Nasce il “Vibram Maremontana Running Park”

Passeggiate urbane, camminate nell’entroterra, percorsi trail e per bikers: nasce il Vibram
Maremontana Running Park.

Loano. Attrarre, cioè generare interesse per il territorio anche fuori stagione; educare e sensibilizzare al rispetto per l’ambiente e alla sicurezza; creare percorsi chiari e facili da seguire, in grado di appagare la ricerca di novità e adrenalina di un pubblico il più ampio possibile. Sono queste le sfide che si è posta l’Asd Maremontana di Loano con la creazione del Vibram Maremontana Running Park, progetto per la promozione degli sport outdoor realizzato con il contributo e la collaborazione di Vibram, azienda italiana leader nella produzione di suole per calzature, e dei Comuni di Loano, Balestrino, Ceriale e Toirano e destinato ad ampliarsi anche a molte altre località del ponente savonese.

L’Asd Maremontana nasce il 27 ottobre 2014 con l’intento di promuovere e sviluppare attività sportive all’aperto: fit walking, nordic walking, running, trail running, mountain biking, climbing. E’ nota anche e soprattutto per la Vibram Maremontana – Memorial Cencin De Francesco, la gara di trail competitiva e non che si tiene nell’entroterra loanese ogni primavera. Forte di questa esperienza e del successo ottenuto regolarmente ad ogni edizione della gara, uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati, Maremontana ha deciso creare, nel ponente savonese, il primo running park della Liguria. Un ampio progetto di promozione degli sport all’aria aperta che ha come proprio fulcro la corsa in collina/montagna, ma si sviluppa attraverso una serie di percorsi adatti ad ogni genere di pubblico, dagli atleti agli appassionati, dagli “allenati” ai “non allenati”, dai runners ai walkers ai bikers.

Lo slogan del progetto è “Give Your Trails a Sense”. Il Vibram Maremontana Running Park è composto da una serie di percorsi pianificati che si sviluppano tra il litorale e l’entroterra. Ogni itinerario è classificato in base al livello di difficoltà: ci sono quelli “urban” per chi semplicemente ama camminare; i percorsi “lover” sono rivolti a chi cammina e corre per hobby, ma non lo fa regolarmente né segue una preparazione specifica; i “trail” sono invece riservati a chi si segue un preciso programma di allenamento e partecipa anche a gare competitive; infine i più impegnativi “ultra” riservati agli atleti più allenati. Insomma, una serie di percorsi in grado di rispondere ad ogni tipo di atleta: dalla famiglia che desidera trascorrere del tempo all’aria aperta con i propri bimbi al “nonno” che cammina per mantenersi in forma agli atleti che vogliono mettersi alla prova o allenarsi in vista di una gara importante.

Accanto ai percorsi da seguire a piedi ci sono quelli da affrontare in sella alle mountain-bike e alle e-bike. Ogni percorso si snoda attraverso paesaggi e scorci suggestivi, che accompagnano il runner ed i bikers in una scoperta continua del territorio. Ad oggi il progetto ha già visto la creazione, sul territorio di Loano, di 186 chilometri di percorsi per il
running (suddivisi in cinque “urban”, quattro “lover”, cinque “trail” e uno “ultra”) e 85 chilometri per le bike (suddivisi in quattro tracciati). Altri sono in fase di realizzazione sui territori di Balestrino, Ceriale e Toirano; sono in fase di definizione gli accordi con le amministrazioni di Albenga, Boissano, Borghetto Santo Spirito, Borgio Verezzi, Castelvecchio di Rocca Barbena, Cisano sul Neva, Giustenice, Pietra Ligure, Tovo San Giacomo e Zuccarello per l’ampliamento del progetto e l’integrazione anche di questi territori.

In tutto sono stati elaborati ed assegnati circa trenta percorsi e altri ne saranno creati in modo progressivo. Ogni percorso ha una conformazione ad anello, perciò portandolo a termine si ritornerà automaticamente al punto di partenza. A guidare ogni runner saranno le “balise”, cioè le targhette collocate lungo il tragitto. Sono colorate a seconda del grado di difficoltà del percorso e ne riportano il numero, in modo da comunicare immediatamente tutte le informazioni necessarie ad orientarsi. Sui territori dei comuni aderenti al progetto sarà installato lo stesso tipo di “balisa”, in modo da dare omogeneità ai percorsi e fornire il medesimo genere di informazioni. Grazie a questo stratagemma, anche gli utenti meno esperti o meno avvezzi a consultare cartine e utilizzare app potranno orientarsi senza
problemi.

E per chi ama la tecnologia, è possibile scaricare la app Vibram Maremontana Running Park. La app consente la geolocalizzazione dell’utente e si basa su una cartografia tecnica di coordinate locali. Ciò significa che la posizione indicata sulla mappa dal Gps dell’apparecchio è più precisa rispetto, ad esempio, a quella fornita da una cartografia basata su un sistema di riferimento globale come quella utilizzata da Google. Grazie a questo è possibile affrontare ogni percorso in totale sicurezza, avendo in tempo reale
dati Gps, informazioni sulla distanza, sul dislivello, sull’altimetria. Sono presenti anche la cartografia d’insieme e per ogni percorso la carta con l’indicazione del senso di marcia e la descrizione nella lingua desiderata.

