Doppietta piemontese e due successi stranieri nella 69^ Targa d’oro di Alassio

Spettacolo di altissimo livello, per la soddisfazione del folto pubblico presente sulle tribune del Palaravizza, nella giornata conclusiva della 69a Targa d’oro, manifestazione internazionale che ha tenuto banco nel weekend appena trascorso ad Alassio e dintorni, con la partecipazione di ben 1.060 giocatori, impegnati in tre tabelloni principali e uno supplementare.

A fianco del 2022, nell’albo d’oro, da ieri trovano spazio i nomi di Perosina, Team Francia, Auxilium Saluzzo e Team Slovenia. Vediamo più nel particolare cosa è successo nell’ultimo turno.

Grandissimo equilibrio ha regnato nella finale della Targa d’oro (234 formazioni in lizza), disputata tra due quadrette piemontesi che in semifinale avevano eliminato i temibili avversari francesi di Annecy e Joyeuse. Al fotofinish (7-6 dopo oltre due ore di gioco) l’ha spuntata La Perosina Boulenciel, con tre atleti che si sono ripetuti a distanza di sei mesi dalla scorsa edizione (Michele Data, Matteo Mana e Jure Kozic) insieme a Davor Janzic. Si è fermata a pochi centimetri dal traguardo la corsa del Gaglianico Biella che schierava Denis Pautassi, Gabriele Graziano, Enzo Granaglia (figlio del mitico Umberto che rincorreva la sua prima affermazione) e Roberto Doria.

L’atto conclusivo della gara femminile, la Targa Rosa Silvana Gioielli (35 coppie al via), è stato un duello tutto straniero, con il duo della nazionale francese Floriane Amar e Pauline Gouilloud che hanno avuto la meglio sulla connazionale Oceane Derozard e sulla slovena Nelly Skoberne. Per la prima volta il trofeo riservato alle donne passa i confini. Epilogo a senso unico tra gli Under 15 della Targa Junior (27 coppie iscritte), con Francesco Costa e Gionas Matteo Macario dell’Auxilium Saluzzo (new entry) che hanno prevalso sugli astigiani della Pro Valfenera, Luca Vercelli e Alessandro Libanore. Senza storia la finale della 3a Targa Bis, con il Team Slovenia (Petric, Sever, Ceh, Urdih) che ha surclassato i portacolori del Pozzo Strada Alessandria (Ariello, Luciano, Pellizzari, Ronco). Per la terza volta su tre la Bis va all’estero (in precedenza doppietta francese).

Poca gloria quest’anno per i colori liguri. Il miglior piazzamento nel tabellone principale è stato il 5° della Chiavarese di Carlevaro, Vaccarezza, Carlo e Paolo Ballabene. Quinto posto anche per Andrea Degola e Alessio Alessandri (Leverone) nella competizione giovanile.

Una delle novità di quest’anno è stata l’assegnazione di alcuni premi speciali, per i migliori atleti nella fase a punto e nella bocciata. Sono andati a Pauline Gouilloud (miglior bocciatrice), Floriane Amar (puntatrice), Gabriele Graziano (bocciatore) e Michele Data (puntatore).

A consegnare i numerosi riconoscimenti (anche Baci di Alassio e piante, fiori e vino della Piana di Albenga) sono stati il vicesindaco di Alassio, Angelo Galtieri, il presidente del consiglio comunale con delega allo sport Roberta Zucchinetti, l’amministratore unico di Gesco srl, Igor Colombi, il vicepresidente della Federazione Italiana Bocce, Roberto Favre, il presidente di Fib Liguria, Andrea Dagnino, il presidente del Colba, Carlo Bresciano, e il presidente dell’Associazione Bocciofila Alassina, Ezio Sardo.

La Targa d’oro ha chiuso ad Alassio una intensa quattro giorni che era cominciata giovedì e venerdì con la disputa della prestigiosa quarta tappa – per la prima volta ospitata in Italia – del Campionato Ligue Sport Boule M1, cui hanno preso parte i top team francesi.

I due eventi di bocce, oltre a migliaia di pernottamenti, hanno garantito anche un importante promozione turistica grazie a migliaia di contatti tra sito, social e 20 ore di diretta streaming. Inoltre, nei prossimi giorni, l’intera finale della Ligue M1, sarà trasmessa dall’emittente tv Sport en France, preceduta da una video cartolina di Alassio e della Liguria.

Per la Targa d’oro l’appuntamento è per l’aprile 2023. Tra un anno Bocciofila Alassina e Comune di Alassio dovranno farsi trovare pronte per un’edizione particolarmente significativa, la 70esima…

Istituzioni e partner – La Targa d’oro è stata organizzata dalla Associazione Bocciofila Alassina in collaborazione con Gesco e Colba, sotto l’egida della Federazione Internazionale Sport Bocce e della Federazione Italiana Bocce, con il sostegno di Comune di Alassio e Regione Liguria Assessorato allo Sport e con il patrocinio di Coni Liguria e Provincia di Savona. Principali partner Solaris Yachts e Comune di Limone Piemonte.

 

Gli ultimi due turni della Targa d’oro

 

Finali

Targo Oro: Gaglianico (Pautassi, Graziano, Granaglia, Doria) vs Perosina (Janzic, Kozjek, Mana, Data) 6-7

Targa Rosa:  Team Francia 1 (Floriane Amar, Pauline Gouilloud) vs Team France 3 (Nelly Skoberne, Oceane Derozard) 13-0

Targa Junior: Auxilium Saluzzo (Francesco Costa, Gionas Macario) vs Pro Valfenera (Luca Vercelli, Alessandro Libanore) 13-1

Targa Bis: Pozzo Strada (Ariello, Luciano, Pellizzari, Ronco) vs Team Slovenia (Petric, Sever, Ceh, Urdih) 0-13

 

Semifinali

Targa Oro: Annecy (Chirat, Benoit, Beakovic, Persico) vs Gaglianico (Pautassi, Graziano, Granaglia, Doria) 6-13;  Perosina (Janzic, Kozjek, Mana, Data) vs Joyeuse (Chouvelon, Ferrand, Triomphe, Penalver) 13-6.

Targa Rosa: Team Francia I (Floriane Amar, Pauline Gouilloud) vs. Borgonese (Tiziana Turella, Serena Traversa) 13-3; Buttrio (Barbara Zurini, Erica Candolini) vs Team France III (Nelly Skoberne, Oceane Derozard) 3-13.

Targa Junior: Auxilium Saluzzo (Francesco Costa, Gionas Macario) vs Auxilium Saluzzo (Federico Bellino, Matteo Costa) 13-6; Pro Valfenera (Luca Maccagno, Alessio Cagliero) vs Pro Valfenera (Luca Vercelli, Alessandro Libanore) 1-13.

Targa Bis: Pozzo Strada (Ariello, Luciano, Pellizzari, Ronco) vs Dolada (Devecchi, Carlin, Carlin, Frare) 11-8; Team Slovenia (Petric, Sever, Ceh, Urdih) vs Piatto Sport (Marangon, Levis, Fiorina, Cagna) 13-2.

 

 

 

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.