Junior TIM Cup 2022: l’esperienza dell’Oratorio S. Eusebio

L’Oratorio S. Giuseppe di Milano ha vinto la Junior TIM Cup 2022, il Torneo di calcio a 7 “Under 14”, promosso dal CSI  e Lega Serie A Tim.

In finale, allo stadio Olimpico, la squadra  ambrosiana ha avuto la meglio 2-1 sull’Oratorio Curno di Bergamo. Alla fase finale a Roma hanno partecipato otto squadre in rappresentanza di sette regioni diverse: Lombardia, Veneto, Sardegna, Emilia Romagna, Campania, Toscana e Liguria.

“Sono stati tre giorni  dei quali rimarrà per sempre un bellissimo ricordo nei ragazzi. Sono momenti di aggregazione, conoscenza reciproca e crescita tecnica anche per allenatori e dirigenti- dice Antonio Lignani allenatore Oratorio S. Eusebio Genova- a prescindere dal risultato. Da questo punto di vista forse per quello che abbiamo fatto vedere sul campo meritavamo qualcosa di più”. 

La comitiva dell’Oratorio S. Eusebio era composta da 12 atleti, l’allenatore Antonio Lignani ed il dirigente Moreno Leone.

Presente anche un gruppo di genitori che non fatto mancare l’incitamento.

Mercoledì mattina presso il “Salaria Sport Village” ci sono state le tre partite dei due gironi di qualificazione da quattro squadre ciascuno.

Nella prima i genovesi dell’Oratorio S. Eusebio hanno vinto 2-0 con l’Oratorio Assemini di Cagliari.

Nel secondo incontro, con i milanesi dell’Oratorio S. Giuseppe, che sarebbero poi stati i vincitori, i ragazzi di mister Lignani passano meritatamente in vantaggio, non sfruttano almeno un paio di situazioni favorevoli per raddoppiare e subiscono in 4 minuti il micidiale 1-2 degli avversari.

La terza partita, 1-1 con Bologna, serve  solo per completare il programma essendo ormai ininfluente per la classifica.

“Il sogno di giocare sul prato dell’Olimpico, prima della finale di Coppa Italia Juventus- Inter è sfumato per poco ma essere arrivati fin qui, dopo aver vinto la fase oratoriale territoriale e quella regionale- sottolinea Antonio Lignani- è stato uno straordinario risultato. Complimenti agli organizzatori che in poco tempo sono riusciti a realizzare un grandissimo evento”.

Tutti i ragazzi delle otto squadre finaliste hanno assistito in parterre Tevere alla finale di Coppa Italia Frecciarossa giocata in un clima davvero emozionante davanti a quasi 80.000 persone: anche questo è un ricordo che si porteranno sempre dietro.

L’edizione 2022 della Junior TIM Cup- Keep Racism Out, coinvolte centinaia di squadre e migliaia di ragazzi, si è caratterizzata per molte iniziative collaterali all’evento agonistico sul tema dell’inclusione e della lotta alla discriminazione e ad ogni diseguaglianza sociale.

Nel Salone d’Onore del CONI, alla presenza di tutte le squadre finaliste e dei vertici del calcio italiano, c’è stato un bell’incontro con la prestigiosa presenza come testimonial di Ciro Ferrara e Bobo Vieri: un’ennesima dimostrazione di come si possano saldare ed essere compatibili fra loro sport di vertice e sport di base.

“Divertitevi e prendendo spunto da noi – hanno detto alternandosi scherzosamente al microfono – che dopo tanti anni continuiamo ad incontrarci, a ridere insieme, scambiandoci ricordi ed aneddoti. Siamo stati anche avversari ma, aldilà delle vittorie e delle sconfitte, il rispetto e l’amicizia che abbiamo fra di noi e verso i nostri colleghi è rimasto per sempre”.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.