A Rapallo la novità del sincronizzato

È da poco terminata la stagione della Rapallo Nuoto, ma al Poggiolino non ci si ferma. A fine agosto riprendono gli allenamenti degli agonisti; a settembre ripartono i corsi e tutte le attività. Ci sono gli orari da far combaciare, gli spazi acqua da organizzare e i conti da far quadrare. Proprio dall’aspetto economico comincia l’intervista con il Presidente della Rapallo Nuoto Alessandro Martini che traccia un bilancio della stagione e presenta la prossima.
  • Questa è stata la stagione della ritrovata normalità ma anche dei conti da far quadrare tra i mancati introiti della pandemia e il caro bollette. La Rapallo Nuoto come sta affrontando questa situazione?
La nostra utenza ha risposto bene subito dopo la pandemia perché ha ricominciato a frequentare l’impianto in maniera assidua. Contestualmente abbiamo aumentato le offerte delle attività in generale. E grazie a questo siamo riusciti a salvaguardare i servizi della Rapallo Nuoto. Non dimentichiamo che noi abbiamo un grosso aiuto dall’Amministrazione comunale di Rapallo che ci è da sempre vicino e presente, così come lo è anche per le altre società cittadine, nei momenti di difficoltà.
  • È l’anno in cui il comune di Rapallo ha parlato nuovamente dei lavori da fare all’impianto. Ci sono novità?
Le novità ci sono ma è meglio non parlarne più di tanto perché quando si ha a che fare con la burocrazia purtroppo bisogna mettere in conto tempi lunghi e passaggi progettuali non scontati. Sicuramente il percorso con il Comune è partito e sta procedendo nella speranza di poter vedere realizzati i lavori il prima possibile.
  • Da punto di vista sportivo, al di là dei risultati dei singoli, cosa le è piaciuto di più? La scuola nuoto, il lavoro degli allenatori, la perseveranza dei genitori…
Mi è piaciuto tutto. Come Consiglio siamo contentissimi di com’è andata la stagione sportiva per i risultati ottenuti. Non c’è un qualcosa in particolare che ci può rendere orgogliosi perché comunque tutte le attività hanno le loro specificità e dietro alle quali c’è tanto lavoro e tanto sacrifici. Questo rende la Rapallo Nuoto orgogliosa a 360 gradi.
  • Se però dovessimo scegliere delle fotografie della stagione, si potrebbero “appendere” alla parete quelle di Stella Repetto (argento agli italiani), della staffetta dei Master (record europeo) e della squadra di Pallanuoto (salvezza con la squadra più giovane del campionato)? Può commentare questi risultati?
Stella è stata una sorpresa perché è stato un crescendo nell’arco della stagione e nonostante anche lei, come tanti, venisse da momenti difficili legati alla pandemia. Oltre ai suoi meriti, ha avuto una squadra a supportarla e il risultato centrato agli Italiani è un grandissimo risultato per tutti. I Master sono incredibili, si allenano due volte al giorno, hanno una tenacia che se ce l’avessero i giovani riuscirebbero ad ottenere risultati ancora maggiori. La Pallanuoto è stata una scommessa, una scommessa vinta; una squadra giovane, inesperta, che ha affrontato un campionato difficile e che ha trovato una salvezza tranquilla. Abbiamo cambiato tutto, dallo staff tecnico all’impostazione del settore giovanile e adesso con a partnership con la Pro Recco, possiamo offrire ai nostri ragazzi il meglio di questo sport.
  • A settembre si riparte, un augurio per la prossima stagione che sarà anche targata Superba…
Abbiamo cercato di ottimizzare le nostre risorse e nel contempo alzare il livello dell’opportunità sportiva per i nostri ragazzi cercando di collaborare con le altre realtà della zona. Per il nuoto è nato così il progetto Superba, una società nuova che ci vedrà impegnati dalla categoria Ragazzi in su insieme ad altre sei società liguri; per la pallanuoto la collaborazione con la Pro Recco di cui parlavo prima. E poi ci sarà una novità…
  • Quale?
Stiamo mettendo a punto gli ultimi dettagli, ma dalla prossima stagione la Rapallo Nuoto offrirà anche il nuoto sincronizzato. Inizieremo molto soft, con un settore propaganda, due allenatrici con un curriculum di primo livello; vedremo la risposta che avremo e decideremo come sviluppare questa disciplina.
In generale stiamo mettendo a punto tutto il planning della stagione: la libera balneazione, i corsi nuoto, il fitness… avremo novità in ogni settore sperando di poter dare qualcosa in più rispetto alla stagione scorsa ai nostri frequentatori. Confermatissima la collaborazione con le scuole di Rapallo, replicheremo l’esperienza dell’anno scorso che è stata bellissima per i bimbi e i ragazzi ma soprattutto per noi.
Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.