A Imperia il gran finale del 4° Don Quique Fit Open di padel

Roma 21 Maggio 2022 Italy Major Premier Padel Federico Galli con Edoardo Sardella Foto Giampiero Sposito

Grandi firme e numerosi stranieri a Imperia, sui campi di San Lazzaro, per la tappa ligure del circuito nazionale Open Padel (85 coppie iscritte). Domattina le semifinali, nel pomeriggio le sfide per il titolo. Splendido 17° posto e finale di 3a categoria per il neo campione italiano Under 14 Pietro Giovannini in coppia con Amerigo Novaro.

Con l’ingresso in scena della prime teste di serie, è entrato oggi decisamente nel vivo a Imperia, sui quattro campi di zona San Lazzaro, il 4° Don Quique Fit Open, terza tappa – unica in Liguria – del neonato circuito nazionale Open Padel, con 85 coppie iscritte, di cui 60 nel tabellone maschile, con una folta partecipazione di atleti da fuori regione e diversi stranieri.

In programma quest’oggi i match degli ottavi e dei quarti di finale, mentre domani mattina (dalle ore 10) si giocheranno le semifinali. Grande attesa per le finali del pomeriggio: alle 15 la femminile, alle 16 quella maschile. A seguire la premiazione (attese divere autorità).

Sono diversi i candidati alla vittoria in campo maschile: da Cassetta-Vasquez a Luengo Calado-Catini (Terni-Follonica), da Iacovino-Graziotti (Roma) a Tinti-Beltrami (Roma) e ancora il giovane milanese Bonnefoy (classe 2005) con il messicano Lopez Algarra e l’astro nascente Cernigliaro (Milano, classe 2003) con l’argentino Granes. Tra le “vecchie conoscenze”, Marco Cassetta, già trionfatore a Imperia nel 2019 e 2020, e Dani Luengo Calado, primo nel 2020.

Nel tabellone in rosa fari puntati su Campigotto-Izquierdo (tesserate rispettivamente per Monviso e Rivagrossa Torino), sulle romane Tinti-Beltrami e sulle piemontesi Savini-Lorenzin, con Bona-Parmigiani (Albaro Genova/Brescia) e le sorelle Martina e Alice Reggi (Don Quique) in grado di dire la loro. La giocatrice più quotata è sicuramente la spagnola Izquierdo, tre volte vice campionessa iberica e tra le prime 100 nel ranking mondiale. Da notare che la torinese Manuela Savini nell’aprile di quest’anno ha vinto l’oro nel Mondiale Over 45, a Las Vegas.

L’anno scorso l’albo d’oro ha registrato l’ingresso di Calneggia-Luengo tra gli uomini e, nel femminile, la conferma di Cortimiglia-Cusato, già a segno nel 2020.

Domani si disputeranno anche le finali dei tabelloni di terza e quarta categoria. La finale della 4a categoria maschile metterà di fronte Zarco-Fusi (Andora/Milano) e De Andreis-Scaburri (Sanremo), mentre quella di 3a avrà tra i protagonisti anche il neocampione d’Italia Under 14, l’imperiese Pietro Giovannini, in coppia con Amerigo Novaro. Giovannini-Novaro (Don Quique), che hanno chiuso con un ottimo 17° posto finale, se la vedranno con i vincenti della sfida tra Salvadori-Lauro (Dolceacqua) e Arrighini-Tosi (Sanremo). Tra le donne, titolo di 3a categoria tra M. Torregrossa-Pietrantonio (Andora) e Cabiddu-Andreis (Dolceacqua), per la vittoria di 4a ancora Torregrossa-Pietrantonio, autrici di un prodigioso percorso, opposte a Insana-Siracusa (Diano-Don Quique Imperia).

Ai numeri dell’Open vanno aggiunti quelli del torneo sociale, disputato la settimana scorsa presso l’impianto coperto di Pontedassio (Qupola, 2 campi), che ha fatto dal preludio alla competizione nazionale, con wild card in palio per i vincitori. Anche in questo caso due sono stati i tabelloni. Nel maschile (28 coppie) affermazione per Bottino-Saccone, in finale contro Gorlero e l’ex calciatore Beppe Celella, e Alberti-Fusi nel misto (16 coppie).

Domani sarà presente anche la troupe di Supertennis per un ampio servizio sulla manifestazione. La diretta streaming è assicurata invece su www.ipcamlive.com/donquiquecourt1 (o cambiando il numero finale per gli altri campi da gioco). Aggiornamenti sui canali social del Don Quique.

Condividi