La settimana blu al Circolo Nautico Rapallo con i ragazzi del Liceo

Dal 9 al 13 maggio 2022 il Circolo Nautico Rapallo ha ospitato, per la parte didattica, la settimana di vela e canoa dei ragazzi delle classi quarte, sezioni F e G del liceo scientifico ad indirizzo sportivo, “Norberto Bobbio” di Carignano in provincia di Torino. Con i professori di Scienze motorie, Matteo Migliano e Giacomo Scarsi, i ragazzi delle due classi hanno imparato a conoscere come funzionano e sono gestite le Associazioni sportive come il Circolo Nautico Rapallo e hanno iniziato la settimana con i primi elementi di teoria della vela e della canoa per poi praticare, nei giorni successivi, le prime esercitazioni nello specchio acqueo del golfo di Rapallo. La scuola si articolava con due gruppi di ragazzi: un gruppo che faceva vela al mattino e canoa al pomeriggio e l’altro che faceva il contrario, ciò sia per un’ottimale utilizzo dei mezzi sia per un migliore confronto e scambio di esperienze. Quindi la settimana è volata via tra teoria, esercitazioni e prove in mare e prove di regata tra le boe.

Tutti i ragazzi sono stati entusiasti di tale formula, due di loro, Fabio Magaldi e Simone Rizza, ci hanno espresso la loro soddisfazione per l’alternanza tra didattica e preparazione gare, inoltre hanno molto apprezzato la crociera/regata a Portofino con i Tridente 16, piccoli natanti con tre o quattro ragazzi d’equipaggio. Il prof. Matteo Migliano ci informa sugli obiettivi didattici dell’iniziativa: oltre alla classica settimana bianca, un liceo scientifico ad indirizzo sportivo organizza anche brevi periodi per altri sport con maggiore attenzione agli aspetti di carattere educativo alle scienze motoriei. Per la vela ci ha detto che ragazze e ragazzi, prima di questa, non avevano esperienza velica sulle derive, solo qualcuno è stato con i familiari su cabinati, ma derive no; si tratta però di studenti molto motivati e orientati allo sport e all’agonismo e gli istruttori del Circolo, dal Direttore della Scuola Maurizio Manzoli a Matteo Bogliolo e Matteo Olderico hanno fatto il resto riuscendo a coinvolgerli pienamente e realizzando risultati tangibili già dopo solo cinque giorni di corso. Alla domanda se ci fosse qualcosa di discutibile nell’organizzazione, anche a fini migliorativi, il docente ha ribadito che è stato tutto molto efficiente ed è possibile rilevare soltanto aspetti positivi nel lavoro degli istruttori e nell’organizzazione del Circolo.

Naturalmente l’entusiasmo di studenti e docenti è stato pienamente sostenuto dalle condizioni meteo favorevoli, sempre con quel minimo di brezza necessaria a praticare la vela.

Il 19 in mattinata le gare di canoa standard, vinta dall’equipaggio composto da Edoardo Passariello e da Emanuele Pilla della classe IV F, e canoa Taz, piccole derive utilizzate senza albero come armo remiero, vinta dall’equipaggio femminile della IV G Elisabetta Breglia e Francesca Rondelli. Nel pomeriggio regate veliche con quattro batterie eliminatorie, due per classe, due semifinali, una per classe, e una finale che quindi ha consentito il fronteggiarsi di due classi diverse; vincitori, pur presentandosi sfavoriti per l’exploit dell’equipaggio femminile della IV G nelle prove precedenti, è stato il team della IV F con Matteo Astegiano, Simone Campo, Jacopo Cagno e Marco Galluccio.

Matteo Astegiano, timoniere dell’equipaggio vincente, ha risposto ad un paio di domande confermando di essere alla prima esperienza velica ma di essersi subito appassionato a questo sport. Con riferimento alla vittoria finale ha attribuito il merito alla buona partenza che ha garantito alla barca un vantaggio mantenuto sino al traguardo. Il giovane ci ha rivelato che pur essendo un pallavolista a livello agonistico e un appassionato di montagna, per l’esperienza positiva di questi giorni, si dedicherà anche lo sport della vela.

Per il Circolo Nautico Rapallo, questa iniziativa è stata positiva perché ha portato ad avvicinarsi allo sport della vela ma anche del canottaggio, 26 giovani che non l’avevano mai praticata ce lo conferma Maurizio Manzoli che con gli altri istruttori ha garantito la realizzazione di questa iniziativa che ha dato grande soddisfazione a tutti i partecipanti e ai membri del Circolo l’orgoglio di adempiere pienamente, con la Scuola Vela, allo scopo di coinvolgere le giovani generazioni a questo fantastico sport.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.