Serie A Femminile: Gsp Ventimiglia la lepre, San Giacomo insegue

Mentre la quinta giornata del massimo campionato femminile Petanque ferma la lepre Gsp Ventimiglia per obbligo di calendario, sulle sue orme è tutto un ribollire, non di mosto, ma di inseguitrici desiderose di mostrarsi nelle loro vere ambizioni. E il turno in programma, terz’ultimo dell’andata, in quest’ottica potrebbe già sciogliere ulteriori nodi.

Per somma punti (6 più 7), la sfida più interessante è quella in programma a Caraglio, fra il team locale e l’imperiese San Giacomo. Il fatto che la squadra cuneese abbia disputato una partita in meno per aver adempiuto al turno di riposo, non consente un raffronto numerico aderente ai valori espressi dalle contendenti. La vicecapolista può mettere sulla bilancia il maggior peso delle terne, prove quasi determinanti  ai fini dell’esito finale. Formazione di punta per il club ligure – unico ad aver utilizzato soltanto 6 terne – quella composta da Ballocchi-Grillo-Peirano, con le sue 5 vittorie su 7. Difficile intuire come risponderà il tecnico delle padrone di casa, Claudia Dossetto. Per quanto concerne le coppie le scelte potrebbero cadere su Grosso-Martini, Dutto-Paolazzo, Caivano-Chiapello per arginare l’offensiva portata presumibilmente da Grillo-Peirano, Ballocchi-Sebban, Simonotto-Peretto. Arduo il confronto fra le soliste imperiesi Sebban (tre su tre) e Merlino (due su quattro), e quelle caragliesi Martini e Grosso (due vittorie su tre per entrambe).

La genovese Abg vuole risalire la china e tenere lucido lo scudetto, anche in vista del turno di riposo. Ricevendo il fanalino di coda Auxilium cercherà di far valere il maggior rendimento delle terne e delle soliste. Impresa impossibile indovinare le formazioni che sceglierà mister Marco Sacco, visto il numero di terne sin qui utilizzato (13, il maggiore del campionato). Le saluzzesi, ancora a caccia del primo successo, proveranno anche a cercare chi, fra Arcesto, Casana, Messina, Rinaudo, Pellegrino e Dossetto, sarà in grado di vincere la prima prova individuale. L’Abg potrà scegliere fra Cardo, Sacco, Petulicchio, quelle che hanno portato otto punti nelle casse del club dello Zerbino.

Pure la Costigliolese desidera togliersi dall’incomodo ultimo posto e rivolge le sue mire sul ventimigliese Dopolavoro Ferroviario. Il tecnico cuneese Marco Alberti ha già schierato dieci terne per ottenere 11 punti. Proporrà nuove formazioni ? Le frontaliere non hanno ancora trovato le terne su cui puntare  (solo 8 punti), ma potranno fare affidamento, non tanto sulle coppie, dove i valori si equivalgono, quanto sulle soliste Bracco e Ardissone, sino ad ora fra le migliori del campionato, al contrario delle padrone di casa che solo nelle ultime gare hanno spezzato il digiuno con Barra e Durbano.

Programma quinta giornata :  Caragliese – San Giacomo, Abg Genova – Auxilium Saluzzo, Costigliolese – Dlf Ventimiglia; riposa Gsp Ventimiglia

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.