40° International Winter Criterium: en plein di Phenobarbital nel Fireball

L’importante appuntamento annuale del Circolo Nautico Rapallo per le derive di diverse classi, è arrivato alla 40^ edizione nelle giornate del 22 e 23 ottobre 2022 con la partecipazione  delle classi Dinghy 12’, Fireball e ILCA 4 (International Laser class association).

Le due giornate del 22 e del  23 ottobre 2022 sono state entrambe caratterizzate da cielo nuvoloso, con qualche spiraglio di sole nel secondo giorno.  Il  22 il vento è tra gli 8 e i 12 nodi proveniente da 160° mentre il 23 è all’incirca  della stessa forza ma arriva da 120°.  La parte meno positiva delle due giornate è il mare con onde di 1,5/2 metri il 22, attenuato solo inizialmente il 23, per poi arrivare ai due metri anche nella seconda giornata. Quindi si può dire, vento ottimo per le derive e mare al limite, ma anche questo fa parte dello sport della vela.

L’attento Comitato di Regata poteva sospendere le gare in caso di condizioni metereologiche che potessero essere causa di problemi di sicurezza, e per tale motivo non ha fatto partire la classe Dinghy il giorno 22, perché le barche hanno caratteristiche diverse ed anche i loro limiti sono diversi. Invece, con queste precauzioni,  tutto è andato sportivamente bene con qualche ritiro e qualche scuffia nel secondo giorno nella parte finale proprio per il peggioramento delle condizioni meteo, cui la  squadra di assistenza del Circolo Nautico ha saputo far fronte senza danni. La cornice del promontorio di Portofino, del golfo di Rapallo e dei monti retrostanti dona sempre fascino alla manifestazione e anche quest’anno, sebbene la nuvolosità ne abbia ridotto la visibilità , non ha tradito il suo appeal.

Il Comitato ufficiale di Regata, sul Pursuit 3004 express, il nuovo ”Il Lupo” di Massimiliano Antonini, è composto dal Presidente Giorgio Bardi, Liliana (Taj) De Negri e Ettore (Cucciolo) Armaleo, qcoadiuvati da Roberto Vezzoli in qualita’ di controstarter. Non occorre faticare più di tanto, come invece spesso succede, per trovare il campo di regata ottimale e si piazzano le boe, con Diego Zamorani e Stefano Meriggi, ormai coppia fissa, sul Boston ”Gianni B”, che non potrebbe essere affidato a mani più esperte.

Come si diceva prima, anche se l’onda è fastidiosa, le condizioni di vento sono valide  pertanto il Comitato sia il 22 che il 23  ha potuto dare tutte le partenze con puntualità, senza intoppi, facendo partire una nuova prova a pochi minuti dal termine della precedente.

Per i Fireball tutte le prove sono state vinte dall’equipaggio composto da Luca Stefanini, timoniere e Steven Borzani, prodiere, dell’AS Fraglia Vela Desenzano su Phenobarbital. Il secondo posto se lo sono contesi l’equipaggio francese di Concorde con Hesteban Fernandez, timoniere e Malo Gnery, prodiere, del Club Val Mer e l’ equipaggio  italiano di Apperol  che si sono alternati al secondo e terzo posto nelle singole prove e  alla fine la precedenza sul podio è degli italiani con Carlo Zorzi, timoniere e Mattia Bordon, prodiere, dell’Asso Velica Nord Ovest.

En plein anche nella classe ILCA 4  (Laser 4,7) in cui ha trionfato Carlo Lorenzo Azzini del Circolo Nautico Rapallo vincendo tutte le prove  davanti a Sebastian Murphy del Circolo Nautico Rapallo Matteo Bavestrello del Circolo Nautico Rapallo.

Infine la classe Dinghy 12’, la più numerosa come numero di iscritti, ma un po’ falcidiata in quanto a partecipazione effettiva, dalle problematiche  meteo che infatti aveva indotto il Comitato di Regata a non far uscire in mare il giorno 22.  Qui, la cronaca riguarda quindi le sole tre prove del 23, tutte vinte dall’equipaggio con Federico Pilo Pais e Francesca Lodigiani con la barca Blu Amnesia, al secondo posto Fabrizio Bavestrello su Margò  mentre è terzo Luigi Gazzolo, Gin, con Pallino.

Alla premiazione avvenuta presso il Ristorante “La Darsena” alle ore 16,  presenti numerosi concorrenti e soci del Circolo addetti all’organizzazione, insieme al Presidente Manlio Meriggi, hanno consegnato i premi ai vincitori, tutti molto applauditi,  l’Assessore al Bilancio della Citta’ di Rapallo, Antonella Aonzo, che ha portato anche i saluti del Sindaco di Rapallo e l’Assessore allo Sport, Vittorio Pellerano.

Per la classe Fireball, premiati due volte anche Gastone Emprin e Tommaso Cocuzza, su Jilpa, del Centro Nautico Levante per il miglior piazzamento con Fireball classico e per il miglior equipaggio giovanile. I due giovani hanno bissato il successo nella categoria giovanile  del 2021.

Nella classe Dinghy 12, i premi speciali sono andati a Francesca Lodigiani, del Circolo Velico di Santa Margherita Ligure, come prima dei Dinghy Master e Alessandro Pedone, dello Yacht Club Monaco, primo nel Dinghy classico.

Buon piazzamento dli socio del Circolo che hanno partecipato, con il decimo posto di Danilo Bianchi. Certamente le previsioni meteo non hanno favorito la partecipazione ma chi ha superato i timori e si è presentato sulla linea di partenza è stato ripagato, perché, a parte il mare mosso, è stata una bella festa della vela.

Condividi