Cro Wild Trail, tante novità per la nuova edizione

2 luglio. È la data del Cro Wild Trail, l’appuntamento di Limone Piemonte che ormai è una colonna portante di tutto il movimento podistico fuoristrada. Bisogna tornare indietro agli albori del millennio per trovare la prima edizione della manifestazione piemontese: al tempo era considerato quasi folle allestire una corsa su sentieri, montagne, single trail nei boschi lunga ben 115 km, ma quei coraggiosi che l’organizzarono e coloro che vi presero parte sono stati i capostipiti di una lunga storia arrivata ai giorni nostri.

Nel suo sviluppo il Cro Wild Trail -originariamente chiamato Trail du Cro Magnon- ha assistito anche ai cambiamenti quasi filosofici della disciplina, che come tutte quelle che concernono l’offroad era nata con puro spirito avventuriero, prevalentemente escursionistico divenendo sempre più qualcosa ad altissima gradazione agonistica. L’edizione 2022 non si distacca da questa tradizione, anzi spinge l’acceleratore sulle novità, diventando “WILD”, proponendo percorsi rinnovati e un modo nuovo di raccontare l’evento nel vero e profondo “spirito trail”, anche attraverso una comunicazione nuova, attraverso una newsletter che accompagnerà il cammino organizzativo da qui alla fatidica data.

Un trail, due regioni, due nazioni

Il tracciato principale della gara cambia nel suo sviluppo diventando un vero e proprio Point to Point: da Limone Piemonte il percorso si sviluppa attraverso prima il Parco Naturale delle Alpi Marittime, poi il Parco Regionale delle Alpi Liguri scendendo verso il mare, attraversando il confine regionale e quello nazionale, toccando borghi caratteristici come Tenda, La Brigue, Saorge e Breil Sur Roya in territorio francese, quindi, rientrati in Italia Fanghetto, successivamente Airole fino a raggiungere il suo traguardo sulla spiaggia di Ventimiglia. Già il fatto che ci siano due diverse località di partenza e arrivo è qualcosa di raro nel panorama italiano, ancor di più considerando che si passa da una regione all’altra transitando in Francia nella stupenda Valle Roya.

È un percorso indubbiamente impegnativo, allestito lungo 90 km che non hanno nulla da invidiare, in quanto a dispendio di energie, ai 115 km delle prime edizioni. Il dislivello poi è un indice molto qualificato per far capire quanto sia selettivo: 5.000 metri di dislivello positivo e 6.000 di negativo. Sicuramente ne scaturirà una gara appassionante per le prime posizioni, ma c’è una regola che vige al Cro Wild Trail: ogni singola partecipazione è un’avventura, ognuna meriterebbe una storia, ognuna è una sfida con se stesso e chi arriva è sempre un vincitore, a prescindere dalla classifica.

Mini trail, per entrare in sintonia

Per gran parte della sua storia il Cro Trail si è articolato su un percorso unico o quasi fino al 2018, successivamente due edizioni ridotte a 48 km. Anche quest’anno la proposta del grande trail piemontese-ligure sarà duplice, infatti oltre alla gara lunga è prevista una prova più breve, il Mini Cro Trail della lunghezza di 20 km con un dislivello positivo di 1.200 metri e negativo di 1.350. A differenza del lungo, questo è un trail tutto ligure, in quanto la partenza sarà data da Airole (IM) per concludersi sempre sulla spiaggia di Ventimiglia. Una distanza, quella dei 20 km, già abbastanza impegnativa, un giusto trait union fra chi vuole approcciarsi a questo tipo di corse (che richiedono sempre una preparazione adeguata, non bisogna dimenticarlo) e chi è già abbastanza esperto ma predilige i trail brevi alle lunghe distanze.

Iscrizioni aperte, meglio sbrigarsi

Il programma di gara prevede alle 11:00 di venerdì 1 luglio, in Piazzale Nord l’apertura del Cro Village, dove nell’apposita tensostruttura dalle ore 14:00 verranno consegnati i numeri di partenza e i pacchi gara e i geo tracker attraverso il quale ogni atleta sarà sempre sotto controllo da parte dell’organizzazione e rintracciabile da remoto da qualsiasi parte del mondo, chiunque potrà sempre sapere dove si trovano gli atleti. Alle 19:00 a Limone P.te è previsto il briefing pregara con tutte le indicazioni necessarie. Sabato alle 6:00, dal piazzale antistante il Municipio, il via al Cro Wild Trail, alle 12:00 intanto aprirà il Cro Village di Ventimiglia, sul Belvedere Resentello che ospiterà gli arrivi. Alle 17:00 il via al Mini Cro Trail da Piazza SS.Giacomo e Filippo nel centro di Airole.

Le iscrizioni sono già aperte e provvedendo per tempo c’è la possibilità di un corposo risparmio: aderendo entro il 30 aprile si potranno infatti versare 80 euro, successivamente la quota aumenterà di 20 euro fino alla chiusura fissata per il 29 giugno. Ci si potrà ancora iscrivere presso la tensostruttura di Piazzale Nord, nel pomeriggio del venerdì, ma non è garantita la consegna del pacco gara. Bisogna inoltre considerare che, per garantire l’adeguata gestione e sicurezza della gara, non si potrà sforare il tetto massimo di 300 atleti. Nel pacco gara i concorrenti troveranno anche un biglietto ferroviario per una tratta tra Limone Piemonte e Ventimiglia, per collegare partenza e arrivo. La gara sarà come da tradizione qualificativa per l’Ultra Trail du Mont Blanc: come si vede, di motivi per partecipare ce ne sono in quantità…

Per informazioni: Association Raid du Cro-Magnon, tel. 335.7202300, www.crotrail.it

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.