La sconfitta nel derby. Van Vuren: “Triste ma orgoglioso del mio Recco”

Le partite durano ottanta minuti e così non potevano bastarne sessanta agli Squali della Pro Recco Rugby per aver ragione di un CUS Genova molto più esperto, nel recupero della IX giornata di andata: al 54′ i biancocelesti erano in vantaggio per 12-10 e la partita del Carlini, non bella ma combattuta, era aperta ad ogni possibile risultato.

Purtroppo stanchezza, inesperienza e panchina corta hanno però segnato inesorabilmente l’ultimo quarto di partita, con i cussini a segno per ben cinque volte nel giro di soli venti minuti, fino al risultano finale di 17-43: un passivo decisamente pesante rispetto a quanto visto sul terreno del Carlini-Bollesan di Genova e sicuramente una dura lezione per i ragazzi di coach Jem Van Vuren.

“So di diventare monotono – dice il coach biancoceleste – ma anche oggi sono tanto triste quanto orgoglioso. Ringrazio ancora una volta i miei ragazzi per l’impegno, gli sforzi, il loro essere dei veri guerrieri, sia contro gli avversari che contro chi li critica e anche contro loro stessi, perchè non è facile per nessuno continuare a crederci e a lavorare guardando al futuro quando non riesci mai a vincere. Oggi ha vinto la squadra più esperta, che ha gestito meglio la partita fino alla fine sfruttando senza pietà i nostri errori negli ultimi venti minuti, ma negli altri sessanta ce la siamo giocata, siamo anche stati in vantaggio e non ho dubbi sul fatto che da questa partita la mia squadra abbia imparato tantissimo. Una menzione speciale oggi va a Lorenzo Romano, Samuele Maggi e Francesco Navone, due giovani e un giovanissimo che hanno giocato una partita davvero straordinaria”.

Il primo tempo si è chiuso sul 10-6 per i cussini, oggi squadra ospite (paradossalmente, ospiti ma nel loro stesso stadio), con due calci di punizione di Lorenzo Romano (oggi per lui 4/5) per i biancocelesti e una meta di Pressenda (poi eletto Player of the Match), una trasformazione e un calcio di punizione per Mandivenga (5/7).

Nella ripresa gli Squali si sono portati fino al vantaggio di 12-10 ancora grazie al piede di Romano ma poi, a partire dal 60′, il CUS ha dilagato con le mete in sequenza di Bortoletto, una doppietta di Francesco Imperiale, Mandivenga e Granzella, con tre trasformazioni di Mandivenga e una di Corona (1/1). In mezzo a questa pioggia di segnature biancorosse, il tallonatore recchelino Davide Noto, il cui ingresso in campo al 45′ ha cambiato il volto della mischia biancoceleste, ha segnato la meta del momentaneo 17-29, al 77′.

Domenica prossima Van Vuren e i suoi ragazzi sono attesi da una trasferta tra le più difficili: sul campo di Biella li attende la seconda in classifica, unica squadra a riuscire a tenere il passo della capolista CUS Torino.
——–
Tabellino:
Pro Recco Rugby – CUS Genova Rugby 17-43 (6-10)
Marcatori: pt: 6′ cp Romano (3-0), 18′ cp Mandivenga (3-3), 22′ cp Romano (6-3), 25′ m. Pressenda tr. Mandivenga (6-10). S.t.: 11′ cp Romano (9-10), 14, cp Romano (12-10), 20′ m. Bortoletto tr. Corona (12-17), 25′ m. Imperiale F. tr. Mandivenga (12-24), 33′ m. Imperiale F. (12-29), 37′ m. Noto (17-29), 39′ m. Mandivenga tr. Mandivenga (17-36), 40′ m. Granzella tr. Mandivenga (17-43).
Pro Recco: Romano L., Falchi, Balestracci, Cinquemani, Guastamacchia, Tagliavini J.D. (12′ st Marcellino T.), Mitri (32′ st Barisone L.), Rosa (c), Navone (32′ st Marcellino M.), Barisone E. (20′ st Nese), Matulli (5′ st Canoppia), Cartoni, Maggi S., Della Valle (5′ st Noto), Albarello. Allenatore: Van Vuren.
CUS Genova: Mandivenga, Pichler (25′ st Grassi), Corona, Pressenda, Vimercati, Migliorini, Tessiore (31′ st Granzella), Pendola, Bertirotti, Gargiullo (31′ st Barioglio), Imperiale F. (c), Repetto (25′ st Imperiale P.), Giuliano (16′ st Rifi), Bortoletto (31′ st Boero), Barry. Allenatore: Bernardini
Arbitro: Sgardiolo (Rovigo). AA1: Rebuschi (Rovigo). AA2: Biagioni (La Spezia)
Cartellini: 10′ pt cartellino giallo Mandivenga (CUS), 31′ st cartellino giallo Cartoni (Recco)
Calciatori: Romano L. (Recco) 4/5. Mandivenga (CUS) 5/7. Corona (CUS) 1/1.
Punti conquistati in classifica: Recco 0 – CUS Genova 5.
Player of the match: Pressenda (CUS)
——–
Serie A, girone 1, recupero giornata IX (ultima di andata)
VII Torino – Amatori Alghero 17-17 (2-2)
I Centurioni – ASR Milano 37-33 (5-2)
Biella Rugby – Rugby Parabiago 39-35 (5-2)
Pro Recco Rugby – CUS Genova 17-43 (0-5)
Riposa: CUS Torino

Classifica: CUS Torino 47 (10), Biella 43 (10), Parabiago 34 (10), ASR Milano 31 (10), I Centurioni 22 (10), Amatori Alghero 21 (10), VII Torino 12 (9), CUS Genova 12 (10), Pro Recco 0 (9).

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.