Il Genoa non passa col Benevento, 0-0 con rimpianto

Non riesce al Genoa di vincere per la seconda volta in due settimane contro il Benevento. Il Grifo genera più occasioni e più pericolose, ma le Streghe si mostrano capaci di essere ficcanti e insidiose, soprattutto a fine Primo Tempo e tra il 60′ e il 70′. Si mette in mostra l’ex Paleari con le sue parate, soprattutto su due tiri dal limite che sembravano destinati al gol, di Badelj al 35′ e di Yascin al 90′.

Faranno discutere i 3 episodi per cui è stato necessario l’intervento del Var, tutti a sfavore del Grifone, anche se dopo un’attenta analisi sembra sia stata presa sempre la decisione corretta: al 4’un tiro cross di Pajac  capitombola in porta su deviazione di Guðmundsson ma viene annullato per fuorigioco; al 23′ Portanova, lanciato da Coda, si proietta in area a tutta velocità e viene sbilanciato da un paio di avversari, ma alla fine della consultazione l’arbitro non ravvisa gli estremi per il penalty inizialmente accordato; al 75′ Guðmundsson in dribbling mette a sedere mezza difesa avversaria e con un tiro-cross che va a saltare Paleari permette a Yeboah di segnare sulla linea di porta con un colpo di testa, ma viene ravvisato il fuorigioco.

Un pareggio con molte luci e ombre per Blessin.

 

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.