Uisp, al via oggi Sport Point, con il sostegno di Sport e Salute

l mondo sportivo sta cambiando. Sempre più spesso si sente parlare di terzo settore e di riforma dello sport. In questi ultimi anni, infatti, in particolare con l’entrata in vigore del Decreto legislativo n.117/2017, ormai conosciuto come Codice del Terzo Settore, e con il percorso di riforma legislativa del sistema sportivo, si sono aperti nuovi scenari per tutti gli enti senza scopo di lucro.

I significativi cambiamenti introdotti, e le importanti opportunità offerte, obbligano ad approfondire con attenzione le normative di riferimento.

L’Uisp, da sempre attenta a supportare le associazioni e le società sportive affiliate ed i loro dirigenti, a partire dagli ambiti gestionali, amministrativo-fiscali e contabili, è impegnata, in questa fase storica molto delicata che coincide con la ripartenza post covid, a fornire ulteriori strumenti ed opportunità per l’intera rete associativa, che rappresenta un autentico capitale sociale del non profit italiano, un patrimonio di competenze e passione che vanno tutelate e che rendono davvero unico l’associazionismo sportivo italiano, del quale l’Uisp è un pilastro fondante da oltre 70 anni.

In questo quadro si innesta il nuovo progetto Sport Point.

Un progetto finanziato da Sport e Salute SpA – promosso dall’Uisp in sinergia con altri Enti di promozione sportiva, così come richiesto dal bando – ideato per contribuire a rispondere sempre più puntualmente alle esigenze crescenti e diversificate del mondo sportivo, attraverso una serie di servizi facilmente accessibili ed in grado di promuovere le opportunità dello sport di base e sociale, sensibilizzando ed accompagnando le cittadine e i cittadini interessati.

GUARDA LO SPOT DI LANCIO DEL PROGETTO

L’obiettivo primario del progetto è quindi quello di diffondere una nuova coscienza collettiva sulle opportunità dello sport nel nostro Paese. Attraverso gli sportelli “Sport Point”, verranno erogati servizi in ambito giuridico, fiscale, giuslavoristico, professionale e divulgativo.

Iscriversi è oltremodo facile: dopo avere scaricato la AppUISP sul proprio smartphone, si clicca sull’icona MONDO UISP, sopra la tessera. Qui si troverà la sezione dedicata a Sport Point: cliccandoci, si accederà alle notizie su “Il progetto”, mentre cliccando su “Consulenza on line”, sarà possibile accedere al calendario di appuntamenti tematici tenuti da esperti Uisp.

Sono già in programma diversi appuntamenti che, a far data dal prossimo 21 aprile, avranno una cadenza settimanale e saranno accessibili a tutti. Ci si potrà iscrivere on line e sarà possibile prenotare la partecipazione agli incontri di interesse direttamente attraverso la AppUisp, se iscritti Uisp, oppure tramite l’apposita sezione del sito www.uisp.it, se non lo si fosse.

Il primo appuntamento, dal titolo “La corretta gestione contabile nelle ASD-APS e il rendiconto nelle ASD”, si terrà giovedì 21 aprile a partire dalle ore 18 (PRENOTATI QUI per partecipare attraverso la piattaforma Zoom). Questo primo appuntamento fornirà tutte le informazioni necessarie per gestire in modo corretto i flussi documentali attestanti le entrate e le uscite di una Associazione Sportiva Dilettantistica e/o Associazione di Promozione Sociale: come redigere correttamente le ricevute attestanti le quote sociali, le quote di iscrizione alle attività, come predisporre una fattura ordinaria o elettronica, quali informazioni deve contenere una ricevuta di collaborazione sportiva o di rimborso trasferta, etc.
“Vedremo come arrivare in modo ordinato alla redazione di un rendiconto annuale corretto – spiega il dott. Alessandro Mastacchi, attraverso un video tutorial di presentazione (GUARDA IL VIDEO) – e quale percorso deliberativo debba avere il rendiconto all’interno dell’associazione”.

Seguiranno altri appuntamenti, di cui due già a calendario:

– “Il bilancio di cassa nelle ASD-APS”, in programma mercoledì 27 aprile alle ore 18 (per prenotarti CLICCA QUI).
Questo appuntamento prevede l’analisi dei nuovi schemi di bilancio ministeriali obbligatori per le ASD-APS che possono redigere il rendiconto secondo il principio di cassa riservato alle associazioni che nell’ultimo esercizio sociale hanno avuto ricavi complessivi inferiori a 220mila euro. Verranno analizzate le aree contabili previste dagli schemi di bilancio e come classificare nel modo più corretto i costi e ricavi d’esercizio nei conti proposti. Si vedrà, inoltre, come e con quali tempistiche assolvere all’obbligo di deposito del rendiconto gestionale nel RUNTS, il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore.

– “Il bilancio di competenza nelle ASD-APS”, in programma mercoledì 4 maggio alle ore 18 (per prenotarti CLICCA QUI).
Questo appuntamento prevede l’analisi dei nuovi schemi di bilancio ministeriali obbligatori per le ASD-APS che devono redigere il rendiconto secondo il principio di competenza. Verrà analizzata la struttura del bilancio composto da Stato Patrimoniale, Rendiconto gestionale e Relazione di Missione. Si esamineranno le aree contabili previste dagli schemi e come classificare nel modo più corretto i costi e ricavi d’esercizio nei conti proposti. Si approfondirà, inoltre, come e con quali tempistiche assolvere all’obbligo di deposito del rendiconto gestionale nel RUNTS.

Le opportunità offerte dal progetto Sport Point, promosso da Uisp, insieme a Csain, Centro Sportivo Italiano, Pgs, UsAcli, e sostenuto da Sport e Salute SpA, erano già state anticipate nel novembre scorso, in un webinar di presentazione trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di Uisp nazionale e aperto da Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute.
(GUARDA LA REGISTRAZIONE INTEGRALE)

“Per l’Uisp si tratta di un impegno importante e strategico – sottolinea Tiziano Pesce, presidente Uisp – perché siamo convinti dell’importanza dell’impegno di squadra. Il mondo dell’associazionismo sportivo sta attraversando una fase storica complicata, è stato uno degli ambiti più colpiti dalla pandemia e dalle ulteriori pesanti criticità degli ultimi mesi. Serve che il legislatore prosegua nel percorso di armonizzazione e raccordo tra le riforme del sistema sportivo e del terzo settore, per mettere tutto il nostro ambito sempre più a disposizione del bene comune del Paese, dell’inclusione e della coesione delle nostre comunità”.

“Con Sport Point – aggiunge Pesce – rafforziamo ulteriormente la preziosa sinergia con la società Sport e Salute, mettendo in campo anche azioni innovative dal punto di vista della comunicazione e della tecnologia. Colgo l’occasione per ringraziare il presidente Vito Cozzoli, per credere sempre più nel valore strategico della promozione sportiva e per condividere convintamente con noi il nostro impegno quotidiano e le fatiche dei nostri livelli territoriali e regionali, delle società sportive, dei dirigenti, dei tecnici”.

Il progetto Sport Point prevede inoltre un tavolo di lavoro, costituito con gli altri Enti di Promozione sportiva, con funzioni di valutazione ed approfondimento circa i bisogni emergenti dell’ambito sportivo di base, partendo proprio dai percorsi di riforma in atto, condividendo quelli che potranno essere anche ulteriori temi di interesse da trattare nell’arco del periodo di informazione-formazione previsto per i prossimi 6 mesi.

Nella foto, il presidente di Sport e Salute Spa, Vito Cozzoli, e il presidente nazionale Uisp, Tiziano Pesce

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.