Da Ceriale un trekking sulle cime del Monte Acuto

Domenica 24 aprile dalle ore 8:30 Marian Mocanu, guida ambientale escursionistica associata A.I.G.A.E. e A.G.A.E.L. e accompagnatore turistico associato A.L.A.I.T. condurrà un trekking sulle cime del Monte Acuto.

In marcia: da Ceriale al Monte Acuto tra la Gallinara e il Croce attraverso la Guardia

La camminata inizia a Ceriale: appena entrati in paese, non molti metri dopo la prima rotonda, si imbocca via Cadanzo sulla destra. In poco tempo si giunge al parcheggio antistante il cimitero, dove lasciata l’auto, ci si può immergere nella tranquilla atmosfera rurale circostante. Si Prosegue quindi sulla via segnalata tra ulivi profumati e ruderi di campagna, mantenendo la direzione indicata dalla torre del Castello Borelli.

Il primo momento che farà innamorare di questa camminata è quello in cui ci si potrà affacciare sul meraviglioso terrazzo naturale vista mare, gentilmente offerto dall’altura del sentiero che conduce al castello.

Sarà utile, oltreché piacevole, riprendere fiato al cospetto di questo incantevole scorcio, anche perché da qui in poi la strada si farà più ripida. Dopo circa un’ora di salita, attraversando la macchia mediterranea tra pini marittimi e arbusti d’erica, si arriva alla Madonna della Guardia, protettrice di Borghetto Santo Spirito (dentro il Parco del Monte Piccaro, situato a circa 280 m di altitudine). Il percorso attraversa quindi la cima del Monte Piccaro, proseguendo sulla sua morbida cresta.

Passo dopo passo si lascerà alle spalle, sulla destra, la cima del Monte Croce, proseguendo su un sentiero a mezzacosta con una splendida vista sull’Isola Gallinara e sulla città di Albenga. Il tragitto continua a svilupparsi praticamente tutto in cresta fino al congiungimento con il Sentiero delle Terre Alte. Seguendo la cresta in direzione ovest andremo a scendere un poco, perdendo circa 60 m di dislivello e raggiungendo alcuni tralicci dell’alta tensione. Basterà proseguire sulla stessa direzione per arrivare comodamente fino alla destinazione finale, il Monte Acuto, con i suoi 746 m.

Caratteristiche del percorso

Il suolo è di tipo carsico, caratterizzato da distese di rocce a forme curve, brulle, laminate, con solcature. Sulla sua cima è facile perdersi nella contemplazione di quello che appare come un vero e proprio panorama da cartolina. Il campo visivo si adagia dolcemente sulla pinnata di Albenga, sull’Isola Gallinara, su Borghetto Santo Spirito, Loano, Pietra Ligure, Toirano e Balestrino. Il Monte Acuto è facilmente raggiungibile anche da Peagna seguendo un sentiero molto panoramico ed esposto al sole.

Dettagli organizzativi e logistici

La difficoltà sarà “escursionistica”, il dislivello 620 metri, la distanza 12 km, la durata 6 ore, il costo 12 €. Si consigliano un abbigliamento comprendente scarponi e bastoncini da trekking, giacca a vento, occhiali da sole, capello e un equipaggiamento con borraccia di almeno 1 litro di acqua e pranzo al sacco. Il ritrovo sarà presso il parcheggio del supermercato LIDL, sull’Aurelia,ore 8:30.

Per informazioni e iscrizioni: cell 3474166068, info@liguriatrekking.it

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.