Trofeo Coni d’argento per il Badminton ligure

Gli obiettivi quando si parte per una trasferta sono sempre quelli di far bene e possibilmente arrivare sui gradini più alti del podio con la fatica e il fair play, a volte si è consapevoli che certe scalate sono troppo ardue e la consapevolezza di aver dato il meglio spesso può appagare.

Questo era lo spirito con cui il Genova Badminton Club che rappresentava questa disciplina alla settima edizione del trofeo CONI era partito, ma quando poi partita dopo partita ti accorgi che puoi arrivare ad un traguardo insperato ciò che hai conquistato alla fine ha un sapore tutto diverso.

È quello che è successo a Figline Valdarno nella competizione di Badminton dove i Liguri rappresentati da Alessandro Gimorri, Davide Chirico, Sophie Bianchi e Anastasiia Inhula nel girone a quattro contro Abruzzo, Basilicata e Piemonte sono riusciti a vincere agevolmente contro le prime due compagini, poi giunti contro la testa di serie del girone hanno vinto il misto ma perso il singolare maschile e nella partita decisiva Inhula piazza il punto vincente che assicura i primi 8 posti. Ai quarti ci tocca il Veneto che nell’ultima edizione fu il responsabile dell’esclusione dai primi piazzamenti, quest’anno però la squadra è più completa e gli avversari soccombono con un netto 3-0. Siamo nelle prime quattro e allora non è più vietato sognare, la Sicilia è forte ma forse ha un punto debole, e allora si cambia tattica, Gimorri che ha fin qui giocato sempre il singolare maschile potrebbe avere difficoltà con il singolare siciliano viene quindi schierato nella prima partita di misto con Sophie Bianchi portano a casa il primo punto, Davide Chirico nel singolare maschile non può far nulla contro Marici e allora è nuovamente tutto nelle mani di Anastasiia Inhula che deve affrontare Alice Scelfo in una partita dove ci si gioca tutto e seppure contro il pronostico in due set la rappresentante ligure si aggiudica la vittoria… è finale! Una finale proibitiva contro una Lombardia che a sorpresa ha eliminato l’Alto Adige da sempre dominatore di queste edizioni.

Quando Davide si trova contro Golia però non sempre vince, la Lombardia schiera due ragazze nazionali (Viola Torres e Margherita Tognetti) che sono una categoria superiore, la sconfitta però non è stata così amara , nel singolare maschile Gimorri perde al terzo set 11-9 e Inhula al secondo per 13-11. Secondo posto quindi che alla vigilia non avrebbe firmato nessuno, ed è per questo che per il coach Emma Szczepanski ha come il sapore di una vittoria..

il sapore di un argento da mordere è da mettere in bacheca , un argento che stuzzica a riprovarci il prossimo anno ma con nuovi ragazzi perché tre quarti della squadra di oggi non potrà più esserci e sarà solo Sophie Bianchi ad avere la sua ultima possibilità di ripetersi.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.