Poker d’oro per Alice D’Amato a Chiasso

La genovese Alice D’Amato, tesserata Fiamme Oro e cresciuta nell’Andrea Doria, ha vinto la medaglia d’oro nel concorso generale al 39° Memorial Artur Gander in scena nel complesso sportivo Palapenz di Chiasso.

La genovese, classe 2003, ha totalizzato, su tre dei quattro attrezzi dell’artistica femminile, 41.800 punti (VO 14.100 – PA 14.250 – CL 13.450) lasciandosi alle spalle la svizzera Lena Bickel, argento con 39.500 e la francese Morgane Osyssek-Reimer, bronzo a quota 38.450. L’agente del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, detentrice del titolo europeo a squadre (insieme alla sorella Asia, ad Angela Andreoli, a Martina Maggio e a Giorgia Villa) conquistato a Monaco l’agosto scorso, si posiziona sul primo gradino del podio anche nelle finali di specialità. Al volteggio il suo 14.100 non lascia spazio alla Bickel costretta nuovamente alla piazza d’onore con il personale di 13.550. Finale fotocopia anche al corpo libero dove la vice campionessa italiana in carica mette insieme 13.450 punti contro i 13.200 della svizzera. Alle parallele asimmetriche, invece, Alice D’Amato (pt. 14.250) supera di sette decimi la l’olandese Eythora Thorsdottir (pt. 13.550).

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.