Champions League: Pro Recco sconfitta in Grecia

va due volte in vantaggio: Filipovic con tiro deviato da Younger – in superiorità – Mourikis con una pregevole girata al centro. La Pro Recco accorcia con il rigore di Younger, conquistato da Di Fulvio, che vale il 5-4. La difesa biancoceleste mostra qualche crepa ma è ancora ancora sfortunata quando Velotto devia il tiro di Buslje che inganna Del Lungo a sei minuti dalla fine. Un altro rigore, questa volta trasformato da Zalanki, permette ai campioni d’Europa di accorciare. Il mancino ungherese da posizione 1, in superiorità, cala il poker e annulla il precedente gol di Papanastasiou (7-6). I greci ritornano a +2 con il rigore di Filipovic a tre minuti dal termine, ma la Pro Recco non molla e Iocchi Gratta, tutto solo sul secondo palo, capitalizza l’espulsione di Fountoulis (8-7). Ultimo minuto di fuoco, la difesa greca mura l’alzo e tiro di Younger e a undici secondi Papanastasiou chiude la contesa.
“Ci dispiace, eravamo venuti ad Atene per vincere, ma sapevamo che non sarebbe stato facile portare via i tre punti da questa vasca contro una formazione stellare – le parole di Iocchi Gratta, all’esordio con gol nei gironi di Champions League -. Secondo me abbiamo fatto una buona partita, è stata decisa dagli episodi che purtroppo non ci hanno premiato: questo è lo sport. Adesso cancelliamo la sconfitta, testa al Sabadell per il primo trofeo di stagione”.
Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.