20: bronzo per Benedetta Madrignani

Benedetta Madrignani ha portato l’Italia sul podio nella prova...

China Plan: Genova “sbarca” in Cina grazie a The Ocean Race

Si chiama “China Plan” ed è il percorso multimediale...

Portofino Run: vincono Lhoussine e El Kannoussi

Si parte alle 15 in punto, sulle note dell'hit...

Sampdoria a Monza con la testa alle vicende societarie

La partita di Monza? È laggiù, sullo sfondo, un'immagine...

Giancarlo Abete all’Assemblea LND Liguria: “Il calcio ligure è in salute”

Numeri e sfide del calcio ligure sono stati analizzati...
- Advertisement -spot_img