Impresa Telemedico Sturla contro Torino ’81

La Telemedico Sturla vince e convince. La partita di ieri, giocata nella Piscina del Mare di Sori contro la forte formazione del Torino’81, si è infatti conclusa con la bella vittoria dei biancoverdi per 10 – 8. L’incontro non si presentava assolutamente facile perché si affrontavano due squadre con obiettivi diversi: la formazione torinese lotta per entrare nei play-off, mentre lo Sturla si batte per evitare i temuti play-out.

Il Torino’81 arriva a Sori forte della vittoria contro il Lavagna 90 mentre la Telemedico è reduce da due sconfitte contro le formazioni bolognesi. Le premesse potevano giocare a favore dei piemontesi invece oggi raccontiamo di un epilogo diverso, di una vittoria importante per la Telemedico che finalmente ha trovato il suo gioco. Lo Sturla parte subito con il giusto carattere sorprendendo gli avversari che forse non si aspettavano un inizio così determinato da parte biancoverde. Dopo solo un minuto c’è la prima occasione di uomo in più per la Telemedico che Lorenzo Navone sfrutta al meglio realizzando la prima rete. Il Torino’81 risponde con il mancino Colombo che però colpisce la traversa. Sul capovolgimento di fronte è invece bravo Michele Gilardo che, resistendo ad una carica del difensore, trova la rete del 2-0.

Al quarto minuto Cigolini, grazie a un fallo dello Sturla fischiato in attacco, si viene a trovare solo davanti a Rossi e segna la prima rete per il Torino: 2-1.

I padroni di casa reagiscono immediatamente sfruttando una veloce fuga di Alessio Pellerano che con un bel passaggio trova Pietro Bini bravo a girare la palla in rete per il 3 – 1. Passano solo pochi secondi e la Telemedico va ancora a segno dalla sinistra con Matteo Villa: 4 –1.

Non ricordiamo una partenza così “bruciante” della Telemedico in questo campionato. I biancoverdi hanno spesso regalato i primi due tempi agli avversari compromettendo il risultato finale degli incontri.

Ora per lo Sturla si tratta di mantenere questo vantaggio ma il Torino è squadra tecnica ed esperta ed è ovvio che non molli alla prima difficoltà.

La squadra piemontese trova infatti un goal al termine della prima frazione di gioco con Giacomo Novara portando il risultato sul 4 – 2.

La seconda frazione di gioco si apre con una splendida palombella di Alessio Pellerano da posizione 5 che porta il vantaggio della Telemedico a tre reti: 5 – 2. Poi sono i due portieri, Rossi per lo Sturla e Aldi per il Torino, che sfoderano il meglio del loro repertorio. Ottime le difese di entrambe le squadre.

Il primo a rompere questo momentaneo equilibrio di gioco è il Torino’81 con Andrea Maffè, classe 1993, che trova la rete con una bella palombella superando il bravo Ema Rossi: 5 -3.

Le due squadre provano ancora a segnare; Colombo del Torino tenta il tiro più volte ma trova sempre attenta e pronta la difesa biancoverde, Pellerano e Matteo Villa per lo Sturla vedono i loro tiri neutralizzati dall’ottima difesa piemontese. Il secondo tempo si chiude quindi con un parziale di 1 – 1.

Mister Fabio Gambacorta conosce il valore del Torino ed invita i suoi ragazzi alla massima attenzione. Preoccupazioni e timori che purtroppo si concretizzano dopo poco più di un minuto quando, in superiorità numerica, il Torino trova la rete con Vinko Lisica: 5 – 4.

I piemontesi sembrano sicuri di poter rimontare lo svantaggio e provano a forzare il gioco. La Telemedico risponde con Bini e Matteo Villa ma i loro tiri vengono neutralizzati prima dalla traversa e poi dall’ottimo Aldi che negano i goal allo Sturla.

Il Torino è bravo a sfruttare le due occasioni di uomo in più segnando prima con Antonio Scarpari e poi con Marco Costa portando per la prima volta in vantaggio i piemontesi 5 – 6. La Telemedico  però non vuole arrendersi agli avversari e Lorenzo Navone sorprende il portiere avversario con un fortissimo tiro da fuori, riportando in parità il punteggio: 6 – 6. La rete è importantissima per la Telemedico perché conferma che la squadra è ancora viva e in partita.

Sul finire del terzo tempo i biancoverdi conquistano un rigore con Matteo Villa e dai cinque metri Michele Gilardo segna la rete del ritrovato vantaggio per 7 – 6.

Nulla però è scontato, le due formazioni si giocheranno il tutto per tutto nel quarto tempo.

Il Torino’81 può contare sull’esperienza dei propri giocatori mentre la squadra dello Sturla, più giovane con un’età media di 21 anni, può sfruttare una migliore tenuta nel nuoto in vasca

Trascorrono solo trenta secondi dall’inizio del quarto tempo e la Telemedico segna un goal bellissimo con Matteo Perongini  (classe 2004) su assist di Pietro Bini: 8 – 6.

Il Torino prova ancora a segnare con Novara e con Lisica ma i tiri sono respinti con bravura e ottima esperienza da Rossi.

La Telemedico va ancora a segno sfruttando l’uomo in più con Nicolò Priolo, bravissimo ad intercettare un retro passaggio al portiere avversario: 9 – 6.

Il Torino non si è ancora arreso e lo Sturla cerca di gestire al meglio il tempo a disposizione facendo trascorrere tutti i secondi disponibili prima di andare al tiro.  Alessio Pellerano con un “missile” dalla distanza, trova la rete per lo Sturla: 10 – 6. Mancano ancora due minuti al termine della partita, sembra difficile una rimonta ma il Torino è comunque bravo a segnare ancora due goal con Andrea Maffè e Giacomo Novara. Per la Telemedico, Perongini ha un’ultima occasione ma il portiere piemontese si supera compiendo un’ottima parata.

La sirena finale fissa il punteggio sul 10 – 8 a favore della Telemedico.

Vittoria importante per lo Sturla che adesso può guardare con maggior fiducia al prosieguo del campionato. Il prossimo incontro sarà fuori casa contro il Lavagna 90.  Queste le parole di mister Gambacorta a fine gara: “Vittoria fondamentale contro una squadra di ottima qualità. Sono contento per i miei ragazzi; questo risultato è frutto di un grande lavoro svolto in settimana in preparazione di questa sfida. Oggi l’intensità e la concentrazione hanno prodotto una vittoria importante.”

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.