Loano non solo mare: giovedì escursione al Santuario di Montallegro a Rapallo

Nuovo appuntamento con “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Giovedì 24 febbraio si terrà un’escursione al Santuario di Montallegro, a Rapallo.

Anche per questa escursione è previsto lo spostamento in treno. All’andata, la partenza da Loano è prevista per le 6.59 del mattino (e da Albenga alle 6.50, da Finale alle 7.07, da Savona alle 7.21). Non verranno effettuati cambi, l’arrivo a Rapallo è in programma alle 9.02. Per il ritorno, la partenza da Rapallo è fissata alle 15.41 o alle 16.42, con cambio a Savona e arrivo a Loano alle 18.27 o alle 18.52. La funivia Rapallo-Montallegro non è attualmente in funzione, ma è comunque attivo il servizio bus.

L’itinerario a piedi da Rapallo a Montallegro, pur presentando un dislivello di 600 metri, costituisce di fatto una camminata piacevole, una salita abbastanza continua ma senza strappi troppo ripidi che si sviluppa lungo un sentiero largo e ben tenuto. L’itinerario inizia di fianco alla stazione della funivia con un primo tratto costituito da varie rampe di scale che portano alla localita Pellegrino. Di qui, risalendo un’antica mulattiera che offre ampi squarci panoramici sul mare, si perviene poi ad una vasta lecceta e si raggiunge alfine il viale alberato che precede l’imponente scalinata del Santuario di Montallegro.

Il Santuario, sorto nella seconda metà del ‘500 in seguito ad un’apparizione della Madonna, è da secoli meta di fedeli e visitatori, e dal piazzale antistante offre una veduta straordinaria sul Golfo Tigullio, da Rapallo e Santa Margherita al promontorio di Portofino. La sua bianca e marmorea facciata neogotica risale a fine ‘800 ed il suo interno, a navata unica con le cappelle laterali e l’abside ricche di opere d’arte, ospita numerosi ex-voto, per lo più di ispirazione marinara. E’ previsto il pranzo al sacco nei pressi del Santuario (è disponibile un servizio bar).

Chi lo desidera potrà cimentarsi nella salita del colle che sovrasta il Santuario e quindi “vantarsi” di aver scalato il Monte Rosa, così come è denominata questa altura. Questo è il monte, tra l’altro, sul quale nel 1935 Guglielmo Marconi installò una stazione radio trasmittente per i suoi esperimenti. Per i camminatori più tranquilli, invece, c’è la possibilità di evitare la discesa e rientrare a Rapallo con il bus in partenza dal Santuario alle 14.45. Se avanzerà tempo, è consigliata una visita al centro storico di Rapallo e alla sua scenografica, severa fortezza sul mare.

La gita avrà una durata di 4 ore e mezza e seguirà un itinerario di andata e ritorno, con difficoltà E ed un dislivello di 600 metri circa. I capigita sono Mario Chiappero, Gianni Simonato e Renato Garolla. Le escursioni sono gratuite e praticabili da quanti abbiano un discreto allenamento alle camminate in montagna.

Per la partecipazione alla gita, i non soci Cai devono sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Flavia Robaldo al numero 335.84.84.568 o, se assente, a Elena Ghiglione al numero 333.93.84.941 entro le 12 del giorno precedente la gita. Senza assicurazione non si potrà partecipare. I partecipanti dovranno avere calzature adatte ed un abbigliamento idoneo all’ambiente montano. I capigita non ammetteranno chi non ha i dovuti requisiti. Pranzo al sacco a carico di ogni partecipante. I partecipanti sono tenuti ad attenersi alle disposizioni anti-Covid in vigore. Per info sulle escursioni di “Loano non solo mare” è possibile contattare Beppe Peretti al numero 329.4288096.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.