Invernale del Tigullio: sabato e domenica la chiusura della 46° edizione

Va in archivio, con l’ultimo dei sei week end di confronti e con l’epilogo della terza manche, il 46° Campionato Invernale Golfo del Tigullio che nella stagione 2021-2022 si disputa sotto la regia del Comitato Circoli Velici del Tigullio diretto dallo storico organizzatore Franco Noceti con la partecipazione di Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S. Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S. Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante.

Quattordici prove disputate da sabato 6 novembre a domenica 23 gennaio nelle acque del Golfo Tigullio a Lavagna e del Golfo Marconi tra Rapallo, Portofino e Santa Margherita Ligure. Sei prove nella prima manche, cinque nella seconda e, in attesa dell’atto conclusivo di sabato e domenica, tre nella terza.

“Siamo davvero soddisfatti per l’andamento di questo Invernale che siamo riusciti a organizzare prestando massima attenzione alla sicurezza e a tutte le misure utili per contrastare la pandemia secondo le linee guida della FIV – afferma il deus ex machina Franco Noceti – Il numero delle prove effettuate e dei partecipanti, alle soglie della quarantina, certificano la bontà del lavoro svolto in sede di organizzazione, con la qualità dei percorsi riconosciuta anche da armatori e membri di equipaggio.  Il finale sarà all’insegna dell’incertezza visto l’equilibrio registrato  in tutte le classi”.

Nella classe ORC gruppo 1 la lotta per i primi posti del campionato coinvolge, in particolare, 5 equipaggi: Blue Sky di Claudio Terrieri (CV Ravennate) attualmente al comando della classifica generale insieme a Tengher di Alberto Magnani (YCI), Chestress3 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI), Skarp di Vincenzo De Falco (CV Erix) e Capitani Coraggiosi di Felcini-Santoro (Yacht Club Chiavari). Cinque equipaggi molto ravvicinati anche nel gruppo 2: To Be di Claudio Rusconi (YCI), insieme a Baciottinho di Roberto Gagliardi (CV Bellano), Ocesse (Compagnia Vela Forte  Marmi), Aria di Burrasca di Franco Salmoiraghi (LNI Sestri Levante) e Free Lance di Federico Bianchi (LNI Chiavari e Lavagna). Skarp e To Be sono attualmente in testa alla terza manche.

Straordinario filotto di successi, nella classe J80, per Jeniale Eurosystem di Massimo Rama (LNI Sestri Levante). In lotta per il podio, ci sono J Bes di Eros Rossi (CV Sori),  J Spirit di Marco Buzzo (LNI Santa Margherita Ligure), Padawan di Donald Hart (LNI Genova) e GS Design di Claudio Cicconetti (CV Vernazzolesi).

Ariarace di Giuliano Azzimonti e Roberto Preda (CN Rapallo) è il leader della classe Libera nelle prime due manche, Sakura di Andrea Busso (YC Chiavari) primeggia nella terza.

L’Invernale del Tigullio costituisce un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione e, come sempre, contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico. Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte a tutte le tre manche, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.