Operata Asia d’Amato. Arrivederci al 2023

Asia d’Amato, visitata dal prof. Magenta all’Ospedale San Paolo, dovrà star ferma almeno quattro mesi. Gli esami, infatti, da un lato hanno escluso problemi ossei, al contrario di quanto era emerso in un primo momento dalle radiografie – l’infrazione al malleolo diagnosticata in Germania era in realtà una vecchia calcificazione non causata dal trauma all’Olympiahalle – dall’altro purtroppo si sono palesati i temuti problemi alle parti molli peri malleolari.

Il legamento esterno andrà ricostruito mentre, durante l’intervento, si dovrà valutare la condizione di quello interno.

Asia è stata operata al Poliambulanza di Brescia venerdì 19 agosto dal professor Guido Zattoni (nella foto). Niente mondiali quindi per la campionessa delle Fiamme Oro.

La stagione si conclude con un oro europeo nel Concorso generale individuale, un titolo a squadre che mancava da sedici anni e un argento sulla rincorsa dei venticinque metri del volteggio. In fondo alla quale si è purtroppo bloccata.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.