Inizia alla grande il 2022 del Karate Club Savona

Dal 27 al 29 dicembre sei giovani atleti savonesi sono stati impegnati al Seminario della Nazionale Giovanile a Lignano Sabbiadoro: Fiume Matilde (2008 – U14 45 kg), Genta Jacopo (2008 – U14 53 kg), Genta Micol (2006 – U16 47 kg), Giordani Paola (2006 – U16 +54 kg), Manca Perotti Beatrice (2006 – JU +59 kg), Odello Andrea (2007 – U16 52 kg). I seminari della Nazionale hanno lo scopo di valutare e selezionare gli atleti che vestiranno la maglia Azzurra in rappresentanza dell’Italia all’Europeo previsto a giugno 2022 a Praga.

A febbraio il Karate Club Savona si è fatto trovare pronto per la prima trasferta della nuova stagione, 32° Hungarian Tatami Karate Cup di Budapest, gara Internazionale di alto livello: per il sodalizio savonese hanno partecipato 16 giovani alla manifestazione dove erano presenti circa 1000 atleti in rappresentanza di 18 stati europei.

Oro

– U14 47 kg Matilde Fiume

Argento

– U10 +30 kg Andrea Debenedetti

Bronzo

– U16 47 kg Micol Genta

– U14 55 kg Jacopo Genta

– U14 38 kg Vittoria Galati

– U12 40 kg Andrea Debenedetti

Quinto posto

– U12 43 kg Maya Marenco

– U16 +54 kg Paola Giordani

– U21 67 kg Elia Sergi

– U18 48 kg Micol Genta

Settimo posto

– U14 +47kg Roberta Musso

– U16 63 kg Gian Lorenzo Pica

– U12 38 kg Vittoria Galati

– U14 43 kg Maya Marenco

Nel fine settimana 4/5/6 Marzo 2022 a Lignano Sabbiadoro (UD) si è svolto di nuovo il Seminario di Kumite e Kata per i Club organizzato dalla CNAG (Commissione Nazionale Attività Giovanile), questa volta aperto anche agli atleti dei vari CTR (Centro Tecnico Regionale). Gli atleti del KCS si sono sottoposti a due allenamenti giornalieri per testare la preparazione tecnica, tattica e fisica per le future selezioni delle rappresentative nazionali. 11 gli atleti Savonesi convocati.

6 con la CNAG:

  • Fiume Matilde (CA 47 kg)
  • Genta Jacopo (CA 52 kg)
  • Genta Micol (CA 47 kg)
  • Giordani Paola (JU +59 kg)
  • Manca Perotti Beatrice (JU +59 kg)
  • Odello Andrea (CA 57 kg)

5 con il Centro Tecnico Regionale:

  • Braja Gabriele (JU 61 kg)
  • Brignone Giorgia (CA 47 kg)
  • Caleffi Alessio (JU 76 kg)
  • Ferrari Nicolò (JU 68 kg)
  • Pica Gian Lorenzo (JU 55 kg)

Sempre a marzo, a Spotorno, domenica 13 si sono svolte le qualificazioni Cadetti (2008/2007) per i Campionati Italiani. Ai qualificati di diritto, per i risultati ottenuti nel 2021, Andrea Odello e Matilde Fiume, si aggiungono altri 6 atleti.

  • 42 kg Giorgia Manca
  • 61 kg Benerecetti Linda e Giacosa Irene
  • 52 kg Genta Jacopo
  • 70 kg Domi Saimon
  • 78 kg Testa Daniele

Campionato Italiano CADETTI

Sabato 9 e domenica 10 aprile presso il PalaPellicone di Ostia (Roma), si è svolta la finale nazionale del Campionato Italiano Cadetti Maschile e Femminile, alla quale hanno partecipato gli atleti nati negli anni 2007 e 2008 che avevano superato la fase di qualificazione regionale. Alla gara il Karate Club Savona si è presentato con 8 atleti che si sono ben comportati dimostrando grinta e capacità tecniche.

Domi Saimon – 70 kg: vince il primo incontro e perde il secondo con il futuro finalista, viene ripescato e macina 3 incontri con altrettante vittorie fino a conquistare il bronzo.

Fiume Matilde – 47 kg: vince nettamente i primi 2 incontri, ma poi perde il terzo contro la Campionessa Italiana 2021 che anche quest’anno accederà alla finalissima ripescando la savonese. Un incontro vinto e la finale per il bronzo persa per inesperienza, un buon 5° posto.

Entrambi gli atleti con questa prestazione si aggiudicano la possibilità di partecipare ai Raduni della Nazionale Giovanile, Saimon vince anche la cintura nera.

Andrea Odello – 57 kg: vince nettamente i primi 3 incontri, ma poi perde il quarto incontro con un atleta torinese per una distrazione che gli costerà cara visto che l’avversario non accederà alla finalissima negando al savonese la possibilità dei ripescaggi, si deve accontentare del 7° posto.

Manca Giorgia – 42 kg: vince il primo incontro e perde il secondo, viene ripescata ma non riesce a raggiungere la finale per il bronzo. Al suo primo Campionato Italiano, si deve accontentare del 7° posto.

Condividi