Petanque: San Giacomo a Cuneo, Ventimiglia riceve Saluzzo

Il massimo campionato maschile Petanque ingrana la quarta opponendo, curiosamente, i piani alti del condominio della classifica, ai piani bassi. Un’analisi tecnica parrebbe scontata, ma a favore delle abitanti la zona sottostante, tutto sommato potrebbe giocare il proverbio secondo cui la speranza è l’ultima a morire.

La capolista San Giacomo viaggia alla volta della cuneese Passatore. Il testacoda della quarta giornata rischia di provocare vittime e contusi nelle file di casa, stante il divario tecnico esistente fra le due contendenti. Nei primi tre turni i rispettivi rendimenti lasciano spiragli d’ingresso ai coriacei guerrieri di Aldo Morello, ma la Bella Addormentante detiene il miglior punteggio nelle decisive prove individuali, dove i suoi infallibili pistoleri Torre, Amormino, Calissi, Sciortino, Arcolao, Ghigliazza, hanno già raccolto 20 punti (su 30).

Dalla quinta fila della graduatoria si ode l’urlo “vengo anch’io” . E’ la voce della Vita Nova, temporaneamente fuori dal cerchio magico delle aspiranti ai playoff. Squadra di ottime potenzialità, alterna bagliori a lunghe pause. Ora va all’esame di ammissione in casa di una Valle Maira desiderosa di riscattare la sconfitta in terra imperiese. L’ago della bilancia saranno le cinque sfide fra i solisti. Per i saviglianesi è necessaria una inversione di rotta, perchè nelle individuali sino ad oggi hanno raccolto soltanto 10 punti, il peggior rendimento rispetto alle otto protagoniste del campionato.

Da Ventimiglia spira un ponentino frizzante ricco di ambiziose aspettative. Con l’ingaggio del ventenne genovese Jacopo Gardella, il Gsp ha inserito un nuovo pistone nel suo già oliato motore, e le prime uscite fanno intendere quale sia la volontà dei frontalieri guidati dal tecnico Marco Gardella, di arrivare nella camera del trono. La sfida casalinga con l’Auxilium Saluzzo può diventare una spinta ulteriore a rinforzare la presenza nei piani alti. La differenza di punteggi fra le contendenti, emerge soprattutto nelle coppie : 16 punti su 18 per i ventimigliesi, 9 su 18 per i saluzzesi, oltre il 6 a 2 del tiro e 8 a 4 delle terne, mentre si equivalgono le prestazioni dei solisti (14 a 14).

La Costigliolese riprova a catturare uno scalpo prestigioso. Per ottenere la prima vittoria stagionale, ospita una Bovesana uscita con le ossa rotte dal match casalingo con il Gsp Ventimiglia. Il divario di punti in classifica, non emerge dalle rispettive rese nelle varie prove. A partire dal tiro di precisione dove svetta l’imbattuto Simone Giraudo. Gli uomini di Danilo Rinaudo sono in vantaggio anche nelle prove a coppie (10 punti contro 4), mentre sul fronte bovesano emergono le coppie (6 a 1) e i solisti (16-14). Una sfida da consumare sul bilancino del farmacista.

Le migliori prestazioni, dopo tre giornate. Tiro di precisione : Jacopo Gardella 6 punti su 6 (36,3 di media) e Simone Giraudo 6 su 6 (32,6 di media). Terne : 4 su 4 Goffredo D.-Goffredo E.-Gardella (Gsp) . Coppie : 6 su 6 Brondino-Oberto (Auxilium). Individuali : 6 su 6 Oberto (Auxilium), Torre (San Giacomo) e Chiapello (Valle Maira).

Il programma : Valle Maira – Vita Nova, Passatore – San Giacomo, Gsp Ventimiglia – Auxilium Saluzzo, Costigliolese – Bovesana

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.