With A Pro-Liguria Bike Experience: al via da martedì 17 maggio tra Genova e Sanremo

Scoprire il territorio ligure percorrendo le strade più suggestive – sulla costa, come nell’entroterra – pedalando in compagnia di ciclisti ex professionisti che hanno fatto la storia del ciclismo italiano e internazionale.

Questo è il nuovo progetto di incoming che With A Pro-Liguria Bike Experience (www.withapro.it) ha realizzato appositamente per la Regione Liguria in collaborazione con il tour operator Morandi Tour.

With a Pro-Liguria Bike Experience prenderà il via il prossimo maggio (17-20 maggio), in occasione del primo bike camp organizzato tra Genova e Sanremo per ripercorrere le strade del Giro d’Italia 2022, la cui 12° tappa vedrà il suo arrivo proprio a Genova il 19 maggio, per poi ripartire il giorno seguente da Sanremo.

I bike camp sono rivolti a ciclisti amatori, cicloturisti e a tutti coloro che desiderano scoprire in maniera sostenibile – attraverso la bicicletta – un territorio, quello ligure, ricco di attrattive paesaggistiche, culturali, enogastronomiche di primo piano nel contesto nazionale. L’unicità del progetto prevede la partecipazione di ciclisti ex professionisti del calibro di Alessandro Vanotti – ciclista professionista dal 2003 al 2016, ha partecipato a 19 grandi giri (Giro d’Italia, Tour de France, Vuelta di Spagna), oltre a diverse classiche monumento, e a 1 campionato del mondo con la nazionale italiana – che sapranno dare indicazioni utili dal punto di vista tecnico, fisico e in ambito di sicurezza stradale.

“Nei miei 13 anni da professionista – spiega Alessandro Vanotti, partner del progetto – ho avuto la fortuna di girare il mondo facendo quello che più mi piace. Ora, grazie a With A Pro-Liguria Bike Experience, ho la possibilità di conoscere approfonditamene una Regione che ho apprezzato per i miei training camp invernali da Under 23 e i primi anni da professionista, e ho avuto il piacere di attraversare in occasione di tappe del Giro d’Italia e delle diverse edizioni della Milano-Sanremo a cui ho partecipato. Molti amatori da anni praticano ciclismo, in maniera istintiva direi. Il nostro obiettivo è alimentare la passione per questo sport trasferendo informazioni utili affinché la pratica del ciclismo possa diventare una esperienza completa, non solo come attività fisica e di benessere ma anche come mezzo di scoperta e di esperienza”. 

“Iniziative come quella che abbiamo presentato oggi, che consentono di percorrere le nostre strade a fianco di un professionista, richiamano alla mente la Liguria come terra di grandi gare ciclistiche come la Milano-Sanremo, il Giro dell’Appennino e il Giro d’Italia. Gli appassionati e i cicloturisti, quindi, avranno così modo di apprezzare i nostri meravigliosi paesaggi, gustare le nostre eccellenze enogastronomiche e godere dell’ospitalità delle nostre splendide strutture ricettive pronte ad iniziare una grande stagione turistica”, dichiara l’Assessore regionale al Turismo Gianni Berrino.

I camp saranno un alternarsi di uscite in bici, workshop su temi legati al ciclismo (alimentazione, stretching..), e visite guidate al territorio ligure e a quanto di interessante sa offrire: siti di arte e cultura, produzioni enogastronomiche locali, attività di intrattenimento pensate per tutti i componenti della famiglia. I camp, opportunamente organizzati con obiettivi di team building, sono rivolti anche alle aziende interessate a valorizzare in maniera originale le proprie risorse umane.

“Il progetto prende il via da dati reali, che dimostrano come la bicicletta possa diventare sempre di più (e già in parte lo è) un volano per attrarre turisti, far conoscere un territorio, generare economie locali – spiega Riccardo Rossano, ideatore e partner del progetto With A Pro –. Nel 2019 il cicloturismo di turisti italiani e stranieri ha generato quasi 55 milioni di pernottamenti, per una spesa complessiva di 4,7 miliardi di euro, di cui 3 miliardi generati dalla componente internazionali dei turisti. La spesa media giornaliera pro capite del cicloturista si attesta intorno ai 75 euro. Il peso del cicloturismo sulla domanda turistica complessiva dell’Italia è in media dl 6%, mentre nelle regioni a più alta vocazione cicloturistica l’incidenza è  notevolmente più marcata, del 15%-20%” [dati rapporto 2020 Isnart-Unioncamere e Legambiente]. La Liguria può ambire ad avare questa vocazione. E’ un territorio unico per bellezza, schiacciato tra mare e montagna, che offre la possibilità  di immergersi in paesaggi molto diversi tra di loro: le strade lungo la costa, puntellate dai capi, ma anche le lunghe salite nell’entroterra dove la natura si fa più selvaggia. Ma Liguria non è solo questo, è una regione ricca di storia, arte e cultura, che ha saputo sfruttare al meglio i terreni strappati alle montagne per produzioni di eccellenza (olio, ma anche vini, ortaggi presidio slow food), la cui offerta enogastronomica   conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, e infine ha un clima molto mite che la rende la meta ideale per pedalare in tutti i mesi dell’anno”.

“Con With A Pro-Liguria Bike Experience – aggiunge Stefania Morandi Direttore Tecnico di Morandi Tour – vogliamo attrarre un turismo, italiano e internazionale, in grado di apprezzare, con la lentezza della bicicletta, le specificità che la Regione Liguria può offrire, con il valore aggiunto di avere come guide ciclisti ex professionisti, a disposizione per offrire consigli utili e perchè no raccontare aneddoti divertenti”.

In programma per il 2022 altri 3 bike camp (22-25 settembre, 14-16 ottobre, 11-13 novembre), che verranno realizzati nella riviera di levante (Golfo del Tigullio) e di ponente (Finale Ligure, Sanremo) e che consentiranno ai partecipati di cimentarsi in salite che hanno fatto la storia del ciclismo italiano, come il Poggio e la Cipressa.

WITH A PRO
With A Pro-Liguria Bike Experience   un Progetto di incoming per far conoscere a turisti italiani e stranieri, appassionati di ciclismo, le bellezze paesaggistiche, culturali, le eccellenze enogastronomiche e le produzioni locali della Regione Liguria, muovendosi in bicicletta accompagnati da ciclisti ex professionisti in occasione di bike camp di due o più giorni.

MORANDI TOUR
Morandi Tour   uno storico tour operator italiano, nato nella provincia di Varese nel 1923. Il gruppo conta 5 aziende e più di 150 dipendenti tra le sedi di Varese, Lugano, Genova e Chongqing; dispone di 92 mezzi di proprietà, tra auto di lusso, minibus, bus GT e flotte flixubus, e ha tra le sue forze due tour operator internazionali. Oltre a fornire trasporti per ogni occasione, Morandi Tour realizza viaggi di gruppo nel mondo e in Italia, dove è specializzato nel settore Incoming. I mercati maggiormente coperti sono Stati Uniti, Australia, Asia, ma anche Israele, Scandinavia, e repubbliche baltiche, che presidia attraverso i propri corrispondenti. Morandi Tour si è  resa celebre creando i primi Liberty tour e tour tematici basati sui beni UNESCO italiani. Oggi punti di forza sono pacchetti tematici, studiati intorno alle esigenze dei propri clienti.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.