Marina Militare Nastro Rosa Veloce: a Otranto in corsa Mexedia e TOR Genova

Dopo quattro giorni di navigazione, la seconda edizione del Marina Militare Nastro Rosa Veloce è ormai entrata nel vivo e si sta caratterizzando per la lotta di vertice che vede coinvolti Team Mexedia (Zorzi-Bauzà), al comando sin dalla partenza e sempre in fase con le oscillazioni del vento fresco da nord-ovest che ha spinto veloci le barche verso sud, Sanfer (Waksman-Ferellech), al traverso di Otranto in ritardo di circa 14 miglia rispetto al battistrada, e TOR (The Ocean Race) Genova (D’Alì-Sericano), chiamato a recuperarne oltre 20.

Distacchi limitati che, specie nel corso delle prossime ore, potrebbero essere variati: lungo la rotta che porta attraversa il Golfo di Otranto i leader dovrebbero trovare un deciso calo della brezza, destinata poi a entrare dai quadranti meridionali.

Detto dei battistrada, va sottolineato come il resto della flotta si dipana lungo le coste pugliesi, con Algeco (Berger-Laline) e Marina Sant’Elena(Adamson-Calanach), localizzati al traverso di Bari, a far da anello di congiunzione tra la testa della regata e la coda. Interessante sottolineare che nel corso delle ultime 24 ore il binomio Berger-Laline è stato capace, giocando sui salti di vento, di recuperare oltre 13 miglia al diretto avversario.

Sono attualmente tra Bari e Vieste World Cargo (Renella-Nicchitta), Team IREN(Cantero-Fournier) e Marina Militare (Ceraldi-De Carolis) che, dopo essere rimasta attardata in un buco di vento a nord del Gargano, da diverse ore haripreso a recuperare terreno sul resto della flotta.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.