Kevin Liguori vince una combattutissima GARA2 al primo Round della Sprint Series 2022

Grande avvio della stagione per Kevin Liguori nel campionato nazionale monomarca TwingoCup, la Sprint Series 2022, organizzato da Formula X Italian Series nei circuiti del nord e centro Italia. 

26 le vetture in pista per il primo Round del campionato, nell’autodromo Intenazionale di Varano de Melegari, diviso in 20 TwingoCup e 6 Ford Ka+ Challange, categoria in cui Kevin ha vinto l’ultimo Round del campionato 2021. 

Il 24enne sanremese ha conquistato una fantastica Pole Position sotto la pioggia battente di sabato, riuscendo, a soli 20 secondi al termine della sessione, a siglare il miglior tempo di categoria, staccando di +0.562 il secondo Classificato. 

Decimo di Categoria Vinicio Liguori, padre di Kevin, rimasto imbottigliato nel traffico per qualche giro, non riuscendo quindi ad avere strada libera per segnare un tempo migliore. 

La domenica di Gara si apre con un cielo sereno e qualche sbuffo di sole, che vede i sanremesi partire per la Gara 1 alle 10.05. Kevin Liguori, dopo una buona partenza, mantiene la leadership per 18 dei 20 minuti di gara, tenendo alle spalle un agguerritissimo Andrea Fersini, giovane talento conosciuto a livelli internazionali nel mondo del Karting, vittorioso nel Trofeo Formula Predators negli anni precedenti. 

A 2 giri dalla fine, nel tentativo di sorpasso di Fersini, un leggero contatto di gara fa scattare, inaspettatamente, lo stacca batterie della vettura di Kevin, spegnendola, portandolo a perdere tanti metri dal nuovo Leader di gara, condizionando la lotta alla vittoria e chiudendo la gara in seconda posizione. 

Gara in salita per Vinicio Liguori, obbligato ad evitare i vari contatti a inizio gara, portandolo in piena rimonta sul gruppo, riesce a chiudere solo 13esimo di classe. 

Gara 2 vede l’ordine di arrivo, invertito nelle prime 6 posizioni, così trovando, in griglia di partenza, Fersini in prima posizione Assoluta, finendo gara 1 in sesta posizione, e Kevin Liguori in settima posizione assoluta, avendo chiuso in 7a posizione la gara 1.

Una partenza eccellente del Sanremese, volendo riscattarsi dalla sfortuna di gara 1, gli fa conquistare subito la leadership di categoria su Fersini, mantenendo un minimo distacco.

A causa di contatti fra le Ford Ka+ Challenge, la Safety Car è costretta ad entrare in pista e rallentare l’andatura del gruppo, così da agevolare l’ingresso dei soccorsi per recuperare le vetture ferme o incidentate. Alla ripartenza, Fersini si incolla subito al posteriore di Liguori, iniziando così una battaglia in pista stellare.

Liguori difende, mentre Fersini cerca il buco dove poter passare, trovandolo e riuscendo nell’intento, alla fine del rettilineo di partenza. Kevin, ora in seconda posizione, da tutto e rimane attaccato al suo avversario, cercando di innervosirlo per 2 giri. Una piccola sbavatura permette a Kevin di affiancare Fersini e chiudere il sorpasso alla curva 3, riconquistando la prima posizione.  Gli ultimi 4 giri della gara hanno visto Liguori difendersi da ogni attacco, riuscendo così a vincere una delle sue più belle gare in carriera, con Fersini staccato solamente di +0.387 al termine dei 20 minuti di gara. 

“Che gara stupenda – dice Kevinpenso proprio si possa mettere sul podio delle migliori gare della mia carriera. Una vera lotta all’ultimo sangue, con tantissimo rispetto, tanto che a fine gara, sotto al podio, ci siamo abbracciati con Fersini. Sono contentissimo di essermi riscattato dopo gara 1 – Continua Kevin – Quel modo di essere arrivato secondo, causato dallo spegnimento della vettura, che mi ha allontanato dalla lotta per la vetta, mi ha veramente innervosito. Ma per gara 2 mi sono preparato perfettamente concentrandomi sul mio solo ed unico obbiettivo. Vincere. Ma non devo scordarmi che l’obbiettivo è il campionato e non la gara fine a se stessa. Vedremo come andrà a Magione il 19 Maggio. Sono pronto e carico”.

Continua, invece, l’andamento in salita per Vinicio Liguori, che dopo una bella gara in rimonta, è costretto alla sosta ai box, causa foratura a un pneumatico che ha distrutto così la sua gara. 

“Mi dispiace perché in gara 2 stavo facendo beneracconta Viniciopurtroppo quando parti in mezzo al gruppo, ci sono tante variabili da calcolare e non sempre è facile o possibile uscirne indenni. Mi sono comunque divertito in tutto il weekend – spiega – partendo dalle qualifiche bagnate che hanno reso il circuito molto scivoloso e quindi divertentissimo da percorrere mantenendo il controllo della vettura al limite. In gara 1 ho combattuto e in gara 2 post cambio del pneumatico ho battagliato un po’ con ragazzo che finendo nella ghiaia aveva perso anche lui il gruppo. Non male, ma speravo meglio. Il campionato è lungo quindi con calma”

Da segnalare anche la presenza di altri 2 Sanremesi a bordo delle Twingo. I fratelli Fabio e Mauro Ferranti, che nonostante la poca esperienza hanno condotto una gara più che bella, chiudendo in P18 Gara 1 e P10 Gara 2.

Nelle Legends Cars, Danilo Laura, in pista insieme ad altre 35 Legends Cars, numeri da record, riesce a classificarsi in 25’ posizione le qualifiche di Domenica mattina, lottando per una buona 23’ piazza in gara 1 e 20’ piazza in gara 2. Ottimo risultato in questo primo avvio di stagione per il Titolare di Sistel Telecomunicazioni classe ‘56. 

Condividi