Conclusi a Riva Trigoso i Tricolori giovanili

Accanto agli storici cantieri navali della levantina Riva Trigoso, stavolta sono stati “varati” nove titoli italiani della specialità del volo.

E’ stata la Rivana, con la collaborazione delle bocciofile Busalla, Bolzanetese, Chiavarese, Cavese e Comunali Chiavari, ad ospitare i Campionati Italiani individuali e a coppie, delle massime categorie maschili e femminili, oltre che dell’Under 18 e Under 15.

La medaglia d’oro della “A” maschile è finita al collo di Gabriele Graziano, ventiduenne stella della biellese Gaglianico. La sconfitta in finale dello scorso anno contro Enrico Barbero non l’aveva ancora digerita e stavolta, pur soffrendo contro il “Puma” Daniele Grosso (Brb), è riuscito a far suo il primo titolo individuale della massima categoria prevalendo per 9-8.

Uscito dalla poule B, in presenza dello stesso Grosso, di Carlo Ballabene e Marco Ziraldo, in semifinale ha messo sotto un’altra “vecchia volpe”, Fabrizio Deregibus, superandolo 8-6. Nel match concomitante è caduto Matteo Mana (La Perosina), sconfitto 10-8 da Grosso.

Nel campionato a coppie, sono saliti sul gradino più alto, Alberto Cavagnaro ed Enrico Barbero della Brb. Il tandem della Perosina, Francesco Feruglio – Andrea Collet, ha provato a lucidare il titolo conquistato lo scorso anno, ma si è visto beffare sotto lo striscione d’arrivo con un eloquente 7-6. Medaglie di bronzo per i tandem Denis Zambon – Alex Zoia (Marenese) e Romolo Artusio – Luca Negro (Albese), sconfitti rispettivamente dai perosini per 8-2 e dai futuri campioni per 11-5.

Un’altra giovane stella del boccismo, la ventiquattrenne Serena Traversa, ha posto la firma sul titolo della “A” femminile, confezionando il suo 14esimo oro italiano, il quarto nell’individuale. La “Vichinga della Valle Susa” , portacolori della Borgonese, non ha lasciato scampo in finale alla socia di club, Marika Depetris, chiudendo la sfida sul 10-9. Con identico punteggio è stata punita la campionessa in carica Valentina Avveduto (Forti Sani), per mano della Depetris, mentre Traversa ha fermato Valentina Basei (Marenese) sul punteggio di 13-4.

Con l’oro delle coppie rosa, si sono fregiate Elisa Bulla e Gaia Gamba, tandem della Bassa Valle Helvetia. Al termine di una finale assai incerta, le valdostane hanno avuto ragione (8-6 il risultato) di Paola Mandola e Cristina Oddone, della Forti Sani. Combattute pure le semifinali che hanno visto soccombere Micol Perotto – Nadia Camilla (Borgonese), battute 9-6 dalle valligiane, e Arianna Campagnaro – Alessia Campagnaro (Noventa), superate 8-7 dal tandem di Fossano.

La categoria Under 18 maschile ha premiato Davide Candolini della friulana Quadrifoglio e la coppia della Bassa Valle Helvetia composta da Federico Golfetto e Mattia Golfetto. L’allievo del team di Fagagna ha prevalso in finale nei confronti di Samuel Penello della Saranese, per 13-8. Fermati in semifinale Andrea Fasana (Bassa Valle) per mano di Candolini (9-7), ed Edoardo Graziano (Bassa Valle) ad opera di Penello (11-8). Si è rifatto il club valdostano grazie alla coppia dei Golfetto. Per 13-7 sono caduti in finale Alex Baratella e Davide Lessio della Noventa. Bronzi per Patrick Artusio – Alessio Demare (Pro Valfenera) e Davide Muzzatti – Guido Ridolfo (Quadrifoglio), sconfitti 13-6 dai veneti e 13-2 dai rossoneri di Pont St Martin.

La Noventa si è presa la rivincita con l’Under 18 Erika Brahushaj. Sul filo di lana (11-10), la portacolori del club neroverde, si è fregiata del primo titolo superando Arianna Falletti della Perosina. Vittime delle semifinali Martina Bordin (Pederobba) e Alessia Vuillermoz (Bassa Valle).

Nel doppio campionato per gli Under 15, hanno colto l’oro il solista Matteo Gionas Macario, dell’Auxilium Saluzzo, e la coppia Cristian Muzzatti – Erica Candolini, della Quadrifoglio. Il cuneese ha prevalso 13-5 nella sfida conclusiva contro Fabio Ceccato della Pederobba. Si sono fermati sul terzo gradino Luca Maccagno (Pro Valfenera), sconfitto 13-8 da Ceccato, e Daniele Bert (Almesina), battuto 13-8 da Macario. Si è conclusa sul 12-9 la sfida per il titolo a coppie. Nulla da fare per Luca Vercelli ed Alessio Cagliero della Pro Valfenera. Le medaglie di bronzo hanno consolato Armido Matteo Ravera – Edoardo Bacigalupo (Chiavarese) e Riccardo Da Frè – Filippo Sgorlon (Noventa).

 

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.