Per ogni percorso sono disponibili brevi audiovisivi, l’elenco dei punti di interesse e, più in
generale, informazioni di carattere turistico, culturale, tecnico e commerciale. La app parla in quattro lingue ed è già predisposta per successivi sviluppi: ad esempio, prossimamente le singole descrizioni dei percorsi saranno registrate dal vivo nelle lingue originali anziché il prodotto di un sintetizzatore vocale; questo permetterà di interrompere a piacere l’ascolto della descrizione e dar modo di riprendere mentre si avanza sul percorso.

A completare gli strumenti informativi ci sarà la cartellonistica. I cartelli sono installati nei punti di principale interesse dei vari Comuni (come ad esempio le Grotte di Toirano), riportano i percorsi che possono essere intrapresi a partire da quel punto in particolare ed alcune informazioni sulla location. Su ogni cartello è presente un QR code che, per ciascun percorso, rimanderà alla scheda, al video di anteprima e all’elenco dei punti di interesse.

Inoltre, per garantire la sicurezza di ogni utente, ogni cartello invita a: consultare le previsioni meteo; informare un conoscente del programma; porta cibo e acqua; equipaggiarsi in modo adeguato e conforme alla pratica sportiva; scegliere calzature con una suola Vibram che garantisca trazione, abbia grip e che sia resistente e protettiva. E per tutelare l’ambiente, è necessario: portare con sé i propri rifiuti per evitare di non abbandonarli lungo i sentieri; rispettare la flora e la fauna, evitare di uscire inutilmente dal sentiero e fare scorciatoie.

Il Vibram Maremontana Running Park non è solo un progetto sportivo, ma ha anche importanti risvolti turistici e ambientali: incentivando la frequentazione dell’ambiente urbano e dell’entroterra anche in periodo di “bassa stagione” runners e bikers si riappropriano del territorio e contribuiscono alla sua tutela, garantendo un monitoraggio ambientale ed una manutenzione costante; inoltre, dato che i suoi percorsi attraversano anche zone ed aree poco note, il Running Park aiuta a riscoprire le peculiarità dell’interno; infine, poiché runners e biker “seguono” la loro passione in ogni momento dell’anno, il progetto di Maremontana consente di destagionalizzare i flussi turistici. Ciò consentirà, nel lungo periodo, la possibile crescita dell’indotto dei servizi (legati alla ristorazione e alla ricettività) e la creazione di nuove figure professionali (accompagnatori e guide) e dunque la crescita dell’occupazione.

Il format sarà inaugurato ufficialmente in occasione dell’undicesima edizione del Vibram®
Maremontana – Memorial Cencin De Francesco, la manifestazione suddivisa in tre percorsi agonistici (uno da 25 chilometri con dislivello positivo di 1.384 metri, un secondo da 45 chilometri con dislivello positivo di 2.650 metri, un terzo da 60 chilometri con dislivello positivo di 3.640 metri) che si terrà a Loano dal 25 al 27 marzo. Alle gare agonistiche si aggiungeranno altre iniziative di corsa e camminata non competitive dedicate alla scoperta del territorio.

Il progetto è stato presentato giovedì 10 marzo a Varese presso il Vibram Connection Lab, lo spin-off dell’azienda dedicato allo sviluppo di progetti innovativi, interdisciplinari e di comunicazione. Jerome Bernard, Sport Innovation Marketing Global Director di Vibram, ha spiegato il concept alla base dell’iniziativa: “Abbiamo ideato il concept di Vibram Running Park per promuovere l’outdoor e valorizzare alcuni territori potenzialmente molto adatti alla pratica del trail running. Il progetto nasce come un sistema, replicabile in diverse aree geografiche, che offre una connessione di percorsi, servizi e strumenti che parlano lo stesso linguaggio. In questo modo, vogliamo incoraggiare gli sportivi e il pubblico a praticare ‘senza stress’ la propria passione per lo sport in natura immersi nella bellezza di nuovi luoghi, per un’uscita fuori porta di un solo giorno, ma anche durante un fine settimana o per organizzare una vacanza all’insegna della ‘scoperta del territorio correndo”.

Antonio Ghilino (segretario dell’Asd Mare Montana) ha presentato il Vibram Maremontana Running Park, declinazione pilota del concept: “Sviluppato da MareMontana ASD, il Vibram Maremontana Running Park è connesso all’area di Loano e si estende fino a comprendere un grande bacino territoriale che include un totale di dodici comuni, luoghi scelti come punti di partenza dei diversi percorsi segnalati e progettati per il trail running, pensati per livelli di difficoltà differenti in termini di distanza, dislivello e difficoltà tecnica.  I primi tracciati sono già fruibili e si arriverà ad avere 500 chilometri suddivisi in 50 percorsi. Vibram Maremonatana Running Park offre dunque percorsi, servizi e strumenti sia ai principianti che desiderano approcciarsi alle attività outdoor, ma anche agli appassionati in cerca di un luogo unico per organizzare le loro uscite”.

Ospite speciale e ambassador del progetto il pluricampione di trail running Gediminas Grinius, atleta di punta del Trailrunning Team Vibram, che in merito alla sua esperienza ha affermato: “Ho avuto modo di esplorare i sentieri del Vibram Maremontana Running Park, mi hanno portato a scoprire borghi tipici e panorami mozzafiato in un ambiente mediterraneo piacevolissimo, lasciatevi ‘guidare’ correndo tra mare e monti come ho fatto io”.

Condividi