Sedici medaglie per la Liguria agli Universitari primaverili

Si sono ufficialmente conclusi i Campionati Nazionali Universitari Primaverili, organizzati dal CUS Cassino con la partecipazione di circa duemila studenti universitari, pronti a sfidarsi per portare in alto l’onore del proprio Centro Universitario Sportivo.

Quella dell’Ateneo genovese è stata una spedizione ricca di soddisfazioni, sia dal punto di vista della partecipazione sia dei risultati. Tra i circa 70 studenti sportivi giunti nel frusinate sono state raccolte la belleza di 16 medaglie: 3 ori, 7 argenti e 6 bronzi.

Dopo due giorni di gare erano già arrivate le prime medaglie per la delegazione del CUS Genova. Quattro medaglie nel taekwondo e una nel karate, precisamente due argenti, due bronzi e un oro. È salito sul tetto d’Italia Moreno Monticelli, capace di conquistare il gradino più alto del podio nel taekwondo, categoria 80+ kg. Due ottimi argenti nel combattimento anche per Gaia Gavarone e Sofia Ciarlo, rispettivamente nel taekwondo -57 kg e nel -49 kg. Infine, due bronzi per Giulia Monteforte e Agnese Fanti, rispettivamente nel taekwondo categoria -49 kg e nel karate kata.

Il secondo oro è arrivato invece nel judo, disciplina che ha regalato grandissime soddisfazioni in quel di Cassino. Tea Patri ha conquistato il gradino più alto del podio nella categoria -57 kg, sbaragliando la concorrenza, coadiuvata nella spedizione cussina tra le ragazze da Manuela Sarli, bronzo nel -78. Tra i ragazzi incetta di medaglie: argento per Simone Casereto nei -66 kg, argento per Mattia Atzori nei -90 kg, bronzo per Matteo Rovegno nei -90 e due quinti posti con podio sfiorato per Simone Albarello nel -66 e per Matteo Giordano De Nardi nel -60 kg. Ma non solo. La squadra maschile ha infatti conquistato anche il bronzo a squadre grazie all’apporto di Marco Viani, Alessandro Plantera e dei vari Albarello, Casereto, Atzori e Rovegno. Guida d’eccezione per la delegazione dei judoka: gli atleti erano accompagnati infatti da Simona Boccotti, ex atleta CNU con i colori biancorossi nei panni di dirigente accompagnatore e allenatrice.

Il terzo oro è invece giunto invece nell’atletica leggera, con il primo posto ottenuto da Giordano Musso nel getto del peso con la misura di 15.27. Due soli lanci ma vincenti per l’allievo che conquista così il suo primo titolo italiano. Ilaria Accame, rivelazione dell’intensa due-giorni in Ciociaria, ha conquistato l’argento nei 200 preceduta di pochissimo dalla milanese Virginia Troiani: 24″79 per la studentessa di Giurisprudenza contro il 24″65 dell’oro studentesco. Sfiorano il podio invece l’azzurro Davide Costa e Ilaria Marasso nel lancio del martello, così come Sofia Intili nel giavellotto.

Due medaglie anche nel tennis, una delle discipline che in questi anni ha riservato maggiori soddisfazioni al nostro ateneo. Alessandro Ceppellini, che di ori studenteschi se ne intende, si è dovuto questa volta fermare all’argento in finale contro Stefano Baldoni, riuscendo però a regalare anche un secondo argento in coppia con Guglielmo Merighi. Il tandem genovese è uscito sconfitto solamente in finale contro lo stesso Stefano Baldoni e Gilberto Casucci.

Infine, menzione particolare per la scherma e per il rugby sevens. Da un lato tre atleti che pur non avvicinandosi al podio hanno dimostrato grande attaccamento e dedizione. Dall’altro una formazione, quella di rugby, che ha conquistato un brillante quarto posto sfiorando il podio in un torneo dall’altissimo tasso tecnico.

Questo il commento di Moreno Monticelli: «Gara davvero dura, una delle più sudate delle ultime gare che ho fatto. Venivo da una settimana pesante tra studio, contratture e allenamenti duri. Devo dire di aver conciliato studio e sport in modo buono. Ora c’è la sessione ed era dura ma ha dato i suoi frutti. Devo dire che questo equilibrio funziona per me e questa medaglia ne è la conferma».

Qui il commento di Tea Patri: «È il primo anno che partecipo ai CNU. È una gara che ho sentito molto perché sono universitaria e ci tenevo. Sono molto contenta, ora torno a casa e riprendo la sessione d’esame».

Queste, invece, le parole di Giordano Musso: «Sono contento per il buon risultato. Purtroppo, non ho ottenuto la misura che volevo, puntavo almeno al personale almeno. Per fortuna il risultato è arrivato lo stesso e sono molto contento. La squadra è andata molto bene e quindi siamo soddisfatti».

Qui il commento di Alessandro Ceppellini: «Siamo contenti del risultato ottenuto. è stata una bella settimana, per me è il quarto anno ai CNU. Tutto molto bello e spero di ritornarci l’anno prossimo, anzi non lo spero (ride, n.d.r.) perché spero di laurearmi».

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